€ 16.20€ 18.00
    Risparmi: € 1.80 (10%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Ci sono io. Un adulto, un bambino, un viaggio. Oppure un rapimento?

Ci sono io. Un adulto, un bambino, un viaggio. Oppure un rapimento?

di Alessandro Savona


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Flaccovio Dario
  • Data di Pubblicazione: marzo 2017
  • EAN: 9788857906591
  • ISBN: 8857906590
  • Pagine: 237
  • Formato: brossura

Trama del libro

Un adulto e un bambino di sei anni. L'adulto è un uomo alla resa dei conti con la propria vita e le incertezze sentimentali di un'omosessualità consapevole. È anche volontario, nel tempo libero, in una casa-famiglia di cui il bambino è uno degli "inquilini" in attesa di adozione. Insieme affrontano un viaggio di due giorni che prende l'aspetto di una fuga, se non di un rapimento. Li unisce l'intesa che può esservi soltanto tra un padre e un figlio. Il romanzo invita a una riflessione sul tema dell'infanzia, sulle comunità di accoglienza, sul rapporto tra genitori biologici e/o affidatari e adottivi. E su cosa sia l'amore, quando esso è negato ai bambini che spesso pagano per le colpe dei padri. Il romanzo dà anche voce ai minori che non hanno la forza di affrontare la palude burocratica nelle cui maglie si inceppa il loro diritto all'infanzia. Una corsa contro il tempo, un viaggio tra passato e presente, mentre la complicità, le risate, i dialoghi tra un non-padre e un non-figlio si intrecciano fino a un inatteso epilogo. Una lettura capace di emozionare.

Voto medio del prodotto:  1 (1 di 5 su 1 recensione)

1Sembrava interessante ma poi..., 03-10-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un viaggio di un adulto e un bimbo che pare in effetti più un rapimento. L'autore sembra confuso già dalle note del libro. Non sa nemmeno lui cos'è. Scrittura appena sufficiente, con caratteri troppo grossi (forse per allungare un testo non troppo lungo)e che regala poche emozioni. L'outing sull'omosessualità sembra una carta vincente su cui giocare ma a poco a poco scade anch'essa nel banale, nel già letto, nel trito e ritrito di tanti altri libri già pubblicati. Storia scontata, da sbadigli a mascelle dilatate. Copertina, infine, da dimenticare come il resto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO