€ 11.05€ 13.00
    Risparmi: € 1.95 (15%)
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Cronache marziane

Cronache marziane

di Ray Bradbury


Disponibilità immediata
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar moderni
  • Edizione: 2
  • Data di Pubblicazione: maggio 2016
  • EAN: 9788804668169
  • ISBN: 8804668164
  • Pagine: 294
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

"Cronache marziane" (1950) è il resoconto della conquista e della colonizzazione di Marte tra il 1999 e il 2026: anno in cui lo scoppio di una guerra atomica richiama i terrestri sul proprio pianeta. Marte, pianeta antichissimo, resta nuovamente abbandonato. Sui suoi immensi mari di sabbia privi di vita passano i grandi velieri degli ultimi marziani, creature simili a fantasmi, ombre e larve di una civiltà che i terrestri, esseri ingombranti venuti da un mondo sordo e materialista, non hanno saputo vedere né comprendere.

I libri più venduti di Ray Bradbury

Tutti i libri di Ray Bradbury

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Cronache marziane acquistano anche Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro € 11.05
Cronache marziane
aggiungi
Non lasciarmi
aggiungi
€ 22.10

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

5Non catalogabile?, 06-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non è un romanzo e non sono racconti. E' scritto in prosa, ma va letto come una serie di poesie. Stile unico, ricco di immagini, colori, suoni e silenzi. L'ho letto tutto d'un fiato rendendomi conto man mano, però, che il modo giusto di affrontare queste pagine è poco alla volta, sia le parti brevi, a volte brevissime, sia quelle lunghe. Di seguito, sì, per non perdere quello che sembra un esile filo di collegamento, ma con una pausa tra l'una e l'altra, per permettere di coglierne i contenuti, le allusioni, le metafore, le allegorie. Ed eleborarne la struggente bellezza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La fantascenza di vera qualità, 12-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Da alcuni è considerato una chiave di volta della fantascenza. Questo libro nasce per caso, come alcune delle migliori invenzioni. Racconti pubblicati in momenti diversi, non pensati in origina per comporre una trama unica hanno poi trovato una loro collocazione geniale che fa acquistare un senso diverso e più profondo ad ognuno. L'arrivo dell'uomo su Marte è trattato a tappe, ma lasciando da parte la logica temporare. Le metafore che nascono in ogni racconto e nel rapporto tra i diversi racconti lasciano aperte al lettore una miriade di letture, nessuna soddisfacente forse, tutte affascinanti. Un grandissimo libro di fantascenza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Un libro da leggere assolutamente, 28-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo libro, per nulla catalogabile in un solo genere (quello fantascientifico) in virtù della sua ricchezza di contenuto e la straordinaria fantasia con cui Bradbury reinventa un mondo, Marte, dandogli le fattezze di una Terra magica e lontana ma al contempo specchio della storia del continente Americano. Un libro assolutamente da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Cronache marziane, 06-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Attraverso una serie di racconti, delineati in uno stile che non esiterei a definire “lirico”, l’autore presenta la spedizione terrestre su Marte, l’esodo degli uomini su questo pianeta e le sue conseguenze.Quelle che potrebbero essere semplici storie fantastiche in realtà sono impregnate di un senso ulteriore, davvero profondo e anche amaro. Due sono le ulteriori chiavi di lettura che ho riscontrato.La prima è l’epopea degli Stati Uniti d’America sotto metafora.la seconda è incentrata sulla natura umana. Leggendo, mi è venuto in mente il passo di Seneca che sostiene che l’uomo per cambiare davvero se stesso, non deve limitarsi a emigrare in un altro luogo, bensì deve mutare animo. Da qui, estenderei tale concetto anche al filo rosso che percorre quest’opera: l’uomo può pure recarsi su un altro pianeta, ma condurrà con sé la sua insita natura prevaricatrice, distruttrice, meschina e cieca. C’è scampo, dunque, da noi stessi?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Tutti su marte!, 12-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Geniale Bradbury in questa raccolta di racconti di un ipotetico e fantomatico futuro dell'uomo alla conquista di Marte, in cui si dimostra che sia il 1999 su Marte, o il 1492 in America, l'essere umano sia sempre lo stesso: arriva, prevarica, conquista, distrugge la cultura e tutto ciò che non riesce a comprendere. Si salvi chi può!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Cronache marziane (6)


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti