€ 9.50€ 10.00
    Risparmi: € 0.50 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Le anime morte
€ 12.35 € 13.00
Disponibilità immediata
Le anime morte
€ 12.35 € 13.00
Disponibilità immediata
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Le anime morte

Le anime morte

di Nikolaj Gogol'


  • Editore: Garzanti
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 16
  • Traduttore: Guercetti E.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2014
  • EAN: 9788811810605
  • ISBN: 8811810604
  • Pagine: XX-407
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus 18app o la Carta del docente

Trama del libro

Pavel Ivanovic Cicikov, arrivista senza scrupoli, ma di inoffensiva apparenza, viaggia attraverso la Russia con la sua carrozza, il cocchiere Selifan e il servo Petruska per comprare a poco prezzo "anime morte", i nomi dei contadini morti o fuggiti ma ancora a carico dei proprietari. Il suo diabolico piano è di servirsene per ottenere le assegnazioni di terre concesse a chi dimostra di possedere un certo numero di servi della gleba. In realtà, le vere "anime morte" non sono i contadini di cui Cicikov va a caccia, ma i vivi che egli incontra, i proprietari terrieri, figure grottesche e patetiche che hanno ormai cancellato la loro umanità, trasformandosi in una galleria di vizi sordidi e ripugnanti. Il romanzo è un vasto affresco della Russia rurale, una discesa agli inferi nella provincia vista come inesauribile campionario di grettezze. Tutto, in "Anime morte", è sotto il segno di questa degradante mediocrità e trivialità, una meschinità presuntuosa, animalescamente avida, vanagloriosa e soddisfatta, di cui lo stesso Cicikov è campione ed emblema.

Tutti i libri di Nikolaj Gogol'

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Le anime morte acquistano anche Racconti di Pietroburgo di Nikolaj Gogol' € 8.55
Le anime morte
aggiungi
Racconti di Pietroburgo
aggiungi
€ 18.05

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Le anime morte e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 8 recensioni)

4Peccato lo abbia dato alle fiamme..., 07-12-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro splendido e geniale, cinico e disincantato, a tratti esilarante e a tratti tristissimo. Storie miserabili di corruzione, pigrizia e inefficienza nella Russia zarista, con un protagonista che è un antieroe perfetto ma per il quale non si può non provare un po' di simpatia umana.
Opera sulle contraddizioni presenti in ogni uomo e in ogni sistema civile.
L'unico rimpianto è il fatto che la trilogia non sia mai stata completata, dato che Gogol', in preda a crisi mistica, la diede alle fiamme.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Le anime morte, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Superba descrizione delle dinamiche sociali che caratterizzavano la russia di metà ottocento, una carellata di personaggi di tutti i tipi: politici e funzionari di governo corrotti, indolenti, ubriaconi, truffatori e chi più ne ha ne metta.
Lo stile è graffiante, beffardo, a tratti esilarante. Le magagne umane sono raccontate senza pietà, un neo-realismo raccontato con leggerezza.
La storia poi è singolare: Pavel Antonovic Cicikov, un arrivista senza scrupoli (oggi si troverebbe perfettamente a suo agio...), pieno di sé, si lancia in un'impresa che dovrebbe consentirgli di arricchirsi senza troppa fatica:
acquistare i diritti sulle cosiddette "anime morte", cioè contadini morti nella realtà ma che risultano ancora vivi per la legge fino al prossimo censimento. Acquistandoli Cicikov "libera" il possidente dalle tasse che deve ancora pagare, accollandosele. Lui potrà successivamente impegnarle ed ottenere dei denari!
La prima parte è superba, la seconda parte del romanzo è largamente incompleta e confusa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Il viaggio di Cicikov, 23-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un capolavoro assoluto. La chiave per immergersi nella Russia della fine dell'ottocento; le infinite strade polverose della steppa, la nobiltà decadente ed ottusa, l'apatia generale, il senso di torpore e una diffusa mollezza sia fisica che mentale. Peccato che sia inconluso
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Un capolavoro ma non per tutti., 25-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Per capire davvero le Anime morte di Gogol è necessario conoscere il contesto storico della Russia di Cicikov, o comunque aver letto almeno un bel po' di Romanzi russi, tra Puskin, Tolstoj e Dostojevskij. Solo così si può capire pienamente la satira di Gogol.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Anime morte Anime morte, 23-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Nessuno scrive come Tolstoj Dovstoiesky e Gogol.
Saranno l'infinità del tempo a disposizione, la lentezza, i grandi spazi, gli scrittori russi ti circondano ti trascinano ti affascinano e ti traspostano in un'altra dimensione.
Le Anime Morte è un altro dei capolavori, affreschi sociali della letteratura russa.
Anche se è incompiuto è bellissimo. Il senso della letteratura russa è nel piacere del racconto, non nella trama.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Le anime morte (8)


Ultimi prodotti visti