€ 3.90
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

L' amante di lady Chatterley. Ediz. integrale
€ 4.90 € 4.61
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
L' amante di lady Chatterley. Ediz. integrale

L' amante di lady Chatterley. Ediz. integrale

di David Herbert Lawrence


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Newton Compton
  • Collana: I MiniMammut
  • Traduttore: Armando B.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2014
  • EAN: 9788854166424
  • ISBN: 8854166421
  • Pagine: 311
  • Formato: rilegato

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

L'amore adultero tra una nobildonna e il proprio guardia-caccia narrato in questo romanzo, il più celebre di D. H. Lawrence, scandalizzò a tal punto l'Inghilterra da essere immediatamente proibito in tutti i Paesi di lingua inglese. In realtà quest'opera difende appassionatamente le ragioni dell'amore, della passione più autentica e travolgente, della ricerca spregiudicata di un sentimento libero, genuino, intenso, di fronte a tutte le regole, i pregiudizi e le convenzioni che finiscono con l'incatenare ogni vero sentire. Giustamente i due personaggi di questo romanzo, diventato quasi mitico, Connie Chatterley e il guardiacaccia Mellors, si sono imposti, nell'immaginario contemporaneo, come modelli di una vitalità trasgessiva, intesa come ritorno alle energie pure della natura. Introduzione di Vanni De Simone.

I libri più venduti di David Herbert Lawrence

Tutti i libri di David Herbert Lawrence

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano L' amante di lady Chatterley. Ediz. integrale acquistano anche Madame Bovary. Ediz. integrale di Gustave Flaubert € 3.90
L' amante di lady Chatterley. Ediz. integrale
aggiungi
Madame Bovary. Ediz. integrale
aggiungi
€ 7.80

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Travolgente ed emozionante, 16-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Trovo che sia un romanzo travolgente ed emozionante. È innegabile che si tratti di un romanzo a cavallo tra due secoli. Da un lato vi è la capacità descrittiva degli autori inglesi dell'Ottocento in grado di rendere profonda qualsiasi descrizione, sia essa di un fiore, un sentimento o un paesaggio, e dall'altra i cambiamenti sociali e morali della società che si affaccia al nuovo secolo dopo gli orrori della prima guerra mondiale. Un'Inghilterra cancella un'altra Inghilterra come dice spesso amaramente l'autore tramite la voce dei personaggi. La società industriale che si avvia verso il consumismo e la sete di denaro ha come sfondo una campagna inglese in mutamento. Sorprende che si parli di auto e motori quando fino a poco prima lo status sociale era espresso dall'imponenza di carrozze trainate da cavalli in carne ed ossa. Questa bivalenza è tangibile in ogni pagina, in ogni parola. Comprendo perché questo libro abbia destato scandalo nell'Inghilterra dell'Ottocento, specie in quella bigotta e puritana visione vittoriana ancora troppo presente nella borghesia. Eppure qualcosa si muove. Nonostante la storia d'amore tra una nobildonna e un guardiacaccia sconvolga non poco la famiglia di lei, tale rivelazione è preoccupante più per lo scandalo che questa comporterebbe piuttosto che per l'accettazione stessa di ciò che è accaduto. Il padre che incoraggia la figlia quando lei lo ammette e che appare sentitamente divertito parlando con i guardiacaccia di imprese amorose goliardiche e passionali è il segnale che qualcosa è cambiato. C'è chi dice che non c'è nulla di cui scandalizzarsi in questo romanzo, ma questa affermazione viene probabilmente da chi legge quest'opera in un'ottica moderna in cui non c'è niente di insolito nel tentativo di appagare i propri desideri. Le descrizioni degli incontri tra Lady Chatterley e Mallors usano un linguaggio e un'intensità mai vista in un romanzo dell'Ottocento, e chi è appassionato dei romanzi di quest'epoca può ben comprendere a cosa mi sto riferendo. I discorsi dei due amanti sono semplici ed ironici, complice una ritrovata intimità che sembra non aver bisogno di troppe parole. È affascinante notare l'evoluzione dei personaggi, le cui personalità sono ben caratterizzate. Di conseguenza si ha come l'impressione di conoscerli tutti personalmente, perché in fondo chi non ha mai incontrato qualcuno vendicativo come l'infermiera, bigotto come Sir Clifford, disilluso come Mallors e profondamente infelice per una vita fredda come Connie? Sono persone vere, con sentimenti veri, che vanno aldilà dell'idea aulica e accademica che un autore possa dare ad un personaggio. In questo caso ciò che interessa ai due amanti è il corpo e il sentimento che li unisce, quella fiammella che tengono accesa anche quando devono restare lontani. Tutto il resto non conta.
Se mi sento di consigliare quest'opera? Ovviamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...