€ 8.93€ 9.50
    Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il ventre di Parigi

Il ventre di Parigi

di Émile Zola

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 12
  • Traduttore: Nessi M. T.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2007
  • EAN: 9788811361336
  • ISBN: 8811361338
  • Pagine: XXXV-274
  • Formato: brossura
Il romanzo è il terzo del ciclo dei "Rougon-Macquart". La storia è semplice; si svolge durante il Secondo Impero nel quartiere delle Halles. Siamo nel 1858. Florent, insorto contro il colpo di stato del 2 dicembre 1852, è stato deportato in Guyana, ma riesce a fuggire dal bagno penale e a ritornare in Francia. È accolto dal fratello Quenu, proprietario di una salumeria in rue Rambuteau. Lisa Macquart, moglie di Quenu, accetta malvolentieri il nuovo venuto. In un primo momento comunque tutto procede bene. Ben presto però Florent si lascia trascinare di nuovo dalla passione per la politica, diventando il capo di una congiura repubblicana contro l'imperatore. Alla fine viene arrestato dalla polizia col consenso dei benpensanti, la bella Lisa in testa.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il ventre di Parigi acquistano anche Storia della città vol.4 di Leonardo Benevolo € 27.20
Il ventre di Parigi
aggiungi
Storia della città vol.4
aggiungi
€ 36.13

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Émile Zola:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 4 recensioni)

3.0Se andate a Parigi, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Se andata a Parigi prendete il Metro, linea 4.
Scendeta a Les Halles.
Vi troverete di fronte a un luogo di passeggio, ben arredato, enorme.
Chiudete gli occhi e fatevi guidare dalle parole de "Il Ventre di Parigi" di Emile Zola.
Sentirete il brulicare di una miriade di persone affannate dietro ai banchi della frutta dei Mercati Generali. Ortaggi portati alla vendita di notte su carrettini sghembi tirati da un cavallo.
Un autentico viaggio nel passato, non troppo lontano; centocinquanta anni fa, ma che hanno portato così tanti cambiamenti da sembrare lontanissimo.
Vivamente consigliato a chi ama i classici e Parigi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una rivelazione!, 23-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia si articola a les Halles di Parigi, il vastissimo mercato generale nel cuore della città. I protagonisti sono due fratelli, opposti in ogni caratteristica fisica e morale, e due donne a contendersi l'apprezzamento e il rispetto del mercato intero. Attorno a questi personaggi un intreccio che è quasi un groviglio di persone, di descrizioni di ambienti e situazioni, di politica e di intrighi, di rivoluzioni e di barricate, di sentimenti e tradimenti. Un affresco sulla Parigi dell'800 vivido dei colori del mercato e delle sue strade. Zola un vero genio!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il ventre di Parigi, 10-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Tra le opere di Zola pensavo che questa potesse definirsi "minore", quanto mi sbagliavo!
Il libro è stato scritto nel 1873 ed è un inesorabile grandioso ritratto di una parte della società di quel tempo, i personaggi (delineati magistralmente) gravitano nei quartieri intorno alle Halles, i mercati generali parigini.
Questo mondo variegato dove si intrecciano miserie morali, passioni, invidie, amori, trame politiche, pare quasi far da contorno alle maestose descrizioni delle gigantesche quantità di cibo che sembrano palpitare nei negozi e nei mercati .
Il libro è ricco di argute raffigurazioni metaforiche, lo si vive intensamente insieme ai protagonisti, i colori e gli odori che la strabiliante penna di Zola riesce a rendere "vivi e reali".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il ventre di Parigi, 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Zola è uno dei scrittori più sottovalutati della storia francese.Questo libro è illuminante sul complotto e le sue forme sia nel grande che nel piccolo.Bravissimo a scolpire l'essere umano nelle sue forme peggiori!!Il titolo poi è quando di più esplicativo sul tema del romanzo.Ciò che serpeggia nei più intimi bassifondi dell'umano...da riscoprire!!Non vedo l'ora di rileggerlo...
Ritieni utile questa recensione? SI NO