€ 11.40€ 12.00
    Risparmi: € 0.60 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

La città del Sole
La città del Sole(2014 - brossura)
€ 6.00 € 7.50
Disponibilità immediata solo 1 pz.
La città del sole
La città del sole(2019 - brossura)
€ 11.40 € 12.00
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

La città del sole

di Tommaso Campanella

  • Editore: Marietti
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2020
  • EAN: 9788821110313
  • ISBN: 8821110311
  • Pagine: 144
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Le più significative utopie scritte in Italia tra Cinque e Seicento sono La Città del Sole di Tommaso Campanella e La città felice di Francesco Patrizi. La Città del Sole viene composta dal filosofo domenicano nel 1602 ispirandosi a Platone e a Tommaso Moro. La città è retta da un re-sacerdote e da tre magistrati (potenza, sapienza e amore); gli abitanti seguono una religione naturale, conducono un'esistenza organizzata secondo ragione, la proprietà privata è abolita e il principio fondamentale è la comunità dei beni. Mezzo secolo prima, nel  1551, il filosofo Francesco Patrizi aveva scritto La città felice, Richiamandosi alla Repubblica di Platone, ai principi religiosi e all'esempio concreto della Repubblica di Venezia, aveva disegnato il suo modello di Stato, offrendo una delle più pregevoli manifestazioni della tendenza razionalistica del Cinquecento.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 3 recensioni)

4Utopia e realtà, 14-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Non si può leggere Campanella se non si hanno prima ben chiare le grandi utopie politiche che sono state scritte nella storia moderna, prima fra tutte quella di Tommaso Moro. Qui il frate italiano prova a immaginare un suo stato ideale. La lettura è piacevole e scorre velocemente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Una grande utopia, 30-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo testo di Tommaso Campanella incentrato sulla perfetta organizzazione della società civile. E' vero, l'argomento descrive una grande utopia, ma il semplice pensiero della possibile realizzazione di tale ideale permette al lettore di allontanarsi, seppure per il breve ma piacevole momento della lettura del testo, dall'anarchia che regna sovrana nella vita reale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La città del sole, 30-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
un filo che pare ininterrotto lega la Repubblica di Platone e l'Utopia di Moore a questo scritto di Campanella. Sullo sfondo dell'opera un consistente rilievo hanno temi tipicamente rinascimentali, quali l'importanza della religione e dei dettami dell'astrologia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO