€ 12.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Burton racconta Burton

Burton racconta Burton

di M. Salisbury (a cura di)


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • A cura di: M. Salisbury
  • Traduttore: De Marinis G.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2011
  • EAN: 9788807722714
  • ISBN: 8807722712
  • Pagine: 362
  • Formato: brossura

Descrizione del libro

Fra le pagine di questo libro c'è Tim Burton. Tutta la sua umanità, tutto il suo cinema. Si racconta di come il tormento giovanile di non riuscire a comunicare con gli altri e il talento frustrato (costretto a disegnare per la Disney Red e Toby nemiciamici) siano diventati, in pochi anni, il nucleo creativo del più visionario regista di Hollywood. Un nucleo che pulsa in progetti molto personali come Edward mani di forbice o Big Fish, nella ricreazione della saga di Batman, nel caso di complessi remake come Il pianeta delle scimmie o La fabbrica di cioccolato, o anche laddove - Il mistero di Sleepy Hollow o Sweeney Todd lo testimoniano - il regista si è confrontato con i classici e con il musical. Burton affronta ogni progetto, che sia un blockbuster milionario o un biopic come Ed Wood, instaurando una profonda relazione emotiva con i personaggi, da Vincent, il suo primo cortometraggio del 1982, alla reinvenzione di Alice. Nella sua filmografia cinema di genere e cinema d'autore convivono e talvolta si sovrappongono: fiabesco e gotico, disperazione e humour sono facce della stessa medaglia, quando non la stessa faccia. Il suo essere così profondamente contemporaneo ha trasformato Tim Burton in un marchio di fabbrica. Ricorda Salisbury: "Il termine burtoniano sta a indicare ormai qualunque regista che sia abbastanza cupo o eccentrico o contorto, o tutte le tre cose assieme". Con la Prefazione di Johnny Depp.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Per gli amanti del cinema, 12-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Tim Burton racconta la sua filmografia, molto interessante per chi, come me, apprezza il lavoro del regista. I pregi sono, al di là della miniera d'informazioni e dietro le quinte del "dorato" mondo Hollywoodiano e Disneyano (squallori annessi, sopratutto) , la presenza di numerosi disegni in bianco e nero di Burton (che nasce come animatore) che arricchiscono il già nutrito apparato iconografico. Per quelli che amano i suoi film e vogliono saperne di più, facendo un giretto nell'universo creato da questo regista geniale e visionario.
Ritieni utile questa recensione? SI NO