€ 12.69€ 13.50
    Risparmi: € 0.81 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Colpo di spugna

Colpo di spugna

di Jim Thompson


  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • Traduttore: Martini A.
  • Data di Pubblicazione: marzo 2014
  • EAN: 9788806209322
  • ISBN: 8806209329
  • Pagine: 254
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

La Contea di Potts è un angolo del Texas dimenticato da Dio. 1280 anime in tutto, compresi i neri, anche se in realtà, è ben noto, i neri un'anima non ce l'hanno. Nick Corey è lo sceriffo della contea ormai da anni. Per farsi rieleggere, una sola cosa gli è necessaria: fare il meno possibile, e non dare troppo fastidio ai maggiorenti del posto. Nick Corey è pigro e scostumato. Ha una moglie che lo tiranneggia, un'amante esigente, una vecchia fiamma che non ha mai dimenticato. Gestire le tre donne è già un lavoro di per sé, e un motivo in più per lasciare che le cose vadano avanti come devono, senza ficcare troppo il naso negli affari degli altri. Ma Nick Corey ha un problema: odia la gente che gli sta attorno. E sogna di cancellarla dalla faccia della terra, una volta per tutte.

I libri più venduti di Jim Thompson

Tutti i libri di Jim Thompson

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Colpo di spugna acquistano anche Disturbo della quiete pubblica di Richard Yates € 11.28
Colpo di spugna
aggiungi
Disturbo della quiete pubblica
aggiungi
€ 23.97

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Colpo di spugna e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

5Un noir da manuale, 28-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il maestro Thompson scrive, e lascia ai posteri, uno dei migliori noir di sempre. La provincia americana come non l'avete mai vista, un fine intreccio che sarebbe sacrilego anticiparvi raccontando qualcosa della trama, un sottile e raffinato umorismo ed un protagonista che non dimenticherete mai più!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La giustizia del folle, 19-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Jim Thompson (1906 – 1977) è appartenuto pienamente alla categoria degli scrittori maledetti, se mai ce n’è stata una. Ubriacone, comunista in America, costretto a scrivere per le riviste pulp pur di campare, ispirato da una sulfurea visione della realtà, ma geniale, di straripante talento e convinto che il tempo gli avrebbe reso giustizia. Colpo di spugna (Pop 1280, 1964) è uno dei suoi esiti migliori. Inizi del ‘900. Potsville, nel profondo Texas, conta 1280 abitanti, come annuncia il cartello ai confini dell’abitato. E sono tutti gentaglia, intrisa di razzismo e pessimo whisky. Li giudica per quello che sono lo sceriffo Nick Corey, che però non fa nulla per farli rigare dritto. Perché Corey è un impasto di pigrizia e vigliaccheria. Schivare ogni problema e far sempre finta di nulla sono le uniche leggi in cui crede. E pazienza se ciò non gli attira il rispetto dei concittadini. Ma qualcuno esagera nell’irriderlo. E Corey trova il modo di vendicarsi, precipitando in un delirio di follia. Il tutto, vittime o carnefice che sia, per volontà di un ineluttabile destino.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2non molto originale, 15-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sarà che lo ho letto dopo "L'assassino che è in me", ma questo libro mi è sembrato meno brillante, e un po' ripetitivo. Scritto sempre molto bene, e tuttavia meno "compiuto", più stanco dell'altro capolavoro di Thompson: i personaggi poi e le atmosfere sono molto simili. Al di là del libro in sè, è però affascinante questo mondo di scrittori "di genere", alcuni dei quali assolutamente geniali (v. Dick, o lo stesso Thompson), che per campare dovevano sfornare un sacco di libri, una certa ripetitività era quindi inevitabile...studiando arte, mi ricorda molto la condizione degli artisti medievali, che agivano secondo la volontà della committenza e venivano pagati a ore o relativamente ai materiali. A noi, rimane da scovare la grandezza di questi scrittori concedendoci di leggere più di un loro libro, perchè troveremo sicuramente la perla.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti