€ 14.10€ 15.00
    Risparmi: € 0.90 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il ciclope
€ 8.50 € 7.65
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il ciclope

Il ciclope

di Paolo Rumiz


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I narratori
  • Data di Pubblicazione: novembre 2015
  • EAN: 9788807031632
  • ISBN: 8807031639
  • Pagine: 149
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Un'isola uncinata al cielo con le sue rocce plutoniche, attracco difficile, fuori dai tracciati turistici, dove buca il cielo un faro tuttora decisivo per le rotte che legano Oriente e Occidente. Paolo Rumiz, viandante senza pace, va a dividere lo spazio con l'uomo del faro, con i suoi animali domestici: si attiene alle consuetudini di tanta operosa solitudine, spia l'orizzonte, si arrende all'instabilità degli elementi, legge la volta celeste. Gli succede di ascoltare notizie dal mondo, e sono notizie che spogliano l'eremo dei suoi privilegi e fanno del mare, anche di quel mare apparentemente felice, una frontiera, una trincea. Il faro sembra fondersi con il passato mitologico, austero Ciclope si leva col suo unico occhio, veglia nella notte, agita l'intimità della memoria (come non leggere la presenza familiare della Lanterna di Trieste), richiama, sommando in sé il "gesto" comune delle lighthouse che in tutto il mondo hanno continuato a segnare la via, le dinastie dei guardiani e delle loro mogli (il governo dei mari è legato all'anima corsara delle donne), ma soprattutto apre le porte della percezione. Nell'isola del faro si impara a decrittare l'arrivo di una tempesta, ad ascoltare il vento, a convivere con gli uccelli, a discorrere di abissi, a riconoscere le mappe smemoranti del nuovo turismo da crociera e i segni che allarmano dei nuovi migranti, a trovare la fraternità silenziosa di un pasto frugale.
Chi avverte i marinai? Chi illumina la via? Il faro, simbolo del viaggio e della luce, è il protagonista dell’ultima splendida fatica letteraria di Paolo Rumiz, Il ciclope. Rumiz che nel faro ci ha vissuto per raccontare questa splendida esperienza di vita ci trasporta in una sorta di isola, in un mondo parallelo dove si impara a parlare con la natura, a comprenderla, ad ammirarla e ad averne paura. Il faro è simbolo, è epica, è passato mitologico e diventa un ciclope monocolo che veglia nella notte, che la trascura e la strapazza, ma la ama. Le lighthouse tanto amate nel mondo sono punti di riferimento tuttora validi che hanno segnato la via a dinastie di guardiani, costretti in questo ciclope per tutta la vita. Qui si ascolta il vento, si impara a cucinare cose buone ma con pochi ingredienti, si ascolta il vento e si sta attenti alle navi da crociera che sembrano sempre capitolare addosso al faro. Gli uccelli diventano i migliori compagni del guardiano in un racconto che si preannuncia poetico già a partire dal soggetto. Rumiz lo elegge a protagonista assoluto della sua narrazione per la vita che dentro di se già si porta, per quella posizione privilegiata in mezzo al mare, in mezzo alla vita. Dal faro, dal ciclope, si osserva la meraviglia del mondo e si riscopre la sua assoluta semplicità. Paolo Rumiz si fa nuovamente portatore delle notizie, incredibile reporter di poesia, di un faro che è diventato nel tempo oggetto letterario.

Tutti i libri di Paolo Rumiz

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il ciclope e condividi la tua opinione con altri utenti.


Prodotti correlati

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti