€ 19.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Chi manda le onde
Chi manda le onde(2016 - brossura)
€ 13.77 € 14.50
Disponibilità immediata
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Chi manda le onde

Chi manda le onde

di Fabio Genovesi


18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Ci sono onde che arrivano e travolgono per sempre la superficie calma della vita. Succede a Luna, bimba albina dagli occhi così chiari che per vedere ha bisogno dell'immaginazione, eppure ogni giorno sfida il sole della Versilia cercando le mille cose straordinarie che il mare porta a riva per lei. Succede a suo fratello Luca, che solca le onde con il surf rubando il cuore alle ragazze del paese. Succede a Serena, la loro mamma stupenda ma vestita come un soldato, che li ha cresciuti da sola perché la vita le ha insegnato che non è fatta per l'amore. E quando questo tsunami del destino li manda alla deriva, intorno a loro si raccolgono altri naufraghi, strambi e spersi e insieme pieni di vita: ecco Sandro, che ha quarant'anni ma vive ancora con i suoi, e insieme a Marino e Rambo vive di espedienti improvvisandosi supplente al liceo, cercando tesori in spiaggia col metal detector, raccogliendo funghi e pinoli da vendere ai ristoranti del centro. E poi c'è Zot, bimbo misterioso arrivato da Chernobyl con la sua fisarmonica stonata, che parla come un anziano e passa il tempo con Ferro, astioso bagnino in pensione sempre di guardia per respingere l'attacco dei miliardari russi che vogliono comprarsi la Versilia. Luna, Luca, Serena, Sandro, Ferro e Zot, da un lato il mare a perdita d'occhio, dall'altro li profilo aguzzo e boscoso delle Alpi Apuane.

Tutti i libri di Fabio Genovesi

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Il Forte dinverno, 09-05-2020
di - leggi tutte le sue recensioni
Ci sono due Versilie: quella delle vacanze, estive soprattutto, quando il turismo piomba su di essa e la riempie di festa, folla, suoni, rumori; e quella invernale, quando le luci si spengono e sono i suoi abitanti a riappropriarsi di una dimenticata normalità e tornare a vivere le città e, soprattutto, il mare. Forte dei Marmi costituisce nella Versilia un'isola particolare: qui il turismo è di livello altissimo, le seconde case sono super-ville e gli alberghi sono megastrutture a 5 stelle, dove la clientela è costituita da VIP italiani e stranieri, e le proprietà hanno acquistato valore altissimo e sono state acquisite in massima parte dal nuovo ipercapitalismo russo più che dagli Euro e dai Dollari occidentali. Genovesi al Forte è nato e ci vive, ed è uno dei pochi a conoscerne i lati meno noti a chi la pratica per usufruire delle sue pseudo-opportunità. È dunque nella Forte dei Marmi invernale, con personaggi autoctoni, che racconta la sua storia, scritta con impeto e immedesimandosi nei protagonisti al punto tale da trascurare qualche regola elementare di sintassi, perché il linguaggio dei bambini, o anche di adulti che conversino apertamente, magari può trascurare la necessità di qualche congiuntivo. Si tratta delle storie di 67 personaggi che nascono più o meno separatamente per poi inevitabilmente convergere: ci sono bambini, anziani e adulti, ma i ruoli si confondono e i bambini sono talvolta più adulti degli adulti o più anziani degli anziani. E una storia ben scritta, coinvolgente, con molti passaggi esilaranti ed altri quasi commoventi. Alcuni dei personaggi sono descritti splendidamente e l'Autore con essi si immedesima fortemente e si capisce che li ama, e sono soprattutto quelli femminili. Altri eccedono talvolta nel caricaturale, ma si fanno comunque apprezzare. In sintesi un libro che fa un'ottima compagnia senza chiedere troppo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO