€ 8.46€ 9.00
    Risparmi: € 0.54 (6%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Avevo 12 anni, ho preso la mia bici e sono partita per andare a scuola...

Avevo 12 anni, ho preso la mia bici e sono partita per andare a scuola...

di Sabine Dardenne


Disponibilità immediata solo 1pz.
  • Editore: Bompiani
  • Collana: I grandi tascabili
  • Edizione: 2
  • Traduttori: Cristofori A., D'Elia A., Lorusso A. M.
  • Data di Pubblicazione: agosto 2006
  • EAN: 9788845257131
  • ISBN: 8845257134
  • Pagine: 164
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788845233807

Descrizione del libro

"Avevo 12 anni, ho preso la mia bici e sono partita per andare a scuola..." Comincia così, con semplicità sconvolgente, il racconto di Sabine Dardenne, sopravvissuta a ottanta giorni di prigionia nel covo sotterraneo di Marc Dutroux, il "mostro di Marcinelle". Rapita il 28 maggio del 1996, condotta nel soffocante cunicolo della cantina della "casa degli orrori", Sabine ha ancora con sé la cartella di scuola, l'unico, fragile legame con il mondo esterno e la sua infanzia rubata. Ed è nei fogli dei suoi quaderni che Sabine trova la forza per non impazzire, scrivendo lettere disperatamente lucide alla madre e annotando l'incubo delle violenze, delle sevizie, delle minacce subite.

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Avevo 12 anni, ho preso la mia bici e sono partita per andare a scuola... acquistano anche Alla fine resta l'amore di Claudia Mehler € 15.51
Avevo 12 anni, ho preso la mia bici e sono partita per andare a scuola...
aggiungi
Alla fine resta l'amore
aggiungi
€ 23.97

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.3 di 5 su 3 recensioni)

5.0Sabine, 24-01-2013, ritenuta utile da 34 utenti su 35
di - leggi tutte le sue recensioni
Una lettura che non scorderò di sicuro e che mi ha scatenato emozioni fortissime.
"Avevo 12 anni, ho preso la mia bici e sono partita per andare a scuola" è il terribile resoconto di una delle vittime dell'orrendo pedofilo Marc Dutroux conosciuto come "il mostro di Marcinelle", un mostro che sequestrò, torturò ed abusò sessualmente di sei ragazzine.
Un libro molto forte scritto da un'adolescente di appena 12 anni, ancora una bambina, quindi, da chi ha subito abusi fisici e torture psicologiche, da chi ha perduto per sempre l'innocenza e la spensieratezza ma che, nonostante tutto, ha avuto il coraggio, la forza e la determinazione di denunciare il suo aguzzino.
Da leggere per non dimenticare che gli orchi esistono davvero, non solo nelle favole. Purtroppo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'orco e la bambina, 04-10-2011, ritenuta utile da 82 utenti su 92
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è il resoconto di una delle vittime dell'orrendo pedofilo conosciuto come "il mostro di Marcinelle". Un libro molto forte scritto da un'adolescente di appena 12 anni, da chi ha subito abusi fisici e torture psicologiche, da chi ha perduto per sempre il suo essere bambina, ma che, nonostante tutto, ha avuto il coraggio, la forza e la determinazione di denunciare il suo aguzzino. Da leggere per non dimenticare che gli orchi esistono davvero, non solo nelle favole. Purtroppo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Avevo 12 anni, 23-04-2011, ritenuta utile da 9 utenti su 99
di - leggi tutte le sue recensioni
Un documentario sulla vita di una delle vittime di un pedofilo, un libro che fa venire i brividi, ma sono storie che è bene conoscere. Testimonianza coraggiosa e commovente. Ci si ritrova con lei in uno spazio angusto aspettando l'orrore che in quei terribili giorni è costretta a subire. Da leggere
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Inquietante viaggio negli abissi della pedofilia, 28-08-2010, ritenuta utile da 18 utenti su 37
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è il racconto di una delle vittime del “mostro di Marcinelle” che offre il suo sguardo disincantato da adolescente, privata della sua infanzia, per descrivere le profonde sofferenze psicologiche subite e denunciare colui che gliele ha inferte e che, dopo solo due anni di carcere, è tornato in libertà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO