€ 14.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Il visconte dimezzato
Il visconte dimezzato(2016 - brossura)
€ 12.00 € 10.20
Disponibilità immediata
Il visconte dimezzato
Il visconte dimezzato(2010 - brossura)
€ 10.50 € 9.87
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Il visconte dimezzato

Il visconte dimezzato

di Italo Calvino


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Contemporanea
  • Illustratore: Luzzati E.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2004
  • EAN: 9788804535089
  • ISBN: 8804535083
  • Pagine: 112
  • Formato: rilegato
Il Visconte Medardo di Terralba si presenta all'accampamento cristiano in Boemia per partecipare alla guerra contro i Turchi. Durante la prima battaglia si mette però incautamente davanti alla bocca di un cannone e viene... dimezzato. I medici trovano una metà del visconte, la curano, e la rimandano a casa. Ma, presto, questa metà si dimostra cattiva e prepotente. Dopo un po', torna anche l'altra metà, troppo buona e altruista... Il primo romanzo breve della trilogia "I nostri antenati" torna in libreria con le illustrazioni della prima edizione per ragazzi, pubblicata nel 1952. Età di lettura: da 9 anni.

I libri più venduti di Italo Calvino:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 17 recensioni)

3.0Bel libro, 23-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Sinceramente penso che Calvino sia uno degli scrittori migliori come stile e come trame, sempre leggeri adatti a tutti e piacevoli. Personalmente lo consiglio adoro tutta la trilogia. Questo è abbastanza breve.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il migliore della trilogia, 21-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro che fa parte di una trilogia di Calvino. A mio avviso il migliore dei tre. Una storia profonda, breve, che arriva subito all'anima. Lo stile inconfondibile di Calvino rende qualsiasi storia un miracolo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il visconte dimezzato, 16-01-2014, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Primo libro della trilogia degli antenati e per me primo di Calvino. È etichettato come volume per bambini, ma tutti gli adulti dovrebbero leggere questa trilogia. Il protagonista viene diviso in due parti da una cannonata, e queste sono personalità completamente diverse: una buona e gentile e l'altra arrogante e cattiva. Tematica del doppio ben approfondita. Mi piace lo stile, la trama è divertente, i personaggi sono piacevoli. Le chiavi di lettura sono molteplici e dipendono dal lettore, anche se il racconto è godibile a qualsiasi età.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il visconte dimezzato, 16-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro costituisce il primo capitolo della "trilogia araldica" di Calvino. Narra la storia bizzarra di un veterano che viene tagliato in due parti da una palla di cannone durante una battaglia. Non si sa come il soldato continua a vivere ma la sua personalità è cambiata: i suoi pregi sono racchiusi in un lato mentre i difetti nell'altro. Un libro consigliato a qualunque genere di lettore
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Carinissimo e squisito, 01-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il piccolo romanzo di Calvino è delizioso come gli altri due con cui costituisce una simpatica trilogia fantastica, in cui questo protagonista risulta a tutti gli effetti, a mio avviso, il più particolare. La lettura è adatta sia a un pubblico di adulti che di adolescenti, per la sua alta carica fantastica ma anche moralistica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il visconte dimezzato, 20-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
L'edizione Mondadori per Ragazzi de "Il visconte dimezzato" di Italo Calvino è stata una scoperta: in questo primo capitolo della "trilogia araldica" Medardo cattivo e Medardo buono si muovono in Boemia e Italia a metà Settecento in un contesto feudale. La vera chicca di quest'edizione sono le illustrazioni, davvero azzeccate
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La divisione dell'umanità , 19-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Italo Calvino attraverso questo racconto illustra la natura umana in due degli aspetti più grandi che ci costituiscono: Il bene e il male. C'è questo grande visconte di nome Medardo che parte per la guerra, viene centrato da un cannone e viene diviso in due parti, pur non morendo inizia a comportarsi in modo strano, questo perché è stato diviso in due parti l'una si è presa la bontà del visconte e l'altra la cattiveria, e così dopo varie avventure finalmente Medardo riuscirà ad essere quello di sempre. Un grande insegnamento di vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Conflitti dell'Europa del Seicento., 02-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il tema della dualità e quello dell'incompletezza della natura umana vengono qui ripresi in termini nuovi, con una' ambientazione simil-storica in cui si muovono personaggi assurdi, sagome caricaturali, figurine su uno scenario che dell'essere umano rappresentano i diversi aspetti e il conflitto, sempre in agguato: tra personaggi, tra classi sociali, tra le diverse componenti dell'individuo.
Dal punto di vista narrativo, è interessante per i tipi che l'autore ci propone come rappresentanti di un contesto storico-culturale, quello dell'Europa del Seicento, che vive il conflitto tra eredità rinascimentale e Controriforma, conoscenza conquistata e tentativo di cancellarla dei nuovi tiranni, delle intolleranze e delle persecuzioni. La trama e il linguaggio in sé stessi ne fanno un racconto apparentemente semplicistico, adatto a un pubblico adolescente, poco intrigante, nonostante l'inventiva dell'autore. In realtà, alla fonte dell'opera c'è molto di più.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il visconte dimezzato, 08-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Una vera chicca. Questa parabola fantastica sul Sé e sulle sue parti, sulla completezza come scopo, sull'integrazione del buono e del cattivo come base per una vita piena.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0 Calvino2, 26-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Una bella favola e metafora sulla natura umana.
Il visconte Medardo di Terralba parte per combattere contro i Turchi: egli è giovane e ancora imperfetto, i suoi sentimenti sono accesi e impetuosi, ma ancora ingrovigliati e confusi.
Una palla di cannone lo centra in pieno e, pur non uccidendolo, lo separa in due metà opposte. Medardo il Gramo e Medardo il Buono rappresentano i due aspetti dell'uomo, i poli del Bene e del Male verso cui la nostra esistenza continuamente oscilla.
Ma per tornare ad essere individui c'è bisogno tanto dell'una quanto dell'altra metà perchè sia la cattiveria estrema, sia la cieca bontà, sono delle degenerazioni che non hanno a che vedere con l'umanità.
Anche quando si torna ad essere "interi" tutto ciò non è abbastanza perchè manca ancora l'ingrediente più importante: quello che davvero permette di ricomporre le due metà della mela è infatti il legame che si stringe con l'Altro, nella forma dell'amicizia e ancor più grazie all'amore.
Solo così, come dice Calvino, possiamo aspirare ad essere completi... senza per questo cadere nell'illusione che un visconte completo possa rendere completo anche il mondo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Dimezzato e odiato, 22-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Parlando del suo libro, Calvino scrive che il suo intento principale è quello di divertire il lettore: ci riesce, infatti, con un pubblico potenzialmente vastissimo, dai bambini agli adulti, se si esclude qualche vocabolo più ricercato che ogni tanto fa capolino: Il visconte dimezzato ha l’apparenza di una fiaba classica, con un eroe, che dopo varie e assurde peripezie, conclude con un lieto fine la sua avventura.
Come l’autore stesso afferma, è sufficiente l’immagine di un conte diviso in due metà simmetriche e opposte, a far germogliare una storia leggera ma non frivola. La prima metà buona, la seconda cattiva, entrambe incomplete e odiate da tutti, esemplificano le virtù e i difetti di ciascuna parte, ma anche quelli delle persone che incontrano sulla propria strada: la famiglia della contadina Pamela, che sembra non aver problemi a cedere la propria figlia a un conte malvagio, ma pur sempre conte; la congrega di ugonotti bigotti e insicuri, che non tardano a trattare con sufficienza e disprezzo il conte buono, ma non troppo acuto; la vecchia balia che bacchetta il buono per le malefatte del cattivo e infarcisce il cattivo di consigli che solo il buono saprebbe apprezzare.
Lo stile agile di Calvino rende la lettura piacevole e forse troppo breve, ma in quelle cento pagine condensa un’abilità ritrattistica esemplare: basta un aneddoto o una battuta per disegnare un personaggio, spesso volutamente abbozzato nei tratti, ma efficace proprio per questo motivo. Non disturba il “predicozzo” che conclude il romanzo perché non è cosi scontato nella sostanza, sebbene nella forma lo si senta ripetere molto spesso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Le due parti del visconte, 20-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un'eterna lotta tra il bene e il male fa da padrona all'intera favola.
La storia è narrata in stile fiabesco, ma la morale, che riguarda la coesistenza tra bene e male in ognuno di noi, è di facile apprensione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il visconte dimezzato (17)