€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Disponibilità immediata solo 2 pz.
Ordina entro 8 ore e 52 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo giovedì 18 luglio Scopri come

Disponibile in altre edizioni:

La coscienza di Zeno
La coscienza di Zeno(2016 - brossura)
€ 14.00 € 11.90
Disponibilità immediata solo 1 pz.
La coscienza di Zeno
La coscienza di Zeno(2008 - brossura)
€ 8.90 € 8.54
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La coscienza di Zeno

La coscienza di Zeno

di Italo Svevo


Disponibilità immediata solo 2 pz.

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

"La coscienza di Zeno" (1923), uno dei capolavori della letteratura europea del Novecento, è la tragicomica vicenda di un "inetto a vivere", che, su sollecitazione del proprio psicanalista, ripercorre le tappe della sua oscillante e inconcludente esistenza punteggiata dai ripetuti, e inutili, tentativi di smettere di fumare. Zeno Cosini è una specie di marionetta tirata da fili che, quanto più indaga, tanto più gli sfuggono. È schiacciato da un destino che sembra ineluttabile: desideroso dell'Ordine, è sommerso dal Caos; alla infantile ricerca di certezze, si ritrova compiaciuto funambolo sul filo oscillante della catastrofe personale e familiare. Introduzione di Franco Marcoaldi.

Tutti i libri di Italo Svevo

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La coscienza di Zeno acquistano anche I Malavoglia di Giovanni Verga € 8.07
La coscienza di Zeno
aggiungi
I Malavoglia
aggiungi
€ 16.57

Voto medio del prodotto:  4 (4.1 di 5 su 12 recensioni)

5Illustre scrittore, illustre romanzo, 07-04-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta del terzo romanzo di Italo Svevo. La struttura di tale romanzo è del tutto innovativa e non lineare, essa si basa su sei episodi fondamentali della vita del protagonista, tutti raccontati dal punto di vista di quest'ultimo in un monologo interiore. Svevo ha voluto sperimentare il cosiddetto "flusso di coscienza", allora sperimentato da diversi autori del '900 italiani e non.
Per tale ragione, leggendolo, il lettore si perde tra i pensieri del protagonista, ripercorre le sue riflessioni, vive i suoi sentimenti e i suoi ricordi, che non seguono una sequenza temporale precisa. Si passa dal passato al presente e viceversa. Leggendo si ha la sensazione di vivere nella mente del protagonista e questo fa sì che la lettura non risulti mai noiosa ma al contrario altamente affascinante.
Grande capolavoro!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Ottimo, 01-03-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo acquisto, libro corrispondente alle mie aspettative! Spedizione veloce, libro molto "thought-provoking". Scritto forse in modo un po' noioso a lungo andare, nonostante ciò il corpus è davvero illuminante!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Attenzione: punge, 21-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un tavolo di marmo è solido ma freddo. Svevo trasmette la stesse sensazioni. Affilato, scabro, a tratti deprimente nelle sue verità. L'edizione è robusta ma ovviamente non di lusso!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La coscienza di Zeno, 29-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo libro i malati vengono rappresentati come coloro che non si rassegnano alle convenzioni della borghesia. I sani invece sono quelli inconsapevoli del male presente nella vita, infatti la malattia viene identificata con la vita stessa dell'uomo. Non esiste alcuna terapia che la può curare.
La psicanalisi è vista come un modo per conoscere la realtà umana.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La coscienza di Zeno, 13-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
"La coscienza di Zeno" è un romanzo caratterizzato da uno stile narrativo prosastico che adatta allo scritto le caratteristiche del parlato. Lo studioso Testa osserva che in un libro che punta sul parlato-scritto, i dialoghi hanno un ruolo di grande evidenza, ma nella Coscienza non ci sono grandi passi dialogati per una scelta strutturale del testo, dove le voci degli altri vengono inglobate nel tessuto narrativo. Inoltre, dove appare il dialogato (come ad esempio nel capitolo del Fumo), i personaggi parlano come Zeno. Le parole degli altri, ovvero il dialogato, nella grande narrativa otto-novecentesca hanno una funzione di caratterizzazione mimetica e quindi mettono a fuoco delle caratteristiche fisionomiche specifiche di ogni personaggio. Ciò non vale, però, per La coscienza di Zeno, confermando il soggettivismo assoluto del narratore Zeno, che è la voce predominante. Così, le parole degli altri assumono una rilevanza non di mimesi caratterizzante, bensì di funzione straniante: ovvero un'apertura di varco da un punto di vista diverso del narratore. Il dialogato acquista, così, significato ideologico. Geniale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La coscienza di Zeno (12)


Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti