€ 8.10€ 9.00
    Risparmi: € 0.90 (10%)
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Ordina entro 11 ore e 24 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo lunedì 22 ottobre Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Auschwitz spiegato a mia figlia

Auschwitz spiegato a mia figlia

di Annette Wieviorka


Disponibilità immediata solo 1 pz.
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi tascabili. Saggi
  • A cura di: F. Sessi
  • Traduttore: Vicari Fabris E.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2014
  • EAN: 9788806219130
  • ISBN: 8806219138
  • Pagine: 82
  • Ean altre edizioni: 9788806153878

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Perché i nazisti spesero tante energie per sterminare milioni di uomini, donne e bambini, soltanto perché erano ebrei? Perché Hitler riteneva gli ebrei la maggior minaccia per il Terzo Reich? Chi sapeva quello che succedeva e chi poteva fare qualche cosa? Perché gli ebrei non hanno opposto resistenza? Annette Wieviorka risponde alle domande di sua figlia Mathilde su Auschwitz e la distruzione degli ebrei d'Europa. Domande crude e dirette che esprimono l'incredulità di chi non può concepire l'assurda tragedia dei lager nazisti.

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Auschwitz spiegato a mia figlia acquistano anche A bocce ferme di Marco Malvaldi € 11.90
Auschwitz spiegato a mia figlia
aggiungi
A bocce ferme
aggiungi
€ 20.00

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

3Lezione di vita., 26-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo sforzo di capire e l´esercizio del ricordare possono e devono diventare un´opportunità anche per i più giovani, affinchè nessuno osi impadronirsi delle loro giovani menti e in nome loro riproduca gli errori e gli orrori del passato.Forse, in pochissimi, raccoglieranno l´invito a questa lettura, probabilmente i nostri piccoli studenti non si meritano l´assordante rumore della storia che spesso noi adulti facciamo entrare nella loro vita. Resto persuaso però che, una comunità educante, debba e possa cercare e trovare le modalità per informare, raccontare, narrare la storia (le storie) con le sensibilità richieste a chi si rivolge a giovanissimi lettori. Annette ha provato a farlo con la propria figlia, proponendosi come esempio per tutti quei cittadini-genitori impegnati con i loro figli nella costruzione del domani. Certo non è un libro eccezionale ma è un esempio di colloquio tra madre e figlia su un argomento importante come questo che ha interessato tutti noi!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti