€ 9.20€ 11.50
    Risparmi: € 2.30 (20%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il caffè di Sindona. Un finanziere d'avventura tra politica, Vaticano e mafia

Il caffè di Sindona. Un finanziere d'avventura tra politica, Vaticano e mafia

di Gianni Simoni, Giuliano Turone

  • Editore: Garzanti
  • Collana: Elefanti bestseller
  • Data di Pubblicazione: aprile 2011
  • EAN: 9788811694571
  • ISBN: 8811694574
  • Pagine: 197
  • Formato: brossura

PromozionePromozione Garzanti
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

La storia d'Italia è punteggiata di misteri. Uno dei più inquietanti è probabilmente quello della morte di Michele Sindona nel marzo del 1986. Conosciamo la causa del decesso: un caffè al cianuro bevuto nella sua cella nel carcere di Voghera, un caffè simile a quello alla stricnina che uccise Gaspare Pisciotta ai tempi del bandito Giuliano. Ma chi mise il veleno nella tazzina? E perché? Per capirlo, è necessario in primo luogo ricostruire la biografia e la personalità del banchiere siciliano. Sindona è stato senz'altro un grande protagonista dei nostri anni Sessanta e Settanta. Finanziere potentissimo, intratteneva rapporti con importanti uomini politici al di qua e al di là dell'Oceano: nel 1973 Andreotti lo definì "salvatore della lira" e nel 1974 l'ambasciatore USA in Italia lo premiò come "Uomo dell'anno"; era uno degli uomini di fiducia del Vaticano, e in particolare dello IOR diretto da Paul Marcinkus, ma aveva anche legami con la mafia. Iscritto alla P2 di Licio Gelli, fu lui a introdurre Roberto Calvi negli ambienti di quella loggia segreta, oltre che in quelli vaticani e in quelli mafiosi: i due banchieri erano infatti legati da un intrico di affari avventurosi che avrebbero portato entrambi alla rovina. Sindona fu processato e condannato per bancarotta fraudolenta sia negli Stati Uniti sia in Italia e successivamente fu anche condannato all'ergastolo come mandante dell'omicidio dell'avvocato Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore della sua Banca Privata Italiana.


Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il caffè di Sindona. Un finanziere d'avventura tra politica, Vaticano e mafia acquistano anche Elementi di diritto dell'Unione Europea. Parte speciale. Il diritto sostanziale di U. Draetta, N. Parisi (a cura di) € 32.30
Il caffè di Sindona. Un finanziere d'avventura tra politica, Vaticano e mafia
aggiungi
Elementi di diritto dell'Unione Europea. Parte speciale. Il diritto sostanziale
aggiungi
€ 41.50

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Il caffè di Sindona, 02-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Me lo aveva consigliato un mio caro amico ai tempi dell'università. Ormai è abbastanza chiaro che - piaccia o no - i magistrati (alcuni) sono i nuovi memorialisti dell'Italia. Giuliano Turone ricorda al mondo chi era e cosa combinava Sindona, con un occhio particolare alle sue simulazioni quasi teatrali, da quella del rapimento al suicidio spacciato come omicidio. Fosse tutta fantasia, sarebbe un gran giallo, a nche come capacità di avvincere. Invece era (è) l'Italia vera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO