€ 8.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
In viaggio con Erodoto

In viaggio con Erodoto

di Ryszard Kapuscinski

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Traduttore: Verdiani V.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2008
  • EAN: 9788807819469
  • ISBN: 8807819465
  • Pagine: 256
  • Formato: brossura
Il giornalista polacco ripercorre le proprie vicende, raccontando retroscena finora ignorati delle sue storie: dall'infanzia povera a quando, fresco laureato, venne mandato allo sbaraglio prima in India e poi in Cina, senza conoscere niente di quei paesi. Ci rivela le difficoltà incontrate e, di fronte a queste difficoltà, il suo punto di riferimento, il testo da leggere e rileggere è sempre stato Erodoto. Per Kapuscinski Erodoto è stato non tanto uno storico, quanto il primo vero reporter della storia: il suo bisogno di viaggiare, di toccare con mano, di raccogliere dati, paragonarli ed esporli, con tutte le necessarie riserve che è giusto nutrire riguardo alle storie riferite da altri, fa di Erodoto un giornalista a pieno titolo.

Note su Ryszard Kapu?ci?ski

Ryszard Kapu?ci?ski nacque a Pinsk, in Polonia (oggi città appartenente alla Bielorussia), il 4 marzo del 1932. Dopo aver compiuto gli studi a Varsavia, ha iniziato a svolgere la professione di corrispondente estero per conto dell’agenzia di stampa polacca Pap, lavoro che manterrà fino al 1981. In questo periodo viaggia molto a causa del lavoro. Svolge incarichi per conto dell’agenzia di stampa polacca presso numerosi paesi dell’Africa, dall’Iran e dall’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Contemporaneamente al suo impegno in ambito giornalistico, Ryszard Kapu?ci?ski si è dedicato alla scrittura, proponendo numerosi volumi, il primo dei quali fu “Giungla polacca”, pubblicato nel 1962. Ryszard Kapu?ci?ski ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per il suo impengo nel campo della scrittura e del giornalismo. Nel 2003 gli è stato conferito il Premio Principe delle Asturie nella categoria Comunicazione ed Umanità. Nel 2006 ha ricevuto dall’Università di Udine una laurea honoris causa in traduzione e mediazione culturale. La sua ultima apparizione pubblica fu in Italia, quando nell’ottobre del 2006 fu ospite del Centro per la Pace del comune di Bolzano. Tornato a Varsavia, Ryszard Kapu?ci?ski è morto il 23 gennaio 2007.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 7 recensioni)

5.0In viaggio con l'autore, 27-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Kapuscinski ed Erodoto, accomunati dal bisogno di girare il mondo, di rimanere colpiti, affascinati, meravigliati dalla varietà e ricchezza delle popolazioni e fatti storici.
Interessati al ieri, il passato che si dilegua, temono che ne svanisca la memoria e vada dissolto. Ma con saggi come questi, il passato traspare nel presente e confluisce con esso. Kapuscinski narra di Erodoto (e tacitamente ci parla di sé) : per lui il viaggio è uno sforzo, una ricerca tesa a conoscere tutto: la vita, il mondo, se stesso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0In viaggio con Erodoto., 28-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Viaggiare con Kapuscinski è più di un piacere: è una scoperta, del mondo e di se stessi. E' IMPARARE a viaggiare. Reminescenze liceali e un'Africa che non si dimentica. E quei viaggi, quegli aneddoti, alla fine sono anche i nostri, come se anche noi fossimo stati lì. Noi, un reporter, e un vecchio libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Più di un reportage, 12-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Qui Kaposcinnski supera il reportage, contamina il diario di viaggio con i libri di storia antica, anzi, con il più antico libro di storia, quello di Erodoto. L'antichità, per la sorprendente alchimia che riesce a creare l'autore, diventa presente, diventa così presente da vivere di suspance. Gli aneddoti di vita personale diventano epici e i viaggio, i grandi reportage diventano una scusa narrativa per parlare del senso delle cose. La leggerezza con la quale questa magia prende forma è il mezzo con il quale ci tiene incatenati alle sue pagine. Bellissimo libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0In viaggio con Erodoto, 05-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Reportage affascinante e intenso. Vi farà trattenere il fiato ad ogni pagina. Ryszard Kapuscinski è stato un reporter che per lavoro ha viaggiato parecchio. Durante questi viaggi il suo compagno "invisibile" è stato Erodoto, attraverso il suo libro "Storie". Un racconto parallelo: da una parte il lavoro di giornalista di Kapuscinski, dall'altra la narrazione dello storico greco.
Parallelismi che si intrecciano e che offrono al lettore una finestra sul mondo, un modo interessante di osservare le vicende degli uomini, spogliandosi da provincialismi non solo spaziali, ma anche temporali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Mitico Kapuscinski, 31-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' "quasi una sfida" tra reporter in tempi e luoghi diversi.
E' un bel viaggio nel tempo, che prende spunto da luoghi o fatti del presente; si torna indietro più di duemila anni e ti ritrovi nelle guerre e i fatti di Ciro, Dario, Sparte e Atene. Molta Storia, molte storie umane. Più lo leggi, più sei curioso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0In viaggio con Erodoto, 10-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La lettura di questo libro non è stata organica ed anche le sensazioni provate spesso difformi, l’idea di narrare le cronache di viaggi accostandole a brani e frammenti tratti dalle “Storie” di Erodoto mi è parsa audace e all'inizio non mi ha entusiasmato. Procedendo nella lettura però ho capito che quello fatto da Kapuscinski non era un esperimento letterario senz'anima e neppure soltanto un tributo al grande maestro che lo aveva sempre accompagnato nei suoi viaggi, ma era un cammino a ritroso oltre la frontiera del tempo, dove il mito si mescola alla realtà e le leggende ai fatti, là dove i valori di Erodoto diventano lo strumento per capire meglio il percorso di vita dell'autore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0In viaggio con Erodoto, 04-10-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Incommensurabilmente bello.
Affascinante l'attualizzazione di Erodoto, visto come il primo reporter dell'antichità; ammalianti le storie selezionate, raccontate con garbo e illuminate da considerazioni “moderne”; interessantissime le esperienze di viaggio di Kapuscinski, inquieto nomade fra Asia e Africa.
Per chi non ha ancora avuto la fortuna di leggere Erodoto, un efficacissimo prolegomeno. Per tutti gli altri, un utile memento.
Ritieni utile questa recensione? SI NO