€ 11.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Cent'anni di solitudine
Cent'anni di solitudine(2017 - brossura)
€ 14.00 € 11.90
Disponibilità immediata
Cent'anni di solitudine
Cent'anni di solitudine(2016 - brossura)
€ 14.00 € 11.90
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Cent'anni di solitudine

Cent'anni di solitudine

di Gabriel García Marquez


Prodotto momentaneamente non disponibile

Trama del libro

E' la storia centenaria della famiglia Buendia e della città di Macondo. In un intreccio di vicende favolose, secondo il disegno premonitorio tracciato nelle pergamene di un indovino, Melquiades, si compie il destino della città dal momento della sua fondazione alla sua momentanea e disordinata fortuna, quando i nordamericani vi impiantarono una piantagione di banane, fino alla sua rovina e definitiva decadenza. La parabola della famiglia segue la parabola di solitudine e di sconfitta che sta scritta nel destino di Macondo, facendo perno sulle 23 guerre civili promosse e tutte perdute dal colonnello Aureliano, padre di 17 figli illeggittimi e descrivendo in una successione paradossale le vicende e le morti dei vari Buendia.

Tutti i libri di Gabriel García Marquez

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 30 recensioni)

3.0Carino ma troppo pretenzioso, 31-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Considerato una pietra miliare della letteratura del Novecento, "Cent'anni di solitudine" non mi è piaciuto moltissimo. L'intreccio è davvero molto complesso, forse anche troppo. In più, avendo tutti gli stessi nomi, è molto facile fare confusione tra i vari personaggi. Per questi motivi la lettura, almeno per me, non è stata molto godibile. A ciò aggiungo anche che lo stile di Marquez è molto onirico e poetico, a volte in modo eccessivo. Ne consiglierei comunque la lettura: la trama in sé è molto bella, e Marquez rende benissimo quel senso di predestinazione che è il filo conduttore della trama.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 20-01-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
"Cent'anni di solitudine" è un romanzo che appartiene al realismo magico, e si configura come una critica contro i conquistadores che si appropriarono dei territori. La città ideata dall'autore si chiama Macondo ed è strana: nel libro si racconta la vicenda politica dalla sua fondazione, descrivendo prima l'arrivo degli zingari e poi quello dei colonialisti che sfruttano la popolazione nella coltivazione e raccolta di banane. C'è poi una rivolta, e infine la distruzione della città. A questa vicenda si accompagna quella della famiglia Buendia, in cui i figli si chiamano tutti Jose, Arcadio e Aureliano (cosa che crea una grandissima confusione... a un certo punto non capivo bene quale personaggio compisse una determinata azione). Il romanzo mi è piaciuto tantissimo, ci sono dei tratti molto ironici, ad esempio la scoperta del ghiaccio, ma allo stesso tempo ho provato tristezza ed amarezza, perché la popolazione è ridotta in schiavitù e vive in povertà. Oltre alla parte fantastica, ci sono anche dati storici veri e molto interessanti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Cent'anni di solitudine, 14-06-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
È un romanzo onirico da cui emerge tutta l'incredibile potenza narrativa di Gabriel Garcia Marquez.
Il mio giudizio non molto entusiastico è dovuto al fatto che ho iniziato a leggerlo senza sapere che fosse una storia fiabesca, e quindi mi aspettavo qualcosa di più realistico e credibile.
La città di Macondo, a cui sono inesorabilmente legate le vicende della famiglia Buendia, è il simbolo stesso della solitudine e della predestinazione; su tutto incombe, infatti, un destino già scritto in oscure pergamene.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Favola fantastica, 18-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una favola fantastica che - come in sogno - intreccia passato, presente e futuro, con le vicende di una famiglia. E' un libro carico e denso - di personaggi, di vicende, di situazioni e di ambienti. Per questo risulta talvolta un po' prolisso e complesso. Ma le ultime pagine tolgono davvero il fiato
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Macondo, per sempre, 10-01-2012, ritenuta utile da 48 utenti su 63
di - leggi tutte le sue recensioni
Una lettura strabiliante, sulla quale ritornare spesso, un racconto che sembra cambiare e attualizzarsi, ma poi risulta circolare, una carrellata di personaggi tratteggiati in modo indimenticabile, questo è ciò che mi ha dato la conoscenza di Cent'anni di solitudine.
E dopo tanto piacere di leggere, dopo tanti Aureliano e Arcadio, allorché Macondo viene spazzato dal ciclone, è ovvio che il libro finisca così, è la cosa più logica. Perché se la storia non ha messo radici nel lettore è giusto che Macondo perisca, se invece è entrata in noi, in noi resterà. In me è rimasta, spero per sempre.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Cent'anni di solitudine (30)


Prodotti correlati

Altri utenti hanno acquistato anche