€ 9.40€ 10.00
    Risparmi: € 0.60 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Una brutta faccenda

Una brutta faccenda

di Marco Vichi


  • Editore: TEA
  • Collana: Teadue
  • Data di Pubblicazione: giugno 2005
  • EAN: 9788850207992
  • ISBN: 8850207999
  • Pagine: 245
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Firenze, 1964. Sono le nove di sera e il commissario Bordelli sta apprestandosi a uscire dal commissariato quando viene bloccato da Casimiro, una sua vecchia conoscenza. L'uomo è agitato e sconvolto, non riesce quasi a parlare. Con calma il commissario attende che si calmi un po' e che gli racconti la ragione di tutta questa agitazione. Casimiro gli spiega di aver trovato un cadavere in un bosco vicino a Fiesole. Il commissario e l'agente Piras si recano sul luogo del delitto ma del cadavere non c'è traccia: il corpo sembra essersi dileguato nel nulla.

I libri più venduti di Marco Vichi

Tutti i libri di Marco Vichi

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Una brutta faccenda acquistano anche Il nuovo venuto. Un'indagine del commissario Bordelli di Marco Vichi € 11.28
Una brutta faccenda
aggiungi
Il nuovo venuto. Un'indagine del commissario Bordelli
aggiungi
€ 20.68

Voto medio del prodotto:  4 (4.4 di 5 su 5 recensioni)

4 Tormenti di guerra...., 30-05-2016, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Aprile 1964 pieno boom italiano, ma con un'occhio al passato che è lì, vicino con le sue ferite ancora aperte. Giallo nel più puro stile italiano che strizza l'occhio anche a Simenon e a Soldati. Storia truce, una brutta faccenda infatti, dove il commissario Bordelli dovrà districarsi fra ricordi di guerra, vittime e carnefici in giochi di ruoli non sempre chiari. Torto o ragione dalla parte di chi? Chi è la vera vittima? Il mistero si svela alla fine e la giustizia umana sostituirà in parte quella divina. Scritto bene ma con desolata rassegnazione sulle miserie umane con piccole chicche di un'Italia che non c'è più.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Una brutta faccenda, 11-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Seconda avventura per il Commissario Bordelli, stavolta alle prese davvero con una "brutta faccenda", il barbaro assassinio di alcune bambine, e con l'omicidio di un vecchio amico che si e' spinto troppo in la'.

Come nel primo episodio, la forza di Vichi sta nel tratteggiare un personaggio a tutto tondo, Bordelli e' piu' di un personaggio di carta: come
ha detto Augias, si muove come un uomo vero. E' capace di emozionarsi ed emozionare, di girare insonne per strada, di gustarsi una buona ricetta
cucinata dall'amico Botta, ex malvivente, di chiedere consiglio a Dante, stralunato inventore, di innamorarsi di una ragazza che potrebbe essere sua figlia, di continuare un rassicurante rapporto con la prostituta Rosa, di sfottere il giovane Piras, suo braccio destro figlio di un compagno di
guerra, che si e' invaghito di una testimone...

I siparietti e le descrizioni rendono perfettamente l'atmosfera della Firenze degli anni '60, in cui i ricordi della guerra sono ancora vividi nella mente del Commissario e degli altri protagonisti e tornano ferocemente d'attualita' anche a causa di una misteriosa societa' segreta, la Colomba
Bianca...

Consigliato agli amanti delle buone letture
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Firenze 1964..., 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ancora il commissario Bordelli che si muove per Firenze indagando... Questa volta perde l'amico Casimiro, che ritroverà morto in una valigia... Lettura, come al solito, molto piacevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5bel poliziesco, 03-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Come sempre il commissario Bordelli e il suo aiutante Piras, figlio di un suo amico, sono alle prese con un nuovo caso da risolvere. La scrittura di Vichi è sempre molto scorrevole e piacevole
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Ancora un'avventura per Bordelli, 25-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il Commissario Bordelli è ormai entrato di diritto nel novero dei commissari più amati della giallistica italiana. Un personaggio solitario, ormai cinquantenne, che vive di ricordi della lotta partigiana di cui è stato protagonista e che passa le sue serate assieme ad una cara amica ex prostituta. In questo libro si trova a indagare sulla morte di povere bambine assassinate dalla stessa mano. Tensione e pietas stanno alla base del racconto.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti