€ 12.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Voi non sapete. Gli amici, i nemici, la mafia, il mondo nei pizzini di Bernardo Provenzano

Voi non sapete. Gli amici, i nemici, la mafia, il mondo nei pizzini di Bernardo Provenzano

di Andrea Camilleri

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
"Voi non sapete quello che state facendo". È così che Bernardo Provenzano ha accolto le forze dell'ordine al momento dell'arresto. Il segno di un ordine costruito con sotterranea implacabilità. E i "pizzini", con i loro codici e sottocodici, con il tono ora criptico, ora oracolare, ora dimesso, sono l'arcaico sistema che regola una modernissima ragnatela. Nel rigoglio della sua produzione narrativa quasi mai, per esplicita scelta, Camilleri ha toccato il tema della mafia. Ma quando i pizzini di Provenzano sono stati resi pubblici è stato subito chiaro che costituivano per lui un'opportunità di riflessione imperdibile: linguisticamente anomali, antropologicamente emblematici per la concezione della religione, della famiglia, delle gerarchie dei rapporti tra le persone, sembravano fatti apposta per entrare nell'universo letterario dello scrittore. Questo libro è un dizionario che, voce per voce, svela l'alfabeto con cui il capo dei capi ha parlato alla sua organizzazione per mostrare come, sotto la superficie di parole apparentemente comuni, può celarsi la feroce banalità del male. E che i primi anticorpi che una società civile deve sviluppare contro la vischiosità mafiosa sono quelli di un linguaggio limpido, onesto e condiviso. Un libro in cui il gusto per la battuta e per il paradosso non nascondono un diffuso senso di allarme. E anche questa è una nuova nota nello stile di Camilleri: nessuna catarsi è possibile, il lettore resta inchiodato alla grottesca efferatezza del mondo.

Note su Andrea Camilleri

Andrea Camilleri nasce a Porto Empedocle il 6 settembre 1925. Dopo una breve esperienza di studi presso il collegio vescovile, dove viene espulso per il comportamento poco disciplinato, ottiene la maturità classica nel maggio del ‘43 presso il Liceo Empedocle di Agrigento, pur non sostenendo gli esami di maturità in quanto il preside della scuola decise che sarebbe stato sufficiente lo scrutinio, visto l'imminente sbarco in Sicilia degli alleati. Nel ‘44 si iscrive all'Università, alla facoltà di Lettere, ma non consegue la laurea. Nel ‘45 entra a fare parte del Partito Comunista Italiano e inizia a pubblicare brevi racconti e poesie. Dal '48 al '50 studia regia all'Accademia Nazionale d’ Arte Drammatica Silvio d'Amico per poi lavorare come regista e sceneggiatore. Nel ‘54 tenta l'ingresso in RAI, ma non ha successo in quanto appartenente al Partito Comunista. L'ingresso in RAI avverrà anni dopo. Nel ‘57 sposa Rosetta Dello Siesto, da cui ha tre figlie. L'esordio nella narrativa avviene nel 1978 con un romanzo dal titolo "Il corso delle cose", scritto dieci anni prima e pubblicato da un editore a pagamento. Seguiranno altre numerose opere, ma il vero successo avviene con la serie dedicata al commissario Montalbano, il cui primo romanzo è del 1994 ed è intitolato "La forma dell'acqua". La serie legata al commissario Montalbano dà vita ad una serie televisiva di successo, dal titolo omonimo, che trova il favore del grande pubblico, aumentando la fama dell'autore. Camilleri è un autore che, attraverso i romanzi, racconta la Sicilia, con ambientazioni, atmosfere, personaggi e dialoghi che emanano quel fascino e quella simpatia tipica della sua terra.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 4 recensioni)

5.0Un vocabolario mafioso, 19-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è impostato come un vocabolario: dalla A alla Z ci sono tutti i termini più usati ed emblematici da Bernardo Provenzano nei suoi "pizzini". I termini, ovviamente, ci vengono spiegati in maniera esemplare da Camilleri, un siciliano D. O. C. Che sa come ed in che modo interpretare ogni singola sfumatura degli scritti del boss mafioso. Un linguaggio, quello di Provenzano, dove il non scritto, il sottinteso, è importante quanto, e forse più, dello scritto. Libro consigliatissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Voi non sapete, 06-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Spendido libro, una lettura accattivante e scorrevolissima non annoia mai, Camilleri è riuscito a scrivere questa sorta di dizionario sulla vita di Bernardo Provenzano usando una grande cura e attenzione, Camilleri riesce quasi a rendere Provenzano uno di quei personaggi che si trovano nei suoi romanzi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Voi non sapete, 06-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il multiforme ingegno di Camilleri questa volta è al servizio del "viver civile". Dall'esame dei pizzini di Provenzano, e non solo, compone un Dizionario che riesce a rifare la storia della Mafia negli ultimi sessant'anni. E, si sa, un male più lo si conosce, meglio lo si può combattere. L'argomento drammatico non frena la piacevolezza della scrittura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Sublime interpretazione, 06-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro rischia di apparire come una tipica trovata commerciale, tuttavia l'estro narrativo di Camilleri unito alla sua esperenzia fanno da guida al lettore e spiegano fin troppo bene l'inquietante logica dei pizzini di Provenzano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO