€ 8.00€ 16.00
    Risparmi: € 8.00 (50%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Cappuccetto rosso deve piangere

Cappuccetto rosso deve piangere

di Beate T. Hanika


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Elliot
  • Collana: Scatti
  • Traduttore: Crivellaro C.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2010
  • EAN: 9788861921245
  • ISBN: 8861921248
  • Pagine: 175
  • Formato: brossura
  • Età consigliata: 14 anni

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Remainders -50%

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

"Mi chiamo Malvina, e ho quattordici anni. Sono Malvina, la Custode della Giustizia, la coraggiosa Malvina, che ha la forza di spiccare il salto anche quando non vede il fondo del baratro. Ho spiccato il salto, e sotto c'erano Lizzy, Gas, la signora Bitschek, la mamma di Lizzy e persino Anne. Gli altri si sono tirati indietro. Paul, per esempio, e i miei genitori, che si sono vergognati per quel che è successo, lo so che non devo vergognarmi. Lizzy e Gas mi hanno mostrato come si fa. Un giorno dopo l'altro. Non mi hanno mai lasciata sola", Malvina, moderna Cappuccetto Rosso, è la protagonista e la voce narrante di questo romanzo di formazione, che ha i toni di una favola contemporanea. Il suo mondo è allo stesso tempo quello fatato dell'infanzia e quello, misterioso e incerto, dell'adolescenza. Malvina va spesso a trovare il nonno, ma non c'è un lupo per la strada ad attenderla. Il lupo si nasconde sotto montagne di bolle di sapone, ha l'odore acre del vino e il sapore del formaggio. Dà baci falsi dicendo che sono per affetto, non è mai sazio di carezze e attenzioni. Il lupo è il padre di suo padre e Malvina non può sfuggirgli.

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 2 recensioni)

4Cappuccetto piange, 25-03-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia delicata, triste e forte di una molestia come tante, consumata all'interno delle mura casalinghe, proprio nel luogo che dovrebbe rappresentare il calore e la protezione, come una tana. Ma quella casa è davvero una tana, quella del lupo-nonno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il lupo, 02-11-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Ad un'occhiata iper veloce la trama sembrava avere degli elementi di genere fantastico. In realtà è molto reale ed altrettanto agghiacciante: la storia di un'adolescente molestata dal proprio nonno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti