€ 7.65€ 9.00
    Risparmi: € 1.35 (15%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

La caduta
La caduta(2001)
€ 8.46 € 9.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La caduta

La caduta

di Albert Camus


  • Editore: Bompiani
  • Collana: Tascabili narrativa
  • Traduttore: Mélaouah Y.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2019
  • EAN: 9788845299711
  • ISBN: 8845299716
  • Pagine: 96
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Clamence, un brillante avvocato parigino, abbandona la sua carriera e sceglie come quartier generale un locale d'infimo ordine, il Mexico-City, ad Amsterdam. Presa coscienza dell'insincerità e della doppiezza che caratterizza la vita, decide di redimersi confessando e incitando gli occasionali avventori della taverna a confessare la loro ''cattiva coscienza''. Ma non bisogna lasciarsi ingannare: l'eroe "percorre una carriera di falso profeta che grida nel deserto e rifiuta di uscirne''.

I libri più venduti di Albert Camus

Tutti i libri di Albert Camus

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La caduta e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 2 recensioni)

4La debolezza di Hitler, 30-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è un film che mett in scena gli ultimi giorni di vita di Hitler, la sua debolezza il momento in cui ha capito di aver perso, il momento in cui è riuscito a uscire dalla follia e si è guardato in modo lucido. Un film, ovviamente, molto interessante se non altro perché rende più umano il più grande (o piccolo?) folle omicida della storia d'Europa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il giudice penitente, 24-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è articolato come un unico monologo dove a parlare è sempre Clamence “giudice penitente” che nel racconto della propria vita denuncia direttamente e indirettamente l’umanità intera presa da egoismo, ipocrisia e materialismo. Tuttavia Clamence espia le sue colpe confessandosi (al suo interlocutore muto) proprio per ricadere negli stessi errori da lui denunciati; come lui stesso si definisce “grida nel deserto e rifiuta di uscirne”
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti