Vandali. L'assalto alle bellezze d'Italia

Vandali. L'assalto alle bellezze d'Italia

4.0

di G. Antonio Stella, Sergio Rizzo


  • Prezzo: € 5.90
  • Nostro prezzo: € 2.65
  • Risparmi: € 3.25 (55%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

La nuova inchiesta-denuncia degli autori di "La casta" e "La deriva" sulle condizioni del patrimonio storico e artistico in Italia. A Pompei crolla la Schola Armaturarum, l’ultimo mosaicista è andato in pensione dieci anni fa, c’è un solo archeologo per 66 ettari di scavi, un accordo sindacale vieta agli elettricisti di salire su scale più alte di 70 cm. In Sicilia, a due passi da Selinunte, dove il tempio di Apollo resta coperto per undici anni da un’impalcatura solo perché nessuno la smonta, c’è un’intera città di 5000 case abusive di cui 800 così al di fuori da ogni norma da non rientrare in nessuno dei numerosi condoni edilizi, eppure non si è mai vista una ruspa. In un’epoca in cui le scelte turistiche si fanno sul web, il portale governativo Italia.it, dopo sette anni e milioni di euro buttati, ha raggiunto il 4562° posto nella classifica dei siti internet italiani più visitati e il 184.594° di quella internazionale. Campagne e colline vengono assaltate dalla speculazione edilizia senza ricordare quanto scriveva Montanelli: «Ogni filare di viti o di ulivi è la biografia di un nonno o un bisnonno». Sono solo tre esempi dello stato in cui è ridotta una nazione attivamente impegnata a distruggere la sua unica vera ricchezza: l’arte, i paesaggi, la bellezza. Questo libro è la denuncia appassionata di uno scempio, di cui politici e amministratori sono i principali responsabili, molti cittadini i complici e tanti altri le vittime che dovrebbero far sentire più forte la propria voce.

Note sull'autore

Gian Antonio Stella è nato ad Asolo, in provincia di Treviso, il 15 marzo del 1953. Ha trascorso la giovinezza a Vicenza, dove ha frequentato il Liceo Ginnasio Antonio Pigafetta. Dopo gli studi ha iniziato a lavorare come giornalista. Editorialista del quotidiano Il Corriere della Sera, si è prima occupato di cronaca ed interni e poi è passato a svolgere l’incarico di inviato nel Nord Est. I suoi principali campi d’interesse in ambito giornalistico sono la politica, la cronaca e il costume. Autore di numerosi saggi, nel 2007 ha pubblicato “La casta”, volume che ha venduto oltre un milione e trecentomila copie scritto assieme a Sergio Rizzo, con cui spesso collabora. Nel 2005 ha iniziato anche a dedicarsi alla narrativa con il romanzo dal titolo “Il maestro magro”. Gian Antonio Stella in ambito giornalistico è soprannominato Zio Gas per via delle iniziali di nome e cognome.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Vandali. L'assalto alle bellezze d'Italia acquistano anche Licenziare i padreterni. L'Italia tradita dalla casta di G. Antonio Stella € 2.65
Vandali. L'assalto alle bellezze d'Italia
aggiungi
Licenziare i padreterni. L'Italia tradita dalla casta
aggiungi
€ 5.30

Prodotti correlati:


Dettagli del libro -55%

  • Titolo: Vandali. L'assalto alle bellezze d'Italia
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Saggi italiani
  • Data di Pubblicazione: Febbraio 2011
  • ISBN: 881705027X
  • ISBN-13: 9788817050272
  • Pagine: 288
  • Reparto: Politica e società
  • Formato: standard

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 5 recensioni)

5.0Assolutamente da leggere, 26-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di F. Fumanelli - leggi tutte le sue recensioni
Un libro denuncia sui vandali italiani: non ragazzi maleducati che rovinano i muri con scritte e murales, ma burocrati, architetti e politici che autorizzano e permettono scempi e abusi ambientali e culturali, con uno spreco immane di risorse pubbliche. Intanto l'Italia, il paese con il maggior numero di siti patrimonio dell'umanità, scivola sempre più in basso nelle classifiche di competitività dell'industria turistica. Un libro assolutamente da leggere, per non restare indifferenti e chiudere gli occhi di fronte a quello che sta succedendo in Italia oggi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Sempre le stesse polemiche, 20-07-2011
di P. De Rango - leggi tutte le sue recensioni
Sempre le stesse polemiche di Rizzo e Stella... Leggendo questo testo non sapevo se stavo leggendo ancora la Casta (scritto dagli stessi autori) o i Vandali che dovrebbe essere un libro nuovo. Una serie di numeri e statistiche (saranno vere? Ci si puo' chiedere) ed il solito atteggiamento polemico e distruttivo. Credo che per risollevare l'Italia e i suo patrimonio bisogna dare anche messagg propositivi oltre che distruttivi
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un paese devastato dall'ignoranza, 27-05-2011
di F. Fignani - leggi tutte le sue recensioni
Sembra strano che un paese più unico che raro come l'Italia abbia un popolo tanto menefreghista che di più non si potrebbe. L'autore presenta, da bravo giornalista, fatti di vita quotidiana che testimoniano come, tra bassi interessi e tanta incuria voluta, si stia irrimediabilmente devastando il nostro patrimonio artistico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Siamo a pezzi, 17-02-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 6
di S. Alimonti - leggi tutte le sue recensioni
Dopo "La casta" e "La deriva" i due autori ci mostrano il totale abbandono dei capolavori lasciateci dai nostri antenati. Dopo il crollo della casa dei gladiatori a pompei si nota una incapacità a gestire il nostro patrimonio culturale. Credo che un Paese che non investe nel proteggere il suo patrimonio artistico non può essere considerato un Paese civile. Una lettura scorrevole come sempre, da leggere sicuramente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Molto carino!, 15-02-2011, ritenuta utile da 6 utenti su 6
di G. Mercurio - leggi tutte le sue recensioni
Dopo aver dato solo uno sguardo a questo testo 'Vandali. L'assalto alle bellezze d'Italia', mi è sembrato da subito un buon testo, a volte risulta un po' pesante, ma probabilmente risulta anche necessario a fronte delle difficili tematiche affrontate. Un ottimo libro per consolidare l'amore verso la nostra travagliata patria.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
product