€ 16.92€ 18.00
    Risparmi: € 1.08 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Quantità:

Disponibile in altre edizioni:

Caterina de' Medici. Un'italiana sul trono di Francia
€ 24.00 € 25.00
Normalmente disponibile in 1/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Caterina de' Medici. Un'italiana sul trono di Francia

Caterina de' Medici. Un'italiana sul trono di Francia

di Jean Orieux


  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar storia
  • Traduttore: Sircana F.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2017
  • EAN: 9788804677918
  • ISBN: 8804677910
  • Pagine: XV-806
  • Formato: brossura

Descrizione del libro

Fiorentina, pronipote di Lorenzo il Magnifico e figlia del duca d'Urbino, Caterina de' Medici sposò il re di Francia e fu madre di altri tre sovrani. Grande protagonista di un secolo - il Cinquecento - di splendori e di orrori, Caterina ebbe una vita avventurosa e tormentata: moglie appassionata di un uomo che non l'amava, disprezzata dalla corte perché straniera e non di sangue reale, seppe guidare uno dei paesi più potenti d'Europa con un'energia e un'intelligenza divenute leggendarie, anche quando venne coinvolta in episodi cruenti come l'eccidio di San Bartolomeo. La sua unica debolezza fu il morboso affetto per i figli, nessuno dei quali fu mai all'altezza della madre. La sua figura imponente e controversa rivive in questa classica biografia.

Voto medio del prodotto:  4 (4.3 di 5 su 3 recensioni)

5La regina nera, 08-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Da secoli ormai Caterina deve fare i conti con la sinistra fama che la circonda, anche se in verità, come tante altre figure storiche, non fu proprio così. Orfana ed erede di un ducato "fantasma" (Urbino) fu la pedina ideale con cui il papa suo cugino riuscì ad accaparrarsi la protezione del re di Francia e contemporaneamente far irritare l'Imperatore. Innamorata del marito dovette subire per venti anni la convivenza con l'amante Diana di Poitiers e il disprezzo di quest'ultima. La vera Caterina riesce ad emergere solo dopo la morte del consorte, quando con machiavellica astuzia riuscì a farsi nominare reggente e a conservare il potere per diversi anni. Fu madre tenerissima per i suoi figli ma purtroppo questo non bastò per riuscire a salvare la dinastia, sconvolta da tumulti e guerre fratricide, un per tutti la notte di San Bartolomeo. La morte di Caterina segna anche la fine dei Valois e l'ascesa dei Borbone, di quel tanto odiato Enrico IV per cui "Parigi val bene una messa... "
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Caterina de' Medici, 12-07-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Vale sempre la pena leggere questo libro benchè datato. Perché descrive "un'epoca della storia in cui gli interessi, i fanatismi e le pressioni hanno pervertito ogni sentimento umano, ogni fede, concedendo tutti i diritti al raggiro e alla violenza": è la Francia del Cinquecento nella quale le lotte tra cattolici, luterani, calvinisti sfociavano regolarmente in bagni di sangue e mettevano a repentaglio non solo l'unità della nazione (che in pratica era divisa tra le diverse "grandi famiglie") ma l'esistenza stessa della monarchia, l'unica istituzione che in qualche maniera ha retto a ben otto successive guerra civili. E poi per la figura di Caterina de' Medici che, andata sposa appena quattordicenne (! ) al Re di Francia Enrico II portò in dote alla Francia non solo la raffinatezza degli usi italiani (e qui si nota l'ammirazione dell'Autore per il nostro Paese) , ma quell'arte del compromesso che la aiuterà a governare la Francia durante le tre successive reggenze, de jure o de facto, per i figli Francesco II, Carlo IX, Enrico III. Una figura che seppe tenere testa, anche se con alterna fortuna, ad avversari formidabili come Filippo II di Spagna ed Elisabetta I d'Inghilterra! Ma gli avversari più temibili, anche se meno famosi ella li ebbe in casa, riuscendo a tenerli a bada per quasi mezzo secolo. In più, fu madre affettuosa anche se il suo fu un affetto cieco che non seppe vedere i moltissimi difetti dei suoi figli e in particolare del suo ultimogenito con il quale la dinastia dei Valois si estinse.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Un personaggio davvero affascinante, 20-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro ricostruisce la vita di Caterina e fornisce un bellissimo affresco della sua epoca e dello straordinario contributo che questa donna ha dato alla nascita della moderna cultura occidentale. In alcune parti risulta un po' lento ma è molto interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti