€ 7.99€ 8.50
    Risparmi: € 0.51 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Le affinità elettive
€ 10.34 € 11.00
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Le affinità elettive
€ 8.46 € 9.00
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Le affinità elettive

Le affinità elettive

di Johann Wolfgang Goethe


Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

"'Le affinità elettive' sono, di tutti i romanzi di Goethe, il più artisticamente perfetto. [...] Che cos'è l'affinità elettiva? Lo chiedo a un vocabolario, e leggo: 'è la proprietà di alcune sostanze di reagire tra loro formando composti nuovi'. Ci si chiede che cos'abbia a che vedere questo con un romanzo, dove sono in ballo personaggi umani. E la prima sorpresa è questa: che Goethe applica le leggi della chimica, delle scienze naturali, alla psicologia degli esseri umani. [...] Un romanzo positivo? Sì, perché grande opera d'arte, che come tale è positiva sempre; ma non come opera 'edificante' (se le opere edificanti possono mai dirsi positive), perché al contrario esso è un libro che turba, che sgomenta, che pone mille interrogativi e non ne risolve alcuno: ma è forse questa la sua vera e unica positività. [...] Quando leggo 'Le affinità elettive' sento quel sottile tremore ai nervi, metà delizia metà terrore, che pare colga gli animali quando sentono avvicinarsi il terremoto." (dal saggio introduttivo di Italo Alighiero Chiusano)

Tutti i libri di Johann Wolfgang Goethe

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Le affinità elettive acquistano anche I dolori del giovane Werther di Johann Wolfgang Goethe € 7.99
Le affinità elettive
aggiungi
I dolori del giovane Werther
aggiungi
€ 15.98

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.9 di 5 su 12 recensioni)

4Buona collana, 05-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo rapporto qualità-prezzo. La reputo una collana molto interessante perché dall'alto contenuto e dal ridotto costo. Questo perché le versioni tascabili sono comunque di gran lunga più comode. Mancherebbe solo una brevissima biografia dell'autore (che viene però tratteggiata con una linea temporale proprio nelle ultime pagine del libro).
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Così così, 04-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il romanzo non è male e nemmeno la storia... Forse allora sono i personaggi, che per quanto mi ha riguardato non si sono proprio fatti amare. Quella che viene definita alla fine Santa, ovvero Ottilia, non ha nulla di santo, l'unica che forse merita la santità è Carlotta che ha sopportato tutto... Delusione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1Noioso, forse perché anacronistico, 24-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non c'è dubbio che quello in questione sia uno dei libri più importanti della letteratura europea, ma forse il suo essere così lontano dalla nostra realtà e dal nostro tempo, lo fa risultare un po' pesante.
Goethe ha voluto creare un romanzo perfetto sotto tanti punti di vista: il numero dei personaggi, gli ambienti, gli eventi che si susseguono e i particolari di alcune scene non sono casuali, bensì sono studiati per essere costruiti in questa precisa trama.
Peccato che tanto impegno e dedizione nello scrivere questa storia "simmetrica", non siano ripagati dalla trama, che risulta noiosa, nonostante il tema dell'amore struggente non abbia epoca. Mi spiace, però, che non sia stato di mio gradimento come mi aspettavo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Non è tra i miei libri preferiti..., 16-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Senza dubbio un classico da leggere pero' sembra di assistere a una specie di sogno che va a rilento. Tutto assume toni più pratici dopo gli avvenimenti sul lago: tutti si svegliano e si rendono conto della situazione. Solo da questo punto in poi ho trovato il libro interessante. Anche fra i personaggi non ce n'e' nessuno che vada la pena essere ricordato per doti o pensieri eccezionali (forse solo in Ottilia c'è più introspezione) . Almeno il finale dà un senso a tutta la vicenda e la eleva a una dimensione sconosciuta in tutto il resto del libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Incrocio di coppie, 21-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Esistono alcune affinità che quando entrano nelle nostre vite, noi tendiamo ad eleggere come indispensabili e la non libera disponibilità non costituisce un freno, il coinvolgimento diviene conferma della nostra forte appartenenza emotiva ad esse.
In questo libro di amori ad incastro e contrasto, la pena d'amore è un sacrificio, silente e sofferente, che da vita a delle tragiche fatalità dettate da pathos irrefrenabile.
E' un romanzo affascinante per il sovraccarico di passione, amore, peccato che straripa col delirio, la follia, la morte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Le affinità elettive (12)


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti