€ 19.00€ 20.00
    Risparmi: € 1.00 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
«Bei tempi». Lo sterminio degli ebrei raccontato da chi l'ha eseguito e da chi stava a guardare

«Bei tempi». Lo sterminio degli ebrei raccontato da chi l'ha eseguito e da chi stava a guardare

di E. Klee, W. Dressen, V. Riess (a cura di)


  • Editore: Giuntina
  • Edizione: 3
  • A cura di: E. Klee, W. Dressen, V. Riess
  • Traduttore: Buscaglione Candela P.
  • Data di Pubblicazione: aprile 1995
  • EAN: 9788885943537
  • ISBN: 8885943535
  • Pagine: 236
  • Formato: brossura
39° in Olocausto
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Sotto il titolo provocatorio "Bei tempi" - tratto da un album fotografico appartenuto al comandante di un campo di concentramento - i curatori di questo libro hanno riunito una serie di documenti impressionanti. Si tratta in massima parte di testimonianze dirette (diari, lettere e rapporti ufficiali), ma anche di verbali di interrogatori in cui assassini, complici e persone che hanno assistito passivamente ai crimini descrivono ai giudici istruttori, in retrospettiva e con crudezza, come venne organizzato lo sterminio degli ebrei e come venne condotto alla tragica conclusione. Il testo è accompagnato da numerose foto che parlano da sé.

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano «Bei tempi». Lo sterminio degli ebrei raccontato da chi l'ha eseguito e da chi stava a guardare acquistano anche Riformiste. Il municipalismo femminile in età liberale di Fiorella Imprenti € 17.10
«Bei tempi». Lo sterminio degli ebrei raccontato da chi l'ha eseguito e da chi stava a guardare
aggiungi
Riformiste. Il municipalismo femminile in età liberale
aggiungi
€ 36.10

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Inquietante., 05-01-2012, ritenuta utile da 5 utenti su 10
di - leggi tutte le sue recensioni
Testimonianze da parte di chi ha avuto parte attiva allo sterminio di massa di migliaia di persone, tutte supportate da fotografie-trofeo scattate dai carnefici o dagli spettatori entusiasti che ritraggono uomini, donne e bambini, nudi, infreddoliti e terrorizzati davanti al plotone di esecuzione, perfettamente consapevoli della sorte che li attende di lì a qualche secondo.
Inquietanti anche i rapporti stilati sui massacri e sulla destinazione dei beni trafugati agli assassinati, e interessanti le testimonianze di chi per disgusto si rifiutò di eseguire le fucilazioni senza subire la minima conseguenza: dire no era possibile e facile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO