€ 12.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Il conte di Montecristo
Il conte di Montecristo(2015 - brossura)
€ 16.00 € 14.40
Disponibilità immediata
Il conte di Montecristo
Il conte di Montecristo(2014 - brossura)
€ 15.00 € 12.75
Disponibilità immediata solo 1pz.
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Il conte di Montecristo

Il conte di Montecristo

di Alexandre Dumas


Prodotto momentaneamente non disponibile
Alexandre Dumas sfoggia non poche qualità del grande scrittore: e non delle secondarie. In primo luogo una sovrana impudenza; un insieme di complicità e oltraggio nei confronti del lettore; nessun patetismo, neppure quando ricorre a situazioni obiettivamente patetiche. E ancora, il gusto del gioco, della mistificazione; l'onesta carenza morale; una nobile guitteria, che gli detta la mossa esatta per scatenare la consenziente credulità del pubblico. (Giorgio Manganelli)

Note su Alexandre Dumas

Alexandre Dumas (Villers-Cotterêts 1802 -Puys 1870) fu un drammaturgo e scrittore francese. Rimasto presto orfano del padre, non ebbe l’opportunità di seguire regolarmente gli studi. Poco più che ventenne si trasferì a Parigi, lavorò come cancelliere del Duca d’Orleans e diventò padre di Alexandre, anche egli futuro scrittore. Nel 1829 portò a teatro la sua prima pièce. Il successo, duplicato anche con il dramma “Christine”, gli permise di abbracciare totalmente la sua vocazione letteraria. Nel 1844 pubblicò “Il conte di Montecristo” e “I tre Moschettieri”, mentre l’anno seguente “La regina Margot”. Nel 1846 costruì un proprio teatro. L’esperienza però non funzionò e quattro anni dopo fu costretto a chiuderlo. Fu in seguito protagonista oculare della battaglia di Calatafimi e dell’ingresso di Garibaldi e della sua spedizione a Napoli. Divenne direttore del giornale garibaldino ”L’Indipendente”. Terminata la collaborazione, Dumas intraprese una serie di viaggi nell’Europa austro-asburgica e tedesca. Nel 1870 tornò a Parigi. Paralizzato da alcuni mesi, in dicembre Alexandre Dumas si spense nella casa del figlio.

Prodotti correlati:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 27 recensioni)

5.0Il più bel romanzo di Dumas Padre, 25-08-2014, ritenuta utile da 26 utenti su 32
di - leggi tutte le sue recensioni
Vastissimo, fantastico, oltremodo ricco di personaggi, a mio avviso il più coinvolgente dei romanzi – che pure apprezzo tutti grandemente – di Dumas Padre.
Consiglio senz'altro di leggerlo, di prendersi il tempo necessario per gustare quest'opera, la cui lunghezza potrebbe scoraggiare. A tale proposito, mi sono accorta dell'esistenza di edizioni immotivatamente tagliate e raccomando invece di procurarsi l'edizione integrale. Il lettore non ci rimetterà, anzi: potrà rendersi conto della difficoltà a tenere tutte le fila di questa storia, difficoltà affrontata anche dal protagonista, personaggio che assume nel corso della narrazione numerose identità. Questo è un elemento interessantissimo che, oltre a soccorrere il lettore nella comprensione delle vicende, ci dice quanto Dumas fosse affascinato dal travestimento, dall'equivoco e quanto si riveli moderno nell'esplorazione di tali azioni e delle loro conseguenze.
Buona lettura, dunque!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il conte di Montacristo, 19-06-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Un uomo ingiustamente arrestato riesce ad evadere e medita vendetta.
Una trama apparentemente banale viene trasformata in un capolavoro assoluto grazie al genio narrativo di Dumas.
Intrighi, duelli, avvelenamenti, palazzi faraonici, figli illegittimi e oscuri segreti fanno da sfondo alle avventure del Conte che, servendosi di molteplici identità, riuscirà ad avere la meglio sui suoi nemici.
Montecristo è, suo malgrado, un personaggio machiavellico e la sua storia è un elogio della vendetta che, nelle pagine di questo romanzo, non ha nulla di vile o banale, ma viene descritta come un'arte che consente la sublimazione di ogni passione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'avventura, 26-03-2012, ritenuta utile da 4 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Il conte di Montecristo è l'avventura, il libro che mi ha trasportato con incredibile coinvolgimento in una storia che racconta della vendetta, dell'odio, della pietà, dell'amore, della ricchezza, della miseria. Ci sono 900 pagine da leggere d'un fiato, e non si salta una sola riga. Ogni singolo episodio, anche aneddoto minore, è appassionante perchè alla fine tutto torna, in un ingranaggio oliato e perfettamente funzionante. Magari i romanzi di avventura contemporanei fossero così...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il conte di Montecristo, 21-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il conte di Montecristo è un libro ormai fuori moda: se un tempo i ragazzi si immedesimavano in Dantes e ne leggevano estasiati le avventure, oggi il suo nome non lo si ricorda neanche più. Eppure questo libro di Dumas è un'avventura continua e travolgente: mi piacerebbe fosse adottato in qualche scuola, almeno come progetto di lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il conte di Montecristo, 20-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro di una certa portata. Il conte di Montecristo è acclamato dalle generazioni moderne per la semplicità e la piacevolezza con cui riusciamo a conoscere i personaggi del racconto e la storia di Dantes. Dumas è unos crittore capace, abile nel raccontare avvenimenti in maniera del tutto delicata e appropriata
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 10-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che quando lo si è letto ti fa sentire come se si avesse compiuto un atto dovuto. Scritto da un Dumas diverso dai "Tre moschettieri", molto più prolisso nei dialoghi che rallentano leggermente la lettura, ma che permette anche di conoscere meglio i personaggi nel loro intimo. In un racconto dove l'ingiustizia e le emozioni esplodono non si perdere quel senso di provvidenza che fanno crescere il protagonista e con lui anche il lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Favoloso!, 07-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ho letto giusto per, ma questo libro è stato un'autentica rivelazione! Lo stile scorrevole, non troppo descrittivo, fluido ed efficace come pochi. Personaggi intrigante e soprattutta una trama macchiavellica senza tempo! Questi sono i fattori principali che rendono ai miei occhi Montecristo un'autentica lettura da consigliare. Non lasciatevela perdere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Uno dei più bei romanzi stranieri, 26-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
"Il conte di Montecristo" è uno dei più famosi romanzi di Alexandre Dumas.
Il protagonista, Edmond Dantes, è vittima di un complotto e riesce, dopo tante peripezie e colpi di scena, a vendicarsi dei suoi carnefici.
Le vicende sono ambientate tra la Francia e l'Italia dell'800.
E' certamente uno dei più bei romanzi della letteratura straniera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Attenti alla traduzione, 18-09-2011, ritenuta utile da 5 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Il Conte di Montecristo è un libro assolutamente da leggere, è magnifico, basta trovare la traduzione corretta. Nella fattispecie, questa e tutte quelle che riportano "Emilio Franceschini" come traduttore (una figura peraltro semi leggendaria vissuta nell'800) dovrebbero essere evitate come la peste. Vi sono tagli e censure ingenti, per non parlare del drammatico adattamento di Faria, che da abate diventa scienziato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Uno dei migliori romanzi mai scritti, 26-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia di Edmondo Dantes è ricca di colpi di scena e l'arte di Dumas impressiona ulteriormente sapendo che veniva retribuito a "pagine", scrivendo infatti romanzi d'appendice (feuilleton) sul Journal des Débats. Questa edizione in particolare è molto interessante essendoci una interessantissima introduzione di Umberto Eco.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Emozionante, 21-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro molto bello, scritto davvero bene e con una storia che tiene incollati al libro, facendovi divorare pagine su pagine senza nemmeno farvene rendere conto. C'è stata anche una trasposizione cinematografica con Gerard Depardieu, molto valida, ma il libro, come in moltissimi altri casi, è un'altra cosa e conviene leggere quello. Romanzo consigliatissimo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il conte di Montecristo, 23-02-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Una straordinaria epopea che sfida il tempo. Appena finito, letto (ma forse sarebbe più giusto dire divorato) in pochi giorni... Combattuto fra l'impossibilità di staccarmi da quelle pagine e il desiderio di non esaurire troppo rapidamente il piacere di una lettura così coinvolgente.
In questo romanzo c'è davvero tutto: personaggi meravigliosi (anche quelli apparentemente secondari); uno sfondo storico coerente e credibile; la sapiente descrizione della vita politica, economica e culturale di città come Marsiglia, Parigi, Roma; temi come l'amore, la riconoscenza, il perdono, la vendetta, la fede... Tutti approfonditi, esaltati e portati a compimento.
Un romanzo completo e moderno, dove anche le poche pagine oggettivamente noiose sembrano perfette.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il conte di Montecristo (27)