€ 12.80€ 16.00
    Risparmi: € 3.20 (20%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 63 ore e 41 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 28 novembre   Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Offerta realizzata in ottemperanza alla "Legge Levi" (27 luglio 2011, n. 128) che disciplina l'applicazione degli sconti sui libri in Italia, in particolare Art. 2, Comma 5, Lettera f.
Alimenti killer. Sconfiggere l'obesità e rivoluzionare il nostro modo di consumare

Alimenti killer. Sconfiggere l'obesità e rivoluzionare il nostro modo di consumare

di Francis Delpeuch, Bernard Maire, Emmanuel Monnier


Disponibilità immediata solo 1pz.

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Outlet libri

Descrizione del libro

Ormai è un fatto: l'obesità sta diventando un'epidemia globale, che colpisce in maniera analoga il primo e il terzo mondo. Di chi è la colpa? La tentazione di trovare un responsabile è forte e c'è chi punta il dito contro i fast-food e contro chi produce e distribuisce alimenti ricchi di zuccheri. L'accusa è senz'altro fondata, ma forse semplicistica, perché sdogana troppo in fretta altri attori che, dagli agricoltori al consumatore stesso, passando per la potente lobby della grande distribuzione e i media, hanno comunque una parte di responsabilità. Trovare una soluzione significa mettere in discussione il nostro stesso modo di consumare gli alimenti, di produrli e di venderli. Mettere alla gogna gli obesi è dunque un atto ipocrita, oltre che inutile: in realtà, l'obesità non è altro che il prodotto delle nostre grandi scelte collettive.
La"macdonaldizzazione"del mondo ci seppellirà? Ormai è un fatto: l'obesità sta diventando una epidemia globale. Di chi è la colpa? La tentazione di trovare un responsabile è forte e c'è chi punta il dito contro i fast-food e chi produce e distribuisce alimenti ricchi di zuccheri. L'accusa è senz'altro fondata, ma forse semplicistica, perché sdogana troppo in fretta altri attori che, dagli agricoltori al consumatore stesso, passando per la potente lobby della grande distribuzione e i media, hanno tutti una parte di responsabilità. Trovare una soluzione significa mettere in discussione il nostro stesso modo di consumare gli alimenti, di produrli e di venderli. Mettere alla gogna gli obesi è dunque un atto ipocrita, oltre che inutile: in realtà, l'obesità non è altro che il prodotto delle nostre grandi scelte collettive.