€ 8.45€ 16.90
    Risparmi: € 8.45 (50%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 5/6 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

La ballata delle acciughe

di Dario Vergassola

PromozionePromozione Remainders -50%
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Dario Vergassola racconta una stona divertente e malinconica ambientata nella provincia italiana a lui tanto cara. Le vicende hanno luogo nella periferia di La Spezia al bar Pavone, i cui frequentatori "nulla hanno da invidiare al bar di Guerre Stellari" e creano un microcosmo dove si riflettono tutti i pregi e i difetti dell'umanità. Popola il racconto una giostra di personaggi strani, buffi, a volte ridicoli ma anche molto realistici, pieni di paure, piccole e grandi manie, problemi quotidiani ed esistenziali. Come Lucio e Albe, due cassaintegrati che giocano la stessa partita a biliardo da anni senza mai arrivare a una fine, barando di continuo sul punteggio per far durare la partita in eterno; Giulianone che racconta di essere stato rapito dagli Ufo; Gigi il barista, detto anche Gigipidia perché sa non quasi tutto ma proprio tutto; l'ipocondriaco Ansia, detto anche Malattie Imbarazzanti; i tre fratelli Chiappa, orchi buoni che sfruttano i loro muscoli facendo i traslocatori sulle colline dietro le Cinque Terre. E infine Gino, impiegato statale con moglie e figli, protagonista di un avventuroso viaggio che lo porta da La Spezia fino in America, mentre gli amici dal bar seguono e commentano in diretta le sue rocambolesche avventure.

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Da La Spezia a Woodstock , 24-12-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Personaggi minimi di un angolo della provincia italiana trasformati in stereotipi che non riescono a strappare più di un sorriso: il Vergassola che conosciamo, con le sue battute fulminanti, è ben lontano da qui. Ciò che più appassiona, nel romanzo, è la rievocazione di alcune situazioni relative a un passato recente ma irrimediabilmente perduto: la nostalgia prevale, quindi, anche nelle situazioni che dovrebbero essere ironiche o addirittura comiche. Le numerose citazioni letterarie e musicali saranno sicuramente apprezzate da chi ha un'età simile a quella dell'autore e una cultura influenzata dai fenomeni pop. Forzata la ricerca di uno spunto originale che l'autore trova nelle acciughe parlanti e negli extraterrestri in visita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO