€ 10.34€ 11.00
    Risparmi: € 0.66 (6%)
Disponibilità immediata Metti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' uomo che ride

L' uomo che ride

di Victor Hugo

4.5

Disponibilità immediata
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar classici
  • Traduttore: Feroldi D.
  • Data di Pubblicazione: luglio 1999
  • EAN: 9788804527978
  • ISBN: 8804527978
  • Pagine: XLIII-717
  • Formato: brossura
Nell'Inghilterra di inizio Settecento un bizzarro vagabondo, Ursus, poeta e filosofo di strada, raccoglie due orfani e li educa all'avventurosa vita dei girovaghi. Insieme formano una compagnia di mimi e vanno alla scoperta della splendida e miserabile società inglese dell'epoca. Ma il ragazzo, deformato nel volto da un continuo ghigno, nasconde un segreto. E quando scopre per caso la sua vera origine, vede il proprio destino incrinarsi... "L'uomo che ride", percorso da un brivido di inquietudine e mistero, è non solo uno dei capolavori dell'autore dei Miserabili ma senz'altro la sua opera più notturna, onirica e visionaria. Con un saggio di Robert Louis Stevenson.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano L' uomo che ride acquistano anche La freccia nera. Una storia delle due rose di Robert L. Stevenson € 8.50
L' uomo che ride
aggiungi
La freccia nera. Una storia delle due rose
aggiungi
€ 18.84


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su L' uomo che ride e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 7 recensioni)

5.0L'uomo che ride, 18-07-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro epocale, che fonda l'archetipo dell'uomo brutto fuori ma nobile d'animo. L'uomo d'animo nobile racchiuso in un corpo straziato rende l'idea che Hugo ha voluto dare a questa storia: non giudicare dalle apparenze, portare sullo stendardo il marchio dell'essere e non dell'apparire. Una storia che fa riflettere sulla superficialità umana con un finale inaspettato e toccante. Victor Hugo ha la capacità descrittiva, riservata a pochi, di trasportare il lettore in ogni parola stampata. Maestro! Consigliatissimo
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Pesantuccio...ma merita veramente!, 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Consiglio vivamente di leggere questo libro, per chi vuole davvero farsi inebriare dalla bellezza di ogni singola parola scritta con grande maestria da un grande maestro. Ebbene, la letteratura francese merita di essere conosciuta: ne rimarreste molto affascinati!!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'uomo che ride, 11-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un tomo imponente, ma se si supera lo scoglio della paura che sia noioso è un libro veramente bello. Dopo così tanti anni ancora porto dentro le sensazioni e alcune immagini di questa splendida e dura storia di accettazione e inganno. Merita veramente. Perfetto per una vacanza estiva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L' uomo che ride L' uomo che ride, 02-11-2010, ritenuta utile da 5 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro bellissimo. Impegnativo, certo: a volte si fa fatica a orientarsi nella selva di conti, re, regine e potentati vari. Ne vale assolutamente la pena, però: i pregiudizi, gli abusi e le bassezze d'animo che Hugo descrive possono essere traslati ai giorni nostri senza che perdano la loro forza emotiva. E' per questo, forse, che molti lo definiscono un capolavoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'uomo che ride, 01-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Commento piu' banale del mondo. Molto molto bello. Avvincente, filosofico, avventuroso. Racchiude in se tutti gli elementi migliori del "romanzo picaresco"
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'uomo che ride, 29-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Nonostante la pessima traduzione - che è svogliata e sciatta, spesso ai limiti della grammatica - L'Uomo che ride è un capolavoro. Ne esistono altre edizioni (Garzanti, Newton...), comprate quelle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'uomo che ride, 25-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
è un saltimbanco la cui vita è stata segnata da un rapimento in giovane età. L'incontro con il medico/atista di strada Ursus e la piccola Dea, cieca trovatella. Eppure Gwynplaine, è questo l'uomo che ride del titolo, non sa di essere...
Ritieni utile questa recensione? SI NO