€ 18.05€ 19.00
    Risparmi: € 0.95 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Bologna in guerra. La città, i monumenti, i rifugi antiaerei

Bologna in guerra. La città, i monumenti, i rifugi antiaerei

di L. Ciancabilla (a cura di)

  • Editore: Minerva Edizioni (Bologna)
  • A cura di: L. Ciancabilla
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2011
  • EAN: 9788873812647
  • ISBN: 8873812643
  • Pagine: 192
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

A partire dal luglio 1943 Bologna divenne uno dei bersagli dell'aviazione americana, con gravi danni alle infrastrutture civilie al patrimonio edilizio, anche di interesse storico ed artistico, che venne per il 45% danneggiato o distrutto, sebbene a partire dal 1940 si fosse predisposto un piano di difesa e protezione antiaerea dei monumenti, la cosiddetta "blindatura" - inadeguata però rispetto alla potenza distruttiva degli ordigni - delle più importanti opere d'arte che era impossibile trasportare nei rifugi antiaerei. A più di 60 anni da quelle date, nel novembre del 2007, promosso dall'Istituto per la storia della Chiesa di Bologna, dall.Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna e dall'Archivio Storico dell'Università degli Studi Bologna si è tenuto il convegno "Proteggere l'arte. Proteggere le persone. Bologna 1940-1945" in cui parallelamente alle tematiche suddette si è voluto allargare l'indagine allo studio delle testimonianze sulla protezione e difesa delle persone, vale a dire quei rifugi antiaerei che durante i bombardamenti accolsero gran parte della popolazione civile salvaguardandola dal fuoco alleato. Parallelamente al convegno è stata realizzata, in collaborazione con l'Istituto Parri, un.esposizione fotografica temporanea (a cura di Riccardo Vlahov) dedicata alle testimonianze storiche delle segnalazioni dei rifugi antiaerei ancora presenti sui muri della città così come a quei rifugi antiaerei ancora presenti in città.