€ 7.20€ 7.50
    Risparmi: € 0.30 (4%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Bambini nel bosco
Bambini nel bosco(2014 - brossura)
€ 7.50
Normalmente disponibile in 1/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Bambini nel bosco

Bambini nel bosco

di Beatrice Masini


  • Editore: Fanucci
  • Collana: Nuova tascabile
  • Data di Pubblicazione: aprile 2018
  • EAN: 9788834735244
  • ISBN: 8834735242
  • Pagine: 208
  • Formato: brossura
  • Età consigliata: 10 anni
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

C'è un campo, la Base, dove crescono i bambini senza ricordi o memoria. Tra loro c'è un gruppo più vivace, composto da Hana, capo del Guscio, dura e metodica, Dudu, sempre attento e guardingo, Glor, grande e goffo, Cranach, il più lento di tutti, Orla, la più piccola, e infine ZeroSette, l'ultimo arrivato. C'è anche Tom, ma lui appare diverso: si perde in mille pensieri e a volte sente riaffiorare un Coccio, un frammento di vita passata. Un giorno convince i ragazzi a spingersi nel bosco per esplorare il mondo di fuori. Porta con sé un libro di fiabe appena ritrovato, che comincia a leggere ad alta voce suscitando emozioni e curiosità. Ma ben presto nel gruppo si alterneranno rivalità e gelosie, scoperte e amori: tutto seguito da lontano da Jonas, addetto al sistema di controllo del campo, che in realtà ha programmato una fuga. Così, quasi per incanto, quel libro e quella lettura doneranno a ognuno di loro un filo di speranza e gioia. Una storia sospesa in un limbo spaziale e temporale, poetica, dolente, che scava negli animi dei ragazzi, esplorandone i sentimenti. Età di lettura: da 10 anni.

Tutti i libri di Beatrice Masini

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Bambini nel bosco acquistano anche La meravigliosa macchina di Pietro Corvo di Guido Quarzo € 9.35
Bambini nel bosco
aggiungi
La meravigliosa macchina di Pietro Corvo
aggiungi
€ 16.55

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 5 recensioni)

4Le parole per dire le cose, 02-08-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
È un libro bellissimo, commovente e tenero, emozionante, pieno di poesia; parla del potere della memoria, della forza delle parole e dei libri che le contengono, della consapevolezza di sé e della speranza, delle seconde possibilità che tutti, adulti e bambini, possiamo cogliere dalla vita.
La storia comincia alla Base, un luogo tetro e squallido, in cui sono raccolti i bambini senza genitori. Pochi anni prima l'esplosione di una bomba ha sconvolto il mondo, provocando cambiamenti nel clima, mutazioni genetiche, distruzione dell'assetto sociale preesistente. Si sta tentando faticosamente di ricostruire qualcosa dai brandelli del passato. I bambini rimasti soli sono stati raccolti nella Base: essa ospita gli Avanzi, cioè i bambini sopravvissuti alla bomba, i cui genitori giungono talvolta a riprenderseli, e i Dischiusi, nati dopo il disastro da embrioni congelati e pertanto privi di passato. I bambini vengono controllati giorno e notte da telecamere, mentre un altoparlante diffonde le leggi del Grimo, il capo assoluto della Base, due delle quali particolarmente importanti: il divieto di andare nel bosco che circonda la Base e l'obbligo di prendere ogni giorno la "medicina" che impedisce di ricordare. Così i bambini non hanno memoria e "niente pensieri, niente problemi". Ma non tutti obbediscono alle leggi, e talvolta i ricordi riaffiorano, dolorosi e pungenti come schegge di vetro che ti entrano nella pelle. Sono i "Cocci", i frammenti del passato prima della bomba. E' quello che succede a Tom, un Avanzo appartenente al Grumo capeggiato da Hana. Lei è un capo duro e impietoso, a cui tutti gli altri bambini del Grumo obbediscono: ci sono Glor, grande e goffo, Cranach, lento e pieno di bolle, Dudu, la piccola Orla, Ninnie e ZeroSette, l'ultimo arrivato. Tom però è diverso: lui vuole ricordare, perciò smette di nascosto di prendere la medicina e di notte si avventura nel bosco. E lì trova il libro, un vecchio libro illustrato di fiabe che comincia a leggere agli altri bambini del Grumo, suscitando in loro profonde emozioni, echi del passato, domande, voglia di conoscere. Grazie al libro i bambini scoprono le parole che danno significato alle cose e trovano il coraggio di fuggire dalla Base e di avventurarsi nel bosco per cercare di vivere una vita diversa, la loro vita. A capeggiarli è Tom, soprannominato Tom Due Volte, perché, come dice Hana, "lui ci ha regalato la nostra seconda volta, la seconda possibilità di avere una vita". Così loro diventano i "Bambini nel bosco", le cui vicende vengono seguite a distanza attraverso un monitor da Jonas, un addetto alla sorveglianza della Base, il quale ne copre la fuga, li osserva con sempre più coinvolgimento, fino a trovare anche lui il coraggio di cambiare la propria vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Una favola per adulti, 24-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
All'apparenza può sembrare una semplice favola per bambini ma nn è così. In realtà è un racconto per adulti che fa riflettere sui temi più importanti dell'infanzia: le paure, le gelosie, la parola, i ricordi, la famiglia...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Una favola, 01-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' catalogato come un libro per ragazzi ma l'amarezza che lo attraversa lo rende un libro per tutti. L'ho acquistato incuriosito dall'essere stato selezionato allo Strega, e non mi ha deluso. Racconta della forza dell'uomo, ancor più forte quando è bambino, di scoprire, cercare, aspirare alla felicità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Bambini nel bosco, 05-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ci sono libri su bambini che spesso sono per bambini. Questo forse non è il caso. E' un libro bellissimo ma che può far male, un racconto che poteva avere come protagonisti solo dei bambini, perchè gli adulti non sarebbero stati capaci di portarlo avanti.
Da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4I bambini, la speranza per il futuro, 07-07-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Particolare. Un libro che racconta di una dimensione post atomica in cui i bambini, che siano Avanzi(sopravissuti) o Dischiusi(nati in provetta) sono rinchiusi in un enorme base, lasciati a sè stessi, in attesa che un qualche adulto si presenti per adottarli, perchè i bambini sono il futuro. Ma questi bambini stanno quasi regredendo, lasciati senza una guida, senza un aiuto: organizzati in Grumi, devono recuperarsi da soli i generi di prima necessità. Gli adulti della base intervengono solo per fornire loro una medicina che impedisca loro di ricordare: non sanno cosa sia un ombrello, una casa, una mamma, un abbraccio...non conosco niente, e questa medicina impedisce agli Avanzi di ricordare. Ma a volte dei Cocci affiorano comunque e Tom decide si smettere di assumere la medicina da quando ha trovato nel bosco un libro di favole: e proprio grazie a questo libro un Grumo di bambini si ribellerà e deciderà di scappare, ricominciando ad imparare i nomi delle cose e le difficoltà della vita.
Un libro con una dimensione fantascientifica, che imbarazza per il comportamento della maggior parte degli adulti, privi di pietas. Interessante e particolare, ve lo consiglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti