€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Lo zoo di vetro

Lo zoo di vetro

di Tennessee Williams

5.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Collezione di teatro
  • Traduttore: Guerrieri G.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1997
  • EAN: 9788806598921
  • ISBN: 8806598929
  • Pagine: IV-69

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Lo zoo di vetro acquistano anche La rosa tatuata di Tennessee Williams € 9.35
Lo zoo di vetro
aggiungi
La rosa tatuata
aggiungi
€ 17.85

I libri più venduti di Tennessee Williams:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Lo zoo di vetro e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Caducità umana, 27-08-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un dramma teatrale decisamente amareggiante ancorché stravagante. Una famiglia problematica che risiede in uno dei quartieri periferici americani degli anni 30'alle prese con le difficoltà della disoccupazione, della povertà e della patologia familiare. Mamma e figlia, insieme col fratello impiegato presso una ditta, vivono dell'essenziale. Il padre dei due ragazzi è fuggito abdicando alle proprie responsabilità, tuttavia è presente per tutta la vicenda come immagine viva e rappresenta, anzi, un membro effettivo di quel nucleo sfortunato: a lui i protagonisti si rivolgono quasi fosse lì presente e contribuisse alle umane sventure dei 3 protagonisti. Il padre rappresenta il capro espiatorio di una famiglia che non è stata in grado di ricominciare, che si è fermata ed arenata al momento dell'abbandono e non ha più reagito. La madre è "il collante" familiare che lavora per la normalità e la routine e non lascia trapelare i suoi sentimenti di frustrazione e sconforto. Il giovane uomo, unico a provvedere alla famiglia è invece combattuto tra l'amor proprio che lo porterebbe a seguire le orme del padre, che assolutamente non riesce a condannare, quello di cercare un futuro più roseo per sé e la paura di ferire nuovamente le sue donne abbandonandole. In mezzo a questa esistenza condotta nella più salda monotonia delle giornate, sempre uguali a se stesse, irrompe un giorno una possibilità di cambiare il destino dei protagonisti: la famiglia si prepara ad accogliere un giovane amico del fratello che accetta volentieri l'invito a cena da parte del collega. L'ospite viene trattato con riguardo e massima accortezza e viene fatto il possibile affinché si accorga di Laura, una donna mai cresciuta. Non appena soli nella sala da pranzo, l'infantile Laura attrae l'ospite mostrandogli l'unico elemento non essenziale della casa: una collezione di animaletti di vetro. Il ragazzo per pura accidentalità ne lascia cadere uno che finisce in frantumi, un cavallino alato. La ragazza, tuttavia, non è affranta nonostante quella collezione fosse a lei così cara. Tuttavia, ben presto scoprirà che l'uomo è fidanzato ed in procinto di sposarsi, si sentirà tradita ed umiliata e si ripenserà come uno degli animaletti di vetro della sua collezione, fragile e perduta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO