€ 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il castello del cappellaio

Il castello del cappellaio

di A. Joseph Cronin


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Bompiani
  • Collana: Tascabili. Romanzi e racconti
  • Edizione: 4
  • Traduttori: Camerino A., Izzo C.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2004
  • EAN: 9788845210389
  • ISBN: 8845210383
  • Pagine: 587
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788845205293, 9788845220166, 9788845230547

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Un senso di oscura fatalità domina come un giudizio divino offensori e offesi, tiranni e umiliati, nella storia della famiglia Brodie. L'esaltata volontà di potenza, il gretto egoismo del cappellaio agiscono, come una forza demoniaca, sulla madre, sulla moglie, sui tre figli e li travolgono in una rovina materiale e morale. Una sola creatura, Mary, che in nome della vita ha avuto la forza di sottrarsi alla maledizione paterna, esce dalla tragedia illuminata di speranza.

I libri più venduti di A. Joseph Cronin

Tutti i libri di A. Joseph Cronin

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 4 recensioni)

5Un capolavoro, 23-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
La prima impressione che si ha, leggendo "Il castello del cappellaio", è una soffocante angoscia, provocata dalla titanica crudeltà del protagonista James Brodie, il "cappellaio del titolo". Un romanzo gelido, i cui protagonisti soggiacciono alla forza distruttiva del padre-padrone ma che, lascia anche uno spiraglio di speranza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Esasperato, 01-02-2012, ritenuta utile da 47 utenti su 71
di - leggi tutte le sue recensioni
Il primo romanzo di Cronin, cupo, passionale, in cui c'è la Scozia più dura, più intollerante e bigotta. Ma la vicenda del cappellaio e della sua famiglia è trascinante, è anche più realistica di quanto si potrebbe supporre. Infatti, l'ambiente "periferico", nel quale non c'è posto per divergenze di alcun tipo, la retrodatazione alla fine dell'800, la superlativa descrizione di eventi naturali catastrofici, causa di drammi cui l'uomo deve rassegnarsi, tutto ciò insomma, fa del libro molto di più di un romanzo popolare.
Al giorno d'oggi, la popolarità di Cronin sembra offuscata, ma la sua puntuale lezione della realtà rimane un valore indiscusso e da eguagliare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Il potere della violenza è effimero, 10-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro da leggere tutto d'un fiato per i colpi di scena e soprattutto per l'atmosfera particolare che Cronin, secondo il suo solito, riesce a rievocare. Un terribile contesto famigliare, dominato dalla figura del padre-padrone, è la causa delle disgrazie raccontate. In tutta questa oscurità c'è però una figura positiva, quella di Mary, che riesce a svincolarsi dalla tirannia paterna e ha il coraggio di affrontarla per essere d'aiuto alla sua famiglia. Alla fine, il castello del cappellaio finirà con il crollare come un castello di carte, a causa del suo stesso creatore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Tragico, 27-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Tragica e cruda storia di una famiglia il cui finale però vede un po' di speranza per almeno il personaggio femminile psicologicamente più forte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO