€ 7.50
Fuori catalogo - Non ordinabile

Disponibile in altre edizioni:

Il condominio
Il condominio(2014 - brossura)
€ 9.00 € 8.46
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il condominio

Il condominio

di James G. Ballard


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Traduttore: Lagorio P.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2009
  • EAN: 9788807817557
  • ISBN: 8807817551
  • Pagine: 192
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Un elegante condominio in una zona residenziale, costruito secondo le più avanzate tecnologie, è in grado di garantire l'isolamento ai suoi residenti ma si dimostrerà incapace di difenderli. Il grattacielo londinese di vetro e cemento, alto quaranta piani e dotato di mille appartamenti, è il teatro della generale ricaduta nella barbarie di un'intera classe sociale emergente. Viene a mancare l'elettricità ed è la fine della civiltà, la metamorfosi da paradiso a inferno, la nascita di clan rivali, il via libera a massacri e violenza. Il condominio, con i piani inferiori destinati alle classi inferiori, e dove via via che si sale in altezza si sale di gerarchia sociale, si trasforma in una prigione per i condomini che, costretti a lottare per sopravvivere, danno libero sfogo a un'incontenibile e primordiale ferocia. "Era trascorso qualche tempo e, seduto sul balcone a mangiare il cane, il dottor Robert Laing rifletteva sui singolari avvenimenti verificatisi in quell'immenso condominio, nei tre mesi precedenti. Ora che tutto era tornato alla normalità, si rendeva conto con sorpresa che non c'era stato un inizio evidente, un momento al di là del quale le loro vite erano entrate in una dimensione chiaramente più sinistra. Con i suoi quaranta piani e le migliaia di appartamenti, il supermarket e le piscine, la banca e la scuola materna - ora in stato di abbandono, per la verità - il grattacielo poteva offrire occasioni di scontro e violenza in abbondanza."

I libri più venduti di James G. Ballard

Tutti i libri di James G. Ballard

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.9 di 5 su 17 recensioni)

4Il mondo in un condominio, 02-12-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Come può un condominio costruito con i più avanzati criteri architettonici, trasformarsi in uno scenario apocalittico da fine del mondo? Il condominio è progettato per essere un mondo in miniatura, al cui interno tutte le funzioni vitali di ciascun individuo possono essere eseguite. In questo modo presto il condiminio diventa un microcosmo, all'interno del quale cominciano a venir fuori gli istinti primordiali dei suoi abitanti, che cominciano a riunirsi in piccole "tribù", ognuna delle quali controlla solo qualche piano o zona comune. In un'escalation di violenza, questo esperimento di ingegneria sociale finirà per rivoltarsi contro il suo creatore, l'architetto che abita nei piani alti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Talento allo stato puro, 29-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ecco questo autore è stata una rivelazione: il talento nel rendere la psicologia dei personaggi ha pochi eguali nel panorama narrativo del novecento. Non importa che non venga spiegata la regressione degli abitanti del grattacielo, la cosa affascinante è proprio questa, che è inspiegabile il lato oscuro che emerge così all'improvviso e senza una causa apparente. Bravissimo
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Perverso e delirante, 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non c'è uno evolversi narrativo vero e proprio, l'involuzione degli abitanti del condominio non è sviscerata, ma accade. Forse è proprio questa la potenza del romanzo: presentare gli avvenimenti come un ossessione senza spiegazione, ma questo per me è un difetto che non mi fa apprezzare a pieno la lettura. Per certi versi mi ha fatto venire in mente "Cose Preziose" di King, anche li vi è una spirale di violenza e una regressione degli abitanti di un paesino, ma che viene descritta in modo progressivo e causale, e a mio avviso più efficace.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Piacevole sorpresa, 05-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non conoscevo questo autore inglese dal talento allucinante. La sua prosa, il suo stile mi hanno abbarbicato alle pagine sin dall'inizio e non sono riuscito a staccarmene più. L'introspezione psicologica dei personaggi è fenomenale, poche volte ho visto renderla così bene. La storia è un pochino surreale, ma è una cosa su cui si puà facilmente sorvolare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Riti tribali sul pianerottolo, 10-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
James Graham Ballard (1930-2009) era convinto che la valanga mediatica con cui la modernità travolge i singoli, anestetizzasse, senza cancellarla, la vera natura degli umani. Basta isolarci, magari in un ambiente sofisticato e studiato per garantire il massimo confort a chi se lo può permettere, perché anche il più civilizzato degli individui regredisca a uno stato ferino o torni a essere ciò che è sempre, inconsapevolmente, stato. "Il condominio" ("High-Rise", 1975) porta alle estreme conseguenze questo assunto. Si costruisce nel centro di Londra un centro residenziale composto da cinque grattacieli di 40 piani dotati di un numero impressionante di comodità: supermercati, una banca, una palestra, la piscina, scuole, saune, ristoranti. Nel primo a essere abitato, i borghesi upper class che ne occupano le migliaia di appartamenti non hanno la minima idea di ciò che li aspetta. Per la delizia del lettore, ammaliato dallo stile cristallino e lucido di Ballard.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il condominio (17)


Prodotti correlati