€ 25.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Argento vivo. Il cinema di Dario Argento tra genere e autorialità

Argento vivo. Il cinema di Dario Argento tra genere e autorialità

di V. Zagarrio (a cura di)


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Marsilio
  • Collana: Saggi. Nuovocinema
  • A cura di: V. Zagarrio
  • Data di Pubblicazione: luglio 2008
  • EAN: 9788831795067
  • ISBN: 8831795066
  • Pagine: 374
  • Formato: brossura

Descrizione del libro

L'"autorialità" di Dario Argento non ha bisogno di essere legittimata. Lo dimostrano la sua fama internazionale, i tanti modi in cui è stato omaggiato o imitato, le schiere di fan che gli hanno dedicato l'attenzione dovuta a un cult director. Semmai c'è da dire che il suo ancoraggio al genere (horror e "giallo") lo ha relegato per anni al ruolo di regista di talento e di "mestiere", senza mai davvero sdoganarlo in quanto auteur, aprendolo così alla possibilità di una seria analisi filmica. Snobbato dalla critica ufficiale italiana ai tempi dei suoi folgoranti esordi, è stato riconosciuto come autore geniale, come spesso accade, solo dopo i giudizi della critica straniera, soprattutto francese e oggi anche americana. Questo libro vuole offrire una re-visione complessiva del cinema del regista, sospeso tra autore e genere, dando spazio sia agli interventi dei cinefili, sia a indagini testuali che applicano varie metodologie di analisi filmica. Indagini che offrono letture, forse prima impensabili, di un cinema che ha influenzato cineasti di varie generazioni e formazioni, da De Palma a Tarantino, da Kubrick a Carpenter. Il volume è stato pubblicato in occasione della 44a Mostra internaziomale del nuovo cinema (Pesaro, 21-29 giugno 2008).

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Ennesimo libro sul Maestro, 10-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Raccolta di saggi sul cinema del Maestro Italiano del Brivido.
Il pregio: è un testo aggiornato (viene solo escluso "Giallo", uscito in Italia solo recentemente)
Il difetto: alcuni saggi sono troppo pesanti, quasi rivolti ad un lettore un pò semiologo.
Nel complesso da avere, per chi ama il cinema Argentiano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO