Veracruz

Veracruz

4.0

di Valerio Evangelisti


  • Prezzo: € 10.00
  • Nostro prezzo: € 9.40
  • Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Siamo nel 1683, due anni prima degli eventi narrati nel romanzo "Tortuga". Il cavaliere Michel de Grammont, ultimo leggendario capo dei Fratelli della Costa che infestano il mar dei Caraibi, propone ai compagni un'idea folle: conquistare e saccheggiare Veracruz, la città più importante della Nuova Spagna, giudicata imprendibile. Un'impresa condannata anche da quella corona di Francia di cui i pirati si dicono gli agenti, che ha firmato con gli spagnoli un effimero trattato di pace. Prende il largo dall'isola di Roatàn la flotta più imponente che abbia solcato le acque centroamericane. Uomini spericolati, cinici, rotti a ogni crudeltà. Se esiste un ideale, è di arricchirsi in fretta e sperperare tutto nei pochi anni di vita che rimangono. Un quadro dei Fratelli della Costa al tempo stesso crudamente realistico e oggettivamente pittoresco, ma documentato con serietà. Quasi l'antitesi del romanticismo salgariano, e dell'abbondante saggistica che ha letto l'epopea dei pirati della Tortuga in chiave di rivolta libertaria. Lo sfondo ambientale sono isolette suggestive, mari cristallini, sabbie bianchissime, città costiere protette da banchi di corallo. Chi ha detto che l'inferno abbia colori cupi?

Note sull'autore

Valerio Evangelisti è nato a Bologna il 20 giugno del 1952. Dopo la maturità si iscrive presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, dove nel 1976 consegue la laurea con indirizzo storico-politico. Dopo la laurea intraprende la carriera accademica, attività che alterna con quella di funzionario del Ministero delle Finanze. Esordisce in ambito letterario scrivendo saggi storici, che sono stati raccolti in cinque volumi. Dopo aver scritto una quarantina di saggi, decide di dedicarsi alla narrativa fantastica. Nel 1993, con il romanzo “Nicolas Eymerich, inquisitore”, vince il Premio Urania. Il successo di questo primo romanzo ha spinto l’autore a scrivere un intero ciclo dedicato all’inquisitore spagnolo, che nella realtà è realmente esistito. Nei romanzi che compongono la serie, Valerio Evangelisti ripercorre gli eventi più misteriosi che sono accaduti in Europa durante il medioevo. Nel 1999 scrive la trilogia “Magus”, in cui racconta la vita di Nostradamus, proponendo una versione romanzata della biografia dello scrittore di profezie. Nel 2009 gli è stato diagnosticato un tumore, che è riuscito a curare completamente nell’arco di un anno grazie alla chemioterapia. Ha raccontato questo evento nel racconto “Day Hospital”, del 2011. Attivo politicamente, si è candidato alle elezioni europee del 2009 e poi, nel 2011, alle elezioni amministrative per il comune di Bologna. E’ uno degli scrittori italiani di genere fantasy più apprezzati e i suoi romanzi sono stati tradotti in diverse lingue. Valerio Evangelisti vive e lavora a Bologna, ma alcuni mesi all’anno si trasferisce a Puerto Escondido, in Messico.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Veracruz acquistano anche Pirati. Dalle origini ai giorni nostri, dai Caraibi alla Somalia di Ignazio Cavarretta € 14.25
Veracruz
aggiungi
Pirati. Dalle origini ai giorni nostri, dai Caraibi alla Somalia
aggiungi
€ 23.65

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Valerio Evangelisti:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Veracruz e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Veracruz, 15-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
A me Evangelisti piace, e mi risce un po' difficile essere imparziale.
Sta di fatto che il secondo capitolo (anche se "prequel") della saga dei pirati, ben lungi dal poter essere definito un capolavoro, è un libro piacevole, scorrevole, scritto benissimo.
Alla base delle intenzioni dell'autore c'è sempre il desiderio di far conoscere la storia vera dei pirati (crudeli, feroci, disciplinati... Diversi dalla mitizzazione iniziata da Salgari e sfociata nella "Maledizione della prima luna"), aderendo il più possibile alla realtà storica e colmando con la fantasia i lati sconosciuti della stessa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0acqua e rum, 29-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
pirati, rum a litri come l'oceano, peccatori e cavalieri nello stesso tempo. Ma tutto scivola via come acqua, semplice e fresca. Non puoi parteggiare per nessuno perchè nessuno è buono, positivo ma tutti racchiudono in sè bene e male, ed una bellissima sete di avventura, che nè l'acqua nè il rum possono estinguere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO