€ 3.90
Disponibilità immediata

Disponibile in altre edizioni:

La coscienza di Zeno. Ediz. integrale
€ 4.90 € 4.16
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
La coscienza di Zeno. Ediz. integrale
€ 5.90 € 5.60
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
La coscienza di Zeno. Ediz. integrale

La coscienza di Zeno. Ediz. integrale

di Italo Svevo


Disponibilità immediata
  • Editore: Newton Compton
  • Collana: I MiniMammut
  • A cura di: M. Lunetta
  • Data di Pubblicazione: maggio 2014
  • EAN: 9788854165472
  • ISBN: 8854165476
  • Pagine: 345
  • Formato: rilegato

Trama del libro

Rimasto incompreso per lungo tempo, "La coscienza di Zeno" è il più importante romanzo di Svevo e uno dei capolavori della letteratura italiana contemporanea. È il resoconto di un viaggio nell'oscurità della psiche, nella quale si riflettono complessi e vizi della società borghese dei primi del Novecento, le sue ipocrisie, i suoi conformismi e insieme la sua nascosta, tortuosa, ambigua voglia di vivere. L'inettitudine ad aderire alla vita, l'eros come evasione e trasgressione, il confine incerto tra salute e malattia divengono i temi centrali su cui si interroga Zeno Cosini in queste pagine bellissime che segnarono l'inizio di un modo nuovo di intendere la narrativa. Primo romanzo "psicoanalitico" della nostra letteratura, quest'opera rivoluzionaria seppe interpretare magistralmente le ansie, i timori e gli interrogativi più profondi di una società in cambiamento.

Tutti i libri di Italo Svevo

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La coscienza di Zeno. Ediz. integrale acquistano anche Il fu Mattia Pascal. Ediz. integrale di Luigi Pirandello € 3.90
La coscienza di Zeno. Ediz. integrale
aggiungi
Il fu Mattia Pascal. Ediz. integrale
aggiungi
€ 7.80

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 10 recensioni)

5.0La coscienza di Zeno, 28-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un capolavoro di Italo Svevo. È uno di quei libri che bisogna leggere almeno una volta nella vita. Ricco di spunti per riflettere. Il personaggio protagonista della storia è così ben descritto che appena finisci di leggere il libro sembra che sia qualcuno che conosci.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un classico imperdibile, 20-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Siamo di fronte ad uno dei grandi classici della letteratura italiana del Novecento che non può assolutamente mancare nella libreria di un lettore compulsivo! Consiglio vivamente a tutti coloro che si sono avvicinati per la prima volta a questo romanzo per "obbligo" dell'insegnante di rileggerlo con più calma e serenità nel tempo libero. Vale veramente la pena!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La menzogna classica, 03-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
L'indagine psicologica delle pagine di Svevo ci svelano che non è sempre facile non mentire. Le "avventure" di Zeno sono la conferma all'impossibilità della verità assoluta. Uno dei capolavori di fine Novecento che non può mancare nelle nostre librerie. La verità che giace dentro noi è una mezza menzogna, così come il flusso di coscienza di cui è permeata l'opera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0De gustibus, 30-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Contrariamente alle (pessime) aspettative iniziali, al termine della lettura e dopo un certo periodo di "maturazione" della trama, assolutamente da interpretare e interiorizzare, l'ho trovato sorprendentemente splendido e di una delicatezza unica. Due alternative possibili: o lo si trova insensato o lo si adora. Ma per poter giungere ad una delle due conclusioni bisogna leggerlo fino all'ultimo. Mai giudicare un libro dalle prime pagine!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Libro geniale, 03-01-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
E come tutti i libri geniali, va letto e riletto più volte, consultando magari anche le varie analisi che ne sono state fatte. Il linguaggio è apparentemente semplice, e proprio per questo riesce a mantenere per tutto il romanzo la sua affascinante ambiguità. Questo a causa della condizione di italiano "straniero" dello scrittore (come richiama il suo stesso pseudonimo, Italo Svevo): si attirò molte critiche proprio per il modo in cui usa la lingua italiana e fu accusato di "scrivere male". Il punto è che Svevo, come scrivono Deleuze e Guattari a proposito di Kafka, fa un uso "minore" della lingua, grazie anche al fatto di essere un Ital (ian) o Straniero. Ovvero non fa un uso simbolico della lingua, ma "intensivo", producento una scrittura fortemente espressiva. Abbandona così la rappresentatività del linguaggio, per diventare, analogamente ad autori come Kafka, allegorico: da qui deriva la sua profonda ambiguità, che permette all'opera di rinnovare costantemente il proprio siginificato, impedendola di fossilizzarsi e diventare sterile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La coscienza di Zeno. Ediz. integrale (10)


Ultimi prodotti visti