€ 247.00€ 260.00
    Risparmi: € 13.00 (5%)
Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi (difficile reperibilità)
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€Scopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Codice civile. Annotato con la giurisprudenza della Corte costituzionale, della Corte di Cassazione e delle giurisdizioni amministrative superiori

Codice civile. Annotato con la giurisprudenza della Corte costituzionale, della Corte di Cassazione e delle giurisdizioni amministrative superiori

di Gabriele Pescatore, Cesare Ruperto


Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi (difficile reperibilità)
  • Editore: Giuffrè
  • Data di Pubblicazione: 2010
  • EAN: 9788814148507
  • ISBN: 8814148503
  • Pagine: XXIV-5810
  • Formato: rilegato
  • Ean altre edizioni: 9788814040887, 9788814062896, 9788814077784, 9788814094262, 9788814109423

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Giuffrè

Descrizione del libro

Nella nuova edizione del Codice caratterizzata da una maggiore completezza e rifinitezza, si è curata con la maggiore ampiezza possibile l'indicazione delle riviste che riproducono in extenso il testo delle decisioni. Anche in questa edizione, alla massima pubblicata con il testo si è preferita quella ufficiale, quando è sembrata di più immediato e completo intendimento, tenendo conto della sua pertinenza al punto deciso e talora ponendo tra parentesi quadra brevi precisazioni ritenute necessarie. Accanto al tradizionale, massimo impiego possibile della giurisprudenza della Cassazione, particolare rilievo è stato attribuito alla giurisprudenza della Corte costituzionale, a quella delle giurisdizioni amministrative superiori, nonché a quella della Corte di Giustizia europea, quando tocca in misura penetrante la normativa interna. Il commento alla disciplina societaria è stato interamente reimpostato. In corrispondenza degli articoli modificati o introdotti dal d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 sono ora riportate, se esistenti, le più recenti massime che ne hanno fatto applicazione, evidenziate da un apposito segno grafico (un asterisco). Si è preferito, poi, continuare a riprodurre anche le massime che, sebbene riferibili a disposizioni previgenti, conservano persistente attualità. L'intera normativa abrogata è consultabile in appendice al Tomo II.