€ 6.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

L' armata perduta
L' armata perduta(2011 - brossura)
€ 12.50 € 10.62
Disponibilità immediata solo 1pz.
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
L' armata perduta

L' armata perduta

di Valerio Massimo Manfredi


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: I miti
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2009
  • EAN: 9788804592815
  • ISBN: 8804592818
  • Pagine: 518
  • Formato: brossura

Trama del libro

Una delle più epiche avventure dell'età antica: la lunghissima marcia, attraverso incredibili pericoli e peripezie, che diecimila mercenari greci dopo la disfatta del principe persiano Ciro, sotto le cui insegne si erano battuti, contro il fratello Artaserse alle porte di Babilonia - compiono per tornare in patria. È l'impresa gloriosa e tragica documentata nel IV secolo a.C. da Senofonte nell'Anabasi, che proprio Valerio Massimo Manfredi ha studiato e tradotto negli anni '80. Ma in questo romanzo le atrocità della guerra e l'eroismo di ogni soldato, il fasto e le crudeli bizzarrie della corte persiana, le insidie di una natura selvaggia e le amicizie più indissolubili sono narrate in una prospettiva completamente inedita: dalla voce di una donna, la bellissima siriana Abira, che per amore di Xenos lascia ogni cosa e condivide il destino dei Diecimila. Attraverso gli occhi di Abira, le donne diventano le protagoniste della grande Storia.

I libri più venduti di Valerio Massimo Manfredi

Tutti i libri di Valerio Massimo Manfredi

Voto medio del prodotto:  4 (4.4 di 5 su 11 recensioni)

5L'armata perduta, 27-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 8
di - leggi tutte le sue recensioni
Ad avercelo avuto un professore di storia capace di appassionare come sa fare Manfredi. Con lui non mi è mai capitato di annoiarmi, l'armata perduta in particolare è una perla, un piccolo capolavoro tra i romanzi storici. Abira scappa dal suo piccolo paesino sperduto in mezzo al nulla per unirsi ad uno sconosciuto che ha appena conosciuto, il fascinoso Xeno, scrittore che deve tenere il diario della spedizione dei diecimila, tante avventure gli attendono, anche se poi non tutto sarà come loro credono.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Altro romanzo interessante, 26-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Piacevomente colpita dalla lettura di "Akropolis", sulla storia di Atene, ho acquistato diversi libri di Manfredi. Anche questo romanzo è interessante, coinvolgente, ricco di dettagli storici ma non noioso. Manfredi riesce ad appassionare anche coloro che non sono grandi "amanti" della storia o almeno non lo sono stati al liceo, come me.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Grande verosimiglianza, 26-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Come tutti i romanzi Di Valerio Massimo Manfredi è improntato ad una dettagliata verosimiglianza alla vicenda storica. E' un romanzo dal quale si possono imparare tanti elementi storici del IV sec. E Manfredi è un maestro nel recare una certa empatia nell'animo del lettore, che inevitabilmente si appassiona alle vicende dell'armata e tende a parteggiare per questa. Il finale (e non intendo l'ultima pagina del romanzo) , che in altre recensioni viene definito non all'altezza, è obbligato dal patto dello scrittore con la verosimiglianza storica. Il personaggio narrante, con la sua evoluzione, rappresenta invece una scelta infelice. Si rivela eccessivamente decisivo e intuitivo al dispetto delle origini dello stesso. E' bella la parte "romanzata" con i sentimenti e le vicende dell'armata. Superba la scelta dell'argomento (peraltro anche questo verosimile) che sta dietro alla mera spedizione e ai combattimenti dei 10000. Ottimo romanzo (non è una novità per questo autore) , consigliato ad un lettore paziente e che ama la storia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Ah,se lo avessi letto al liceo...!, 22-11-2010, ritenuta utile da 5 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Se la mia prof del liceo mi avesse fatto appassionare all'Anabasi di Senofonte come fa Valerio Massimo Manfredi in questo sublime romanzo, beh, magari i miei voti sarebbero stati diversi... Storia, come sempre in tutti i romanzi di Manfredi, farcita di dettagli storici e letterari, arricchita dalla novità del racconto in prima persona da parte di una donna (particolarità che a lungo andare fiacca un po' la narrazione, senza però mai incidere davvero sul tessuto della storia) . Un viaggio pieno di ostacoli e difficoltà, con l'angoscia dei protagonisti che trasuda dalle pagine, un alternarsi di speranze e rassegnazioni che tiene desta l'attenzione del lettore dall'inizio alla fine, con la voglia quasi di non smettere mai di leggere per l'empatia che inesorabilmente nasce e cresce verso i protagonisti. Il finale forse non è all'altezza del romanzo, ma va bene così, a Manfredi si può perdonare tutto dopo aver letto un romanzo del genere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5finale a sorpresa!!!, 07-11-2010, ritenuta utile da 8 utenti su 28
di - leggi tutte le sue recensioni
poche parole è stupendo!Abira scappa dalla reatà del suo paesino sperduto per inseguire un giovane bellissimo appena conosciuto e si ritrova in marcia con i diecimila, un'armata che supera un sacco di ostacoli per venire poi salvato da una ragazza analfabeta(Abira),anche se verrà cancellata dal diario del suo uomo Xeno (lo scrittore)che si prenderà tutti i meriti.Bellissimo il finale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su L' armata perduta (11)