€ 13.17€ 15.50
    Risparmi: € 2.33 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' uomo a rovescio

L' uomo a rovescio

di Fred Vargas

3.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • Traduttore: Mélaouah Y.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2006
  • EAN: 9788806156879
  • ISBN: 880615687X
  • Pagine: 330
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Ma è davvero un lupo che uccide tra le montagne del Mercantour? Mentre le superstizioni e le leggende cominciano a girare, un sospetto si diffonde: non è una bestia, potrebbe essere un lupo mannaro. Quando Suzanne viene ritrovata sgozzata, il dubbio diviene certezza. Il disegno narrativo e la costruzione dell'intreccio disegnano un contesto in cui lo scenario aspro e selvatico della montagna fa da contrasto al calore della giovane Camille, eterna amante in fuga del commissario Adamsberg. Proprio lui, guardando distrattamente un servizio del telegiornale dedicato ai lupi, una sera crede di riconoscere la sagoma della donna nella piazza del borgo montano. È infatti in questi luoghi che la donna, assieme a un amico ricercatore, crede di aver scoperto in un "lupo mannaro" l'autore di una catena di orrendi delitti. Ma sarà il commissario Adamsberg, precipitatosi da Camille, a scoprire la sconvolgente verità.

Note su Fred Vargas

Fred Vargas, pseudonimo di Frédérique Audouin-Rouzeau, è nata a Parigi il 7 giugno 1957. La madre era una chimica, ha ereditato la passione per la letteratura dal padre, uno scrittore surrealista. E' una ricercatrice scientifica, lavora in Francia dove si occupa di archeozoologia presso il CNRS (Centro nazionale ricerche scientifiche). Il suo principale campo di ricerca riguarda la trasmissione della peste dagli animali all'uomo. Nel tempo libero scrive romanzi polizieschi. I suoi romanzi sono quasi sempre ambientatati in Francia, a Parigi. Ama descrivere i suoi personaggi con estrema cura, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Si è espressa a favore di Cesare Battisti, il terrorista italiano ricercato per aver commesso quattro omicidi durante gli anni di piombo.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Fred Vargas:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 19 recensioni)

4.0Volume uno., 05-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Inizia con questo volume la storia del commissario Adamsberg e della sua celeberria camminata tra le nubi. Al contrario di quello che si potrebbe pensare non ha nulla di occulto il suo personaggio, ma solo una mente geniale conla quale ogni crimine sembra sempre possibile di una soluzione. Davvero un ottimo inizio questo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Finalmente Camille..., 20-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Insolito, non c'è dubbio. Questo nuovo capitolo non ha proprio Adamsberg come protagonista principale, ma Camille. Per chi, come me, non ha iniziato dal primo libro, e ha conosciuto Camille solo a piccolle pennellate, questo libro è l'ideale per conoscerla. Si tratta di un insolito "on the road" sulle tracce di un assassino. Certo, quando appare Adamsberg, la narrazione prende una piega più polizesca e si scovano tutti gli indizi per risolvere il caso. Forse, un lettore abituato lo scopre anche troppo in fretta, ma per chi sa apprezzare l'atmosfera, questo è solo un dettaglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'uomo al rovescio, 15-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Chi crede ai lupi mannari? Sicuramente non molti, ma gli abitanti del Mercantour sono convinti che un lupo eccezionale, un uomo al rovesci per l'appunto, si aggiri tra i boschi del loro paesino e faccia strage di pecore e persone. Toccherà ancora una volta all'ispettore Adamsberg venire a capo del mistero, aiutato dalla sua storica non-fidanzata Camille.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'uomo a rovescio, 27-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Niente di che tuttavia migliorano leggermente i dialoghi e perciò gli assegno un tre. Rispetto alle altre storie che ho letto, e che traboccano di umanità come una vignetta di Jacovitti, qui l'analisi dei personaggi è imperniata pesantemente sul rapporto di coppia (? ) del commissario Adamsberg. Anche la storia è un po' meno avvincente: più prevedibile la soluzione del giallo, meno verosimile il modo in cui i protagonisti ci arrivano.
Comunque è una lettura piacevole, cui avrei dato anche le tre stelline, se non sapessi che la ragazza è in grado di far molto meglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Uomini e lupi, 26-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ci sembra di essere lì, anche noi, nel Mercantour, questa zona montuosa dove Camille ha trovato pace... I morti all'inizio non sono uomini, ma poi inizia la catena di assassini e dopo vari tentativi di risolvere il mistero andati a vuoto anche se aiutata da improbabili compagni di viaggio, a Camille non rimarrà altra soluzione che chiamare in aiuto il commissario Adamsberg. Non vedevamo l'ora che arrivasse, lo aspettavamo anche in questo giallo avvincente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'uomo a rovescio, 17-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo davvero notevole è veramente un bel giallo che riesce a tenerti attaccato alla storia fino alla fine, tanto da volerlo leggere tutto d'un fiato le descrizioni dei personaggi sono splendide, e gli stessi personaggi, particolarissimi, ti lasciano a fine libro con la voglia di iniziarne immediatamente un altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'uomo a rovescio, 06-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Molto buono questo giallo venato di malinconia della Vargas (per chi non lo sapesse è una donna), del quale ricordo, a distanza di parecchio tempo dalla lettura, una piacevole trama che strizza l'occhio al giallo e una "spartana" e naturalistica ambientazione. Il genio di Fred c'è già tutto, e si manifesta con gli elementi ormai noti della sua produzione, quali la ripresa di miti e leggende (in questo caso abbiamo quella del lupo mannaro, che in realtà lupo mannaro non è!) e la bizzarra ironia dei personaggi dai quali è dura non restare ammaliati.
Sebbene siamo ancora lontani da Nei boschi eterni, a mio avviso uno dei libri più belli di Fred, anche L'uomo a rovescio è in grado di regalare ore e ore di omicidi e inquietudine. Peccato che il "lupo mannaro" sia così facile da scoprire...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0LUPO MANNARO, 03-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo romanzo troviamo l'originalità delle storie che racconta la Vargas. La scrittura semplice ma intrigante rapisce il lettore e lo trascina in un mondo paesano ricco di superstizioni anche pericolose. Il nostro amato protagonista commissario Adamsberg si deve destreggiare tra il senso del dovere e le faccende di cuore. Colpi di scena e suspence assicurati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Discreto, 29-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non è sicuramente il miglior libro della scrittrice francese. Adasmberg si trova alle prese con un caso che si svolge fra le montagne. E' un libro che rispetto ai precedenti è un pò più noioso anche nelle sèpiegazioni e devo dire che non mi ha entusiasmato per niente nonostante la trama sia abbastanza coinvolgente
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Terzo incomodo, 18-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Di chi parlo? Di Laurance si intende e il perché è semplicemente per presenza monosillabica e borioso anti-mascolofemminismo! Chi ti dice che una ragazza femminile e libera come Camille possa essere anche camionista, idraulico, musicista e se stessa?
Tutta la prima parte abbondante è molto poco coinvolgente con una figura di lupo mannaro accennata, intrigante benché molto paesana... Ma solo con la comparsa effettiva e permanente di Adamsberg allora il tutto prende il volo come sempre!
Giudizio discreto complessivo, ma mi aspettavo qualcosa di meglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0No way, 28-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Davvero incomparabile con altri libri della stessa autrice, questo romanzo presenta falle sotto diversi punti di vista che fanno affondare l'interesse del lettore già alla metà della lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'uomo a rovescio, 11-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il primo Vargas che leggo a non piacermi. Questo libro conferma la mia tesi, che la forza di Fred Vargas risieda al 90% nei suoi personaggi originali e geniali. Se non ti piacciono i personaggi è difficile farsi prendere dalla storia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su L' uomo a rovescio (19)