€ 10.45€ 11.00
    Risparmi: € 0.55 (5%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Quantità:

Disponibile in altre edizioni:

Il castello dei Pirenei
Il castello dei Pirenei(2009 - rilegato)
€ 15.77 € 16.60
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il castello dei Pirenei

Il castello dei Pirenei

di Jostein Gaarder


  • Editore: TEA
  • Collana: Tea Trenta
  • Traduttore: Falcinella C.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2017
  • EAN: 9788850245444
  • ISBN: 8850245440
  • Pagine: 242
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Il caso, una coincidenza, il destino, la telepatia: difficile spiegare l'incontro fra un uomo e una donna che si rivedono, dopo trent'anni, nello stesso albergo affacciato sul fiordo dove si erano detti addio. Sempre che dare una spiegazione abbia un senso. Solrun e Steinn sono entrambi cinquantenni. Nonostante il passare degli anni e il fatto che oggi siano entrambi sposati e con figli, non hanno mai smesso di pensare l'uno all'altra. Dopo la sorpresa dell'incontro, danno vita a un fitto scambio di e-mail nel quale si raccontano, ripercorrendo l'episodio, inspiegabilmente velato di mistero, che aveva messo la parola fine al loro amore. Per ritrovarsi, come spesso accade, a scrivere due storie diverse della stessa passione condivisa. Chissà però se le due versioni sono davvero così differenti. Nel dialogo a distanza prendono corpo due visioni della vita inconciliabili: lui è un professore di Fisica, ateo e materialista, lei è un'umanista convinta che a governare i nostri destini siano forze superiori. Forse solo il finale del romanzo saprà dare finalmente un senso agli eventi.

I libri più venduti di Jostein Gaarder

Tutti i libri di Jostein Gaarder

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 6 recensioni)

4Il destino, 06-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Trama originale: si parla di destino e di coincidenze. Un casuale reincontro dopo tanti anni in un piccolo albergo sperduto tra le foreste. Ambientazione coinvolgente ed incantevole, trama scandita da un suseguirsi di avvenimenti strani ai quali i due protagonisti danno spiegazioni ed interpretazioni diametralmente opposte. Il coinvolgimento della passione extraconiugale e il dolore per una fine inaspettata.
Lo consiglio vivamente
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il destino, 06-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Trama originale: si parla di destino e di coincidenze. Un casuale reincontro dopo tanti anni in un piccolo albergo sperduto tra le foreste. Ambientazione coinvolgente ed incantevole, trama scandita da un suseguirsi di avvenimenti strani ai quali i due protagonisti danno spiegazioni ed interpretazioni diametralmente opposte. Il coinvolgimento della passione extraconiugale e il dolore per una fine inaspettata.
Lo consiglio vivamente
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Delusione, 17-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' la prima volta che provo una delusione così profonda leggendo un libro di Gaarder, questa pedante trattazione accademica, mascherata poco felicemente da scambio epistolare tra due vecchi amanti separati da una opposta visione della vita e della suo origine, è assolutamente noiosa, priva di ispirazione e poesia, e alla fine non mi è restato che ricorrere all'arma finale del lettore: abbandonare il libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2un po' deludente , 13-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Dopo la "ragazza delle arance" l'aspettativa per questo nuovo romazo era altissima, ma l'ho trovato un po' troppo noioso e descrittivo. I protagonisti tentano di riallacciare una relazione finita da più di 30 anni e si perdono dietro a considerazioni filosofiche eccessive. Ho faticato ad arrivare alla fine. Peccato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Storia d'amore di Gaarder, 22-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un uomo e una donna si ritrovano nello stesso luogo dove trentanni prima, dopo 5 anni di convivenza, si erano lasciati.
Inizia un fitto scambio di mail cercando di ricordare e rivivere ciò che erano e ciò che li aveva portati alla separazione.
“Non venirmi a dire che è stato un caso. Non dirmi che dietro non c’è una regia.”
E' un'altra grande storia d’amore di Gaarder dopo "la ragazza delle arance" raccontata sempre con il suo stile inconfondibile e le sue passioni (fisse).
C'è una dose di mistero, c'è una dose di tristezza ma traspare anche serenità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il castello dei Pirenei (6)


Ultimi prodotti visti