€ 25.50€ 30.00
    Risparmi: € 4.50 (15%)
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Coreografia e narrazione. Corpo, danza e società dalla pantomima a Giselle

Coreografia e narrazione. Corpo, danza e società dalla pantomima a Giselle

di Susan Leigh Foster


  • Editore: Audino
  • Collana: Manuali di Script
  • A cura di: C. Falletti
  • Traduttore: Polli A.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2004
  • EAN: 9788886350938
  • ISBN: 8886350937
  • Pagine: 336

PromozionePromozione Black Friday
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

L'autrice traccia lo sviluppo della storia del balletto francese dalla pantomima teatrale del primo Settecento attraverso le feste della Rivoluzione fino ai ben noti balletti romantici La Sylphide e Giselle. Prende in esame i cambiamenti della concezione del corpo danzante, nel momento in cui il balletto si separa dall'opera ed emerge come una forma d'arte autonoma proprio durante quel periodo turbolento della storia francese.Avvicinandosi alla coreografia come teoria, mostra come le scelte coreografiche siano parte integrante della costruzione di identità corporee individuali, sessuate e sociali.""Imponente opera di sapere, questo studio usa il concetto di un corpo culturalmente costruito e storicamente determinato pre trascendere confini disciplinari come quelli della storia della medicina, dell'educazione fisica, delle pratiche della moda, dell'etichetta e del comportamento, della scienza e l'arte di rappresentare le passioni, allo scopo di portare in luce valori pervasivi nei confronti del corpo e i mitamenti in questi valori nel corso del tempo."" (Library Journal)Susan Leigh Foster è docente al Dipartimento di Danza dell'Università di California, Riverside. Coreografa e studiosa, è autrice di importanti saggi teorici e storici, trai i quali Reading Dancing: Bodies and Subjects in Contemporary American Dance (1986) e Dances that describe themselves. The improvised Choreography of Richard Bull (2002) e curatrice di Coreographing History (1995) e Corporealities. Dancing Knowledge, Culture anda Power (1996).