€ 35.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Watchmen

Watchmen

di Alan Moore, Dave Gibbons

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Lion
  • Edizione: 2
  • Traduttore: Curtarelli M.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2009
  • EAN: 9788467473261
  • ISBN: 8467473266
  • Pagine: 464
  • Formato: rilegato
Si tratta della seconda edizione di "Watchmen" che raccoglie gli episodi usciti nel 1986 e nel 1987.

Le vicende di Watchmen sono ambientate in una realtà alternativa: in un 1985 in cui Stati Uniti ed Unione Sovietica sono ancora in piena Guerra Fredda e sull'orlo di una guerra nucleare. La principale differenza con la realtà è rappresentata dalla presenza di supereroi nella società comune, cosa che ha comportato un diverso epilogo per alcuni avvenimenti storici, come ad esempio la vittoria degli USA nella Guerra del Vietnam.
I supereroi, protagonisti appunto della storia, si trovano a dover affrontare una serie di eventi originati dal misterioso omicidio di uno di essi.

I libri più venduti di Alan Moore:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Watchmen e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (4.9 di 5 su 11 recensioni)

4.0Un romanzo grafico rivoluzionario, 16-03-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo grafico rivoluzionario, che incrina la visione classica dei supereroi che ho sempre avuto leggendo le storie DC e Marvel. Di veri eroi, prima ancora che supereroi, nel libro non ce ne sono: sono più simili a vigilantes mascherati che, dopo l'avvento dei fumetti, decidono di appendere le maschere al chiodo e abbandonare la battaglia contro il crimine. Non si possono definire propriamente simpatici, come di solito i supereroi dovrebbero essere (anche Wolverine lo è, in senso lato) ma sono umani, con i loro difetti e soprattutto vizi, per cui diventa facile mantenere le distanze da loro. Non manca anche la condanna dei comportamenti politici reali attraverso Rorschach, secondo cui se si identifica qualcuno come nemico si è autorizzati a tutto pur di eliminarlo. L'unico personaggio che potrebbe cambiare davvero il mondo non lo fa, perché ritiene l'uomo solo una minuscola componente del cosmo, tale da non giustificare un'interferenza nel risolvere le sue questioni. Watchmen non è un libro didattico, né moralista, ma semplicemente un viaggio per restare ancorati al mondo reale, ed è questa la grande rivoluzione di Moore: anche chi si crede superiore o quasi divino non può sfuggire alla propria umanità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Guerra Fredda a fumetti, 13-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottima graphic-novel, meglio di "300" e "V per Vendetta".
Un romanzo illustrato di fantapolitica che ritrae bene il periodo post-bellico e la tensione tra le due Super Potenze: quella sovietica e quella americana.
Il grande merito di quest'opera è quella di far comprendere realmente cosa sia stata la Guerra Fredda e di scavare a fondo nei meandri più oscuri della natura umana.
Per tutti gli appassionati di politica e di fumetti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro assoluto dei fumetti, 05-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Era la seconda metà degli anni '80 quando Alan Moore, insieme a Dave Gibbons, pubblico i dodici albi che compongono quest'opera magna. Watchmen racconta l'indagine che compie un vecchio vigilante sull'omicidio di un "collega" del passato. Attraverso quest'indagine ripercorriamo una storia contemporanea diversa, grazie al possesso da parte degli americani dell'"arma assoluta", ovvero il dottor Manhattan che tiene sotto scacco i bollenti spiriti dei sovietici in una Guerra Fredda più fredda che mai. Ma in un contesto storico di questo tipo, dodici eroi o vigilanti, senza poteri, vivono le loro vite con dubbi e perplessità di una persona normale. Alan Moore riempie la pagine di numerosi "contenuti speciali" che arricchiscono la graphic novel di notizie sul mondo che va creandosi. Unico fumetto ad aver vinto il premio Hugo, Watchmen rimarrà sempre nell'olimpo delle storie a fumetti. Un capolavoro!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Imperdibile!, 16-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Moli lo considerano il miglior fumetto di sempre e, per poco che ne capisco, devo dire che posso immaginarmi il motivo. E' davvero fantastico per una serie di motivi: i disegni, la storia, la psicologia dei personaggi, la contestualizzazione storica, la metafora del supereroe e dell'uomo, il senso di decadenza e nostalgia che trasmette... E' veramente da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Who watchs the wathcmen?, 07-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Di testate sui supereroi più disparati (e disperati) sia la Dc che la Marvel ne hanno sfornate a decine, ma nessuna è minimamente paragonabile a Watchmen di Moore. Per le tematiche che affronte, e soprattutto il modo in cui le affronta è una graphic novel decisamente unica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Watchmen, 16-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il più grande capolavoro della storia della graphic novel, un opera di forte impatto emotivo dalle mille sfaccettature che va riletta più volte per essere apprezzata davvero e per trovare ogni volta un nuovo dettagglio, watchemen ha cambiato il modo di scrivere ed interpretare i fumetti.
Capolavoro assoluto!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0il capolavoro di Alan Moore, 20-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Purtroppo dai lavori di Alan Moore son stati tratti film non sempre all'altezza dell'opera cartacea, vi è quindi la necessità di leggere "Watchmen" per poter veramente apprezzare il suo genio. Sì un fumetto (o graphic novel, che dir si voglia) ma la trama può rivaleggiare benissimo un un romanzo.
La storia è appassionante e coinvolgente. Non esiste una netta demarcazione fra bene e male, così come nella vita.
Un'opera sublime! Da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Per chi non crede nella serietà dei fumetti, 09-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Circolano tante leggende su Watchmen: che Clinton ne abbia donato una copia a Giovanni Paolo II, che Stephen Hawking lo faccia obbligatoriamente leggere ai suoi allievi… Certo è che Watchmen è l’unico fumetto ad aver vinto il premio Hugo e il premio Nebula (i più importanti per la letteratura fantastica), nonché l’unico che la rivista Time ha inserito tra i 100 più grandi romanzi dal 1923 ad oggi.
Alan Moore (V Per Vendetta) e il disegnatore Dave Gibbons ci portano in un mondo parallelo, dove alcune persone, suggestionate dai fumetti supereroistici, sono diventati a loro volta dei vigilanti mascherati, con tutti gli inconvenienti del mondo reale. Siamo nel 1985: Nixon è ancora presidente, un gruppo di supereroi di mezza età, in pensione forzata dopo che la loro attività è stata dichiarata illegale nel ’73, deve fare i conti con un modo che sembra non avere più bisogno di loro (idea poi banalizzata dalla Disney con Gli Incredibili). Ma, mentre la paranoia di una III Guerra Mondiale incombe, qualcuno sembra aver messo in atto una congiura contro di loro… Moore usa la figura dell’eroe, spogliata da ogni alone nobile o romantico, per parlare dell’Uomo, in tutta la sua grandezza e in tutta la sua miseria.
Watchmen tratta i grandi temi dell’umanità: la pace, la giustizia, il senso di colpa, la rabbia, il fallimento, la voglia di riscattarsi, il significato della vita… E lo fa trasformandosi in una sintesi di tutta la cultura occidentale, travestita da thriller fantapolitico con tanto di critica sociale. Prende il titolo da una frase di Giovenale, “Quis custodiet ipsos custodes?” (“Chi vigilerà sugli stessi custodi?”) e semina qua e là citazioni che vanno dalla Bibbia ad Einstein, passando per Nietzsche e Bob Dylan.
Se vi volete bene, leggetelo. Se avete un amico che ve lo regala, beh, dev’essere proprio un vero amico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0stupendo, 05-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei più bei fumetti che sia mai stato realizzato... oltre agli stupendi personaggi la storia è un crescendo che arriva all'inaspettato finale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro assoluto del fumetto di ogni tempo, 11-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Quando si parla di graphic novel, termine a dir poco abusato ultimamente, il pensiero vola automaticamente a Watchmen. Personaggi ottimamente caratterizzati per una storia che si dispiega tra presente e passato. Parlare di fumetto è limitativo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0capolavoro immancabile!, 04-03-2009
di - leggi tutte le sue recensioni
Un capolavoro. Sono sempre più dell'idea che Moore sia un Genio! Leggere i suoi racconti mi ha totalmente fatto cambiare prospettiva sulle storie a fumetti: tutt'altro che puro intrattenimento.... Non è solamente un fumetto, è molto di più. E'un saggio politico sulla strategia della tensione, un saggio filosofico sulla libertà, è un romanzo sulla fine dei supereroi, ed è anche un romanzo di formazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO