€ 25.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il viaggio in Italia. Storia di una grande tradizione culturale

Il viaggio in Italia. Storia di una grande tradizione culturale

di Attilio Brilli

4.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Biblioteca storica
  • Data di Pubblicazione: aprile 2006
  • EAN: 9788815110107
  • ISBN: 8815110100
  • Pagine: 473
  • Formato: rilegato
In questo volume l'autore ha inteso raccogliere e sintetizzare la sua lunga esperienza di studio, proponendo la storia e la fenomenologia del viaggio in Italia dalle origini al sorgere del turismo organizzato. Attingendo a una messe di episodi e osservazioni estratti dalla letteratura straniera (diari e memorie di viaggio, guide, corrispondenze, romanzi), Brilli racconta come nel concreto si svolgesse il viaggio in Italia, quali fossero i luoghi visitati, quali le aspettative e le reazioni dei "turisti".

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0Un saggio sui viaggi in Italia, 05-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Saggio estremamente documentato, che definisce tanto gli aspetti materiali che quelli culturali ed economici del "Grand tour". In particolare ne ho adorato la capacità di ricostruire lo sguardo attraverso cui i viandanti europei percepivano quell'affascinante e misteriosa terra che per loro era l'Italia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Gran Tour, 30-06-2006, ritenuta utile da 13 utenti su 14
di - leggi tutte le sue recensioni
Al Gran Tour, con una narrazione di grande piacevolezza, intessuta di notizie curiose ed anche divertenti, è dedicato questo volume che offre una presentazione d’insieme di quel fenomeno culturale che ebbe come baricentro il nostro paese, iniziando alla fine del Cinquecento con il sorgere del turismo organizzato. Una ricostruzione storica, ma anche un viaggio immaginario in un’Italia, non tanto come ricostruzione nostalgica di paesaggi, prospettive, vedute di città ormai inesorabilmente perdute, quanto come un modo immaginario di fingersi luoghi ed eventi. Notevoli le citazioni che rimandano ai testi di viaggiatori con le prime edizioni in lingua originale (naturalmente tradotti). Il volume è arricchito inoltre dalle settantadue tavole da Selected Views of Italy (Lonfra, 1792-96) del viaggiatore John Worwick Smith che è sembrato, giustamente, all’autore incarnare il prototipo del viaggiatore settecentesco, “affamato” di bellezze.
Ritieni utile questa recensione? SI NO