€ 9.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Ci chiamavano banditi
€ 6.90 € 3.45
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Ci chiamavano banditi

Ci chiamavano banditi

di Guido Petter


Prodotto momentaneamente non disponibile

Descrizione del libro

Per chi vuole conoscere uno scorcio di storia contemporanea attraverso una testimonianza reale, tradotta in letteratura, ecco la storia di un gruppo di partigiani. "Nemo-tre" (questo sarà il suo nome di battaglia) è un giovane che decide di salire un giorno sui monti della Valdossola per unirsi ai partigiani, nella lotta di liberazione contro i fascisti. Dal primo timido e non facile approccio con i compagni più esperti, all'inserimento e all'accettazione nel gruppo, attraverso imprese, scontri, emozioni, discussioni che testimoniano per il protagonista un cammino di crescita in una condizione del tutto anomala e un po' inquietante. Alla fine, con la liberazione, sembrano sciogliersi nella vittoria le ansie, le paure, i dubbi. Età di lettura: da 9 anni.

Tutti i libri di Guido Petter

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Il partigiano Nemo-tre, 13-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un ragazzo racconta la sua guerra, da partigiano. E' scappato da casa, nell'inverno del '44, per andare a combattere in montagna. Si è unito ai partigiani, poco per volta ha imparato le loro regole, si è reso utile come ha potuto. Ci ha messo tanto a scegliersi un nome di battaglia, Nemo-tre. E' stato testimone di atti di coraggio e tradimenti, di soprusi e di fucilazioni. Insieme ai suoi giovani compagni ha scoperto la difficoltà di fare le scelte giuste.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La guerra partigiana raccontata da Nemo-Tre, 11-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Guido Petter in questo libro racconta l'esperienza diretta vissuta tra i partigiani sui monti della Valdossola, fino alla tanto auspicata liberazione. Si tratta di una testimonianza importante, raccontata in modo lucido e imparziale da Petter. L'autore ripercorre la sua esperienza evidenziando gli aspetti positivi e le contraddizioni di chi ha contribuito in modo decisivo alla liberazione dal Nazifascismo. Un libro che consiglio di leggere a tutti
Ritieni utile questa recensione? SI NO