€ 19.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Arkan, la tigre dei Balcani
€ 20.90 € 22.00
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Arkan, la tigre dei Balcani

Arkan, la tigre dei Balcani

di Christopher S. Stewart

  • Editore: Alet Edizioni
  • Collana: Clessidre
  • Traduttore: Buzzi A.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2009
  • EAN: 9788875201180
  • ISBN: 8875201188
  • Pagine: 384
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Ascesa e declino di Zeljko Raznatovic, meglio conosciuto come "Arkan" (Felino): il tristemente famoso, sanguinario signore della guerra dei Balcani. Dopo una gioventù da teppista per le strade di Belgrado, divenne il principale organizzatore e artefice della feroce pulizia etnica voluta dal presidente serbo Milosevic. Fu lui a riunire e ad addestrare personalmente i più feroci hooligan di Belgrado, carcerati e banditi e a trasformarli nelle "Tigri", soldati spietati che stupravano e uccidevano durante la guerra in Croazia e in Bosnia del 1991-1995, perpetrando di fatto un genocidio. È proprio in seguito a un incontro poco piacevole con questi soldati sanguinari che l'autore ha deciso di ricostruire la storia del loro fondatore, rivelatasi a dir poco sorprendente: Arkan era popolarissimo, nonché l'uomo più ricco della Serbia, sposò la più celebre pop star del suo paese in un matrimonio principesco, e solo dopo il bombardamento Nato del '99 fu accusato di crimini contro l'umanità. Prima di essere consegnato alla giustizia andò incontro a una morte in circostanze drammatiche e misteriose, degna della sua vita di vero e proprio "assassino di Stato".

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 2 recensioni)

5Un "criminale" o un "patriota", 06-10-2014, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Non discuto su chi era o su quello che ha fatto il protagonista di questo libro, ma di certo la sua è stata una vita eccezionale: una persona normale nemmeno in due riuscirebbe a fare tanto. E, da questo punto di vista, merita rispetto.
Arkan, al contrario di molti altri coinvolti nella guerra di inizio anni Novanta che ha portato alla disssoluzione della Repubblica Socialista Jugoslava, è stato messo al muro e propagandato come criminale di guerra. Questo libro racconta la sua vita e traccia una biografia che coinvolge chi la legge: è scritta quasi come un romanzo, ma dietro ci sono ricerche giornalistiche condotte in maniera oggettiva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Genocidio in europa, 19-01-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Repotarge vero, duro, immediato, la tragica vicenda della guerra più sconvolgente in Europa degli ultimi 50 anni, rivissuta attraverso la storia del personaggio più inquietante di fine millennio. Il comandante Arkan per alcuni un patriota, per il resto del mondo un criminale. Dagli inizi della sua carriera come comunissimo delinquente, passando attraverso il suo esercito mercenario, per diventare un'eroe nella dittatura Serba, fino al misterioso tragico epilogo. Un grande libro per non dimenticare un'immensa tragedia della storia contemporanea.
Ritieni utile questa recensione? SI NO