€ 10.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La versione di Mike

La versione di Mike

di Mike Bongiorno

2.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar bestsellers
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2008
  • EAN: 9788804583172
  • ISBN: 8804583177
  • Pagine: 388
  • Formato: brossura
Michael Nicholas Salvatore Bongiorno detto Mike partecipa alla Resistenza, finisce a San Vittore vicino di cella di Indro Montanelli e vede in faccia la morte con un plotone di esecuzione che si ferma al prigioniero prima di lui. L'Italia inizia la Ricostruzione e lui, su suggerimento di Vittorio Veltroni, padre di Walter, cambia il nome in Mike e inizia la carriera televisiva più lunga del mondo. Mentre il Paese si sposta dalla luce delle lucciole a quella del televisore, Mike è protagonista e motore di questa rivoluzione antropologica, focus del rituale collettivo di "Lascia o raddoppia". Umberto Eco ne coglie la portata sociale e ne analizza il carattere nella sua "Fenomenologia di Mike Buongiorno". Silvio Berlusconi lo sceglie come avanguardia e portabandiera della sua avventura televisiva, gli fa un'offerta di quelle che non si possono rifiutare e con lui fonda un impero mediatico e culturale. Mentre la sua età biologica rimane incredibilmente indietro rispetto a quella anagrafica, al fianco di Fiorello recupera una seconda giovinezza e diventa idolo di un pubblico molto più cool e postmoderno di quello a cui era abituato. "La versione di Mike" è la sua prima, vera, autobiografia.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.3 di 5 su 3 recensioni)

1.0Che delusione, 23-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
pensavo di poter leggere la vita di un uomo che ne ha viste veramente di tutti i colori, invece il libro mi ha dato l'impressione di essere un autoincensamento continuo. D'accordo che lo spessore del personaggio televisivo è innegabile (ha fatto la storia della televisione) ma chi si loda s'imbroda.
Non vorrei parlare così di chi non c'è più, ma sto solo recensendo un libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La versione di Mike, 05-10-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Che lo si sia amato, o odiato, o entrambe le azioni, leggendo questa biografia l'opinione che si è avuta su di lui un po' cambierà.
Si, perchè ci si renderà conto non tanto di che personaggio sia stato, ma di come sia rrivato ad esserlo... e un po' ci si troverà anche ad ammirarlo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Mike!, 16-07-2010, ritenuta utile da 11 utenti su 24
di - leggi tutte le sue recensioni
Quand'ero piccola odiavo Mike. Da adolescente mi irritava, da grande lo evitavo... poi l'accoppiata con Fiorello gli ha cambiato volto, fama e ho iniziato a vederlo diversamente. Se non ci fosse stato quell'accenno a Fiorello all'inizio del libro, forse questa autobiografia sarebbe rimasta là sullo scaffale della libreria, anzichè in quello di casa mia!
L'ho letto per curiosità, e mi sono ritrovata a stupirmi di quante gliene fossero capitate: mi sembrava di leggere la storia di una sorta di Forrest Gump! era da non credere! e ancora sono convinta che molte cose siano state un po' esagerate...
Insomma le prime centinaia di pagine si leggono con curiosità, con interesse, con stupore.
Ma quando Mike diventa IL Mike Bongiorno che conoscono i nostri genitori e poi noi, bè il tono cambia, rallenta, si ripete. Ogni episodio non ha più dell'eccezionale e irripetibile ma è un'autocelebrazione, un "come sono stato bravo a fare questo"...
Per non parlare poi della sua intesa con Berlusconi... brrrrrr è proprio imperdonabile, pensando poi alla povera Daniela che era un sessantottina in piena regola!
Dai, però è da leggere il tutto, fosse solo per quel pezzo di storia che Mike rappresenta!
Ritieni utile questa recensione? SI NO