€ 8.92€ 10.50
    Risparmi: € 1.58 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Zazie nel metró

Zazie nel metró

di Raymond Queneau

3.5

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Zazie, una ragazzina ribelle e insolente, arriva nella Parigi degli anni '50 dalla provincia. Il suo sogno è vedere il metró; ma se uno sciopero glielo impedisce, nessuno può trattenerla dal salire su quella giostra vorticosa che per lei diviene Parigi. Fugge disinvolta dall'olezzo dello zio, ballerino travestito, per incontrare, grazie alla sua vitalità straripante, una galleria eterogenea di personaggi: un conducente di taxi, diabolici flic, la dolce Marceline, una vedova consolabile, un calzolaio malinconico e un querulo pappagallo.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Raymond Queneau:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Zazie nel metró e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 12 recensioni)

5.0Sublime, 04-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo straordinario che sfocia facilmente nell'inverosimile, e il cui valore risiede proprio in questo, oltre che nello straordinario stile tipico di Queneau. Questo è un romanzo di altri tempi, capace di far sbellicare dalle risate e non è difficile perdersi nel complicato labirinto dell'intreccio creato dall'autore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Irriverente!, 10-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo da leggere tutto d'un fiato. Con questo libro Queneau dimostra la sua bravura nel congegnare una trama surreale con personaggi unici nel loro genere e bizzarri, per usare un eufemismo. Il romanzo narra le esilaranti avventure della ragazzina Zazie e dei suoi improbabili amici, in una Parigi d'altri tempi. Ironia, umorismo e non-sense pervadono il romanzo, che forse, per essere compreso appieno, dovrebbe essere letto in lingua originale
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Giocare col linguaggio, 09-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo surreale romanzo Zazie, una terribile ragazzina di provincia si trova a trascorrere un paio di giorni a Parigi ospite di uno zio alquanto stravagante. Situazioni comiche al limite del paradossale quelle che la giovane certo non ingenua Zazie conosce a Parigi, mentre uno sciopero le impedisce di soddisfare il suo desiderio di scorrazzare su e giù in metropolitana, situazioni di cui l'autore approfitta per giocare col linguaggio, ed esplorare le potenzialità offerte dal francese colloquiale in contrapposizione a quello letterario.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Zazie nel metró , 28-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Per quanto mi sforzi, a quest'opera non riesco a dare più di 3. Franco Fortini sicuramente ha fatto un lavoro di traduzione straordinario, nonostante ciò ho avuto l'impressione che il romanzo sia intraducibile. I giochi di parole, i suoni, le suggestioni; tutto è legato a doppio nodo alla lingua francese. Si capisce il valore innovativo, la capacità eccelsa di rivoltare il racconto come un guanto, spiazzando continuamente il lettore, ma rimane l'amaro in bocca che mi procura l'ignoranza della lingua d'oltralpe. Proverò a rileggerlo, magari con un atteggiamente diverso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Zazie senza metro, 26-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Autore di equilibrismi letterari, Queneau non si smentisce neanche stavolta, in quello che probabilmente è stato l'unico best-seller di un autore troppo eclettico per interessare le masse. In effetti si tratta di un mix di diverse tecniche letterarie, ovviamente condito con parecchi "pastiches". In questa piccola perla di comicità al vetriolo, si concentra il fine settimana parigino di un'adolescente molto adulta in balia di uno stranissimo gruppetto di gente apparentemente comune. Emblematiche le ultime due righe col dialogo tra Zazie e la madre: "E allora, che cosa hai fatto?" "Sono invecchiata".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Delusione, 02-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Dopo aver letto lo splendido "Esercizi di stile" che delusione questo altra opera dell'Autore Quenueau. Nonostante la brevità ho fatto fatica a leggerlo. La trama molto superificale e ripetitiva stanca quasi subito. Alla fine mi è rimasto solo tanto rancore verso quella bimba dispettosa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Zazie nel metrò, 23-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Chissà... Forse se l'avessi letto quando mi è stato regalato (circa 20 anni fa) l'avrei trovato esilarante... Ora che non sono più un ragazzino non sono proprio stato capace di apprezzarlo.
Per rendere l'idea... Mi ha fatto venire in mente quei comici che ridono per primi alle loro battute, cercando di trascinare il pubblico... Quasi un velo di tristezza!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La bocca della verità, 03-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Irriverente, perforante, sarcastico, di Queneau si può dire tutto e il contrario di tutto, perché è così la vita e così lui la sa descrivere. Il modo migliore di veicolare tutto ciò è metterlo in bocca a una bambina cosicché l'ipocrisia del mondo adulto ne risulti disarmata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Zazie nel metró, 31-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che consiglio vivamente a tutti! Divertente, ironico, Zazie è una bambina un pò birichina e penso che sia nascosta in ognuno di noi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0crescendo..., 21-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Altro libro che la maggior parte della gente apprezza e che io ho faticato a leggere...
Non tanto per la storia, che è ho trovato carina e piena di personaggi alquanto bizzarri, quanto per il linguaggio totalmente innovativo... talmente tanto che spesso mi ha infastidito.
Tutti quei c...o non scritti per intero, ma solo con l'iniziale...tutti quei neologismi...
A quanto pare lo stile incide decisamente sui miei giuduzi.
Insomma non mi ha entusiasmato granchè - le aspettative per questo libro erano altissime- , tranne un paio di battute, che ho trovato fantastiche.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Zazie nel metro, 03-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non trovo altre parole per questo libro. Assolutamente esilarante. Pazzo, coloratissimo e sconclusionato. Su d'esso rimpiango soltanto una cosa, di non sapere il francese e di non potermelo gustare in lingua originale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0metti un giorno a Parigi.., 23-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Parigi vista con gli occhi di una bimba, arrivata dalla campagna col solo grande desiderio di vedere il Metrò, ma che purtroppo a causa di uno sciopero non riuscirà a vedere.
Il libro però è molto più di questo; è l'incontro con personaggi strani, buffi, tristi, desolati, colorati. E' il linguaggio colloquiale, strano, innovativo che questi personaggi usano. Ed è soprattutto il carattere ribelle di Zazie, impaziente di vedere il mondo che la circonda.
Ritieni utile questa recensione? SI NO