Uomini che odiano le donne

Uomini che odiano le donne

4.5

di Stieg Larsson


  • Prezzo: € 21.50
  • Nostro prezzo: € 18.27
  • Risparmi: € 3.23 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 38 ore e 21 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 02 agosto   Scopri come

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Sono passati molti anni da quando Harriet, nipote prediletta del potente industriale Henrik Vanger, è scomparsa senza lasciare traccia. Da allora, ogni anno l'invio di un dono anonimo riapre la vicenda, un rito che si ripete puntuale e risveglia l'inquietudine di un enigma mai risolto. Ormai molto vecchio, Henrik Vanger decide di tentare per l'ultima volta di fare luce sul mistero che ha segnato tutta la sua vita. L'incarico di cercare la verità è affidato a Mikael Blomkvist: quarantenne di gran fascino, Blomkvist è il giornalista di successo che guida la rivista Millennium, specializzata in reportage di denuncia sulla corruzione e gli affari loschi del mondo imprenditoriale. Sulle coste del Mar Baltico, con l'aiuto di Lisbeth Salander, giovane e abilissima hacker, indimenticabile protagonista femminile al suo fianco ribelle e inquieta, Blomkvist indaga a fondo la storia della famiglia Vanger. E più scava, più le scoperte sono spaventose.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Uomini che odiano le donne acquistano anche Vita di Galileo. Testo tedesco a fronte di Bertolt Brecht € 10.20
Uomini che odiano le donne
aggiungi
Vita di Galileo. Testo tedesco a fronte
aggiungi
€ 28.47

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro

  • Titolo: Uomini che odiano le donne
  • Traduttore: Giorgetti Cima C.
  • Editore: Marsilio
  • Collana: Farfalle
  • Data di Pubblicazione: novembre 2007
  • ISBN: 8831793322
  • ISBN-13: 9788831793322
  • Pagine: 676
  • Reparto: Narrativa > Thriller
  • Formato: brossura

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 145 recensioni)

5.0Stupendo!, 16-05-2012
di I. Licari - leggi tutte le sue recensioni
Per quanto riguarda il libro in sè, ho trovato molta difficoltà all'inizio, ma poi è decollato. L'ho letto ad un ritmo costante di 100 pagine al giorno, tranne ieri e oggi, che essendo sabato e domenica mi sono potuta dedicare di più e leggerne 200 al giorno. Non era nemmeno una mia decisione quella di portare a termine le 100 pagine giornaliere: semplicemente quando decidevo di staccare mi ritrovavo ad averne lette 100 perchè scivola via come pochi altri libri.
Per quanto riguarda il libro in sè, ho trovato molta difficoltà all'inizio, ma poi è decollato. L'ho letto ad un ritmo costante di 100 pagine al giorno, tranne ieri e oggi, che essendo sabato e domenica mi sono potuta dedicare di più e leggerne 200 al giorno. Non era nemmeno una mia decisione quella di portare a termine le 100 pagine giornaliere: semplicemente quando decidevo di staccare mi ritrovavo ad averne lette 100 perchè scivola via come pochi altri libri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Millennium Vol. 1, 21-03-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di F. Ventriglia - leggi tutte le sue recensioni
Era da tanto che non leggero un bel giallo! Adrenalinico, che lascia con il fiato sospeso e con la voglia di divorarlo per riuscire a sbrogliare la matassa di tutti gli indizi disseminati nel libro.
L'ambientazione svedesa ha dato quel qualcosa in più, l'autore è riuscito a renderla al meglio senza perdersi in lunghe descrizioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 13-03-2012
di A. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Un libro dal ritmo incalzante e appassionante. Uomini che odiano le donne apre una trilogia mozzafiato e senza precedenti. La millenium di Larsson è un caso letterario che ha riscosso moltissimo successo presso le moderne generazioni di lettori. I suoi romanzi sono incalzanti e riescono a tenerti incollato per ore alle lettura!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Appassionante, 07-03-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di R. Biancucci - leggi tutte le sue recensioni
Un thiller passionale, travolgente e sorprendente che segna l'inizio di una trilogia rinomata e acclamata. Millenium trilogy infatti è un caso letterario, le sue storie raccontano di uomini, dei loro sentimenti e della loro personalità forte e fragile allo stesso tempo. Lo stile è incalzante e accattivante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 06-03-2012
di B. Capobianco - leggi tutte le sue recensioni
Un thriller travolgente, passionale e intrigante che riesce a mantere col fiato sospeso il lettore. Ha un ritmo irresistibile, pieno di suspence, incalzante e fortemente coinvolgente. La storia è piena di phatos e non delude le aspettative del lettore. Merito anche alla scrittura, così piacevole e mai banale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Non il solito bestseller, 06-03-2012
di L. Floris - leggi tutte le sue recensioni
Non sono solito fiondarmi sui bestseller a largo consumo, ma in questo caso la trama di "Uomini che odiano le donne" mi ha stregato e mi ha convinto (anche grazie a pareri di conoscenti) a leggere il libro in questione. Nessuna delusione: un libro molto bello, scritto bene, con personaggi ben caratterizzati e una storia che prende fin da subito. Insomma in questo caso non si tratta di un fenomeno commerciale nato per vendere, ma di un lavoro creativo e ben realizzato che è stato scoperto e ha venduto. Rimane il rimpianto per la prematura scomparso del suo autore, Stieg Larsson, che avrebbe potuto regalare altre belle storie oltre a quelle della trilogia "Millenium". Intanto spero di poter leggere presto il seguito di "Uomini che odiano le donne" a conferma di questa mia ottima impressione iniziale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Uomini che odiano le donne, 03-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di L. Noventa - leggi tutte le sue recensioni
La trama è avvincente, ricca, ben costruita e incredibilmente densa. C'è un pò di tutto in queste seicento pagine, e questo sembra catturare moltissima gente. La scrittura, però, la tolgo dall'equazione. M'è parsa abbastanza asettica, poco passionale, proprio come se il protagonista, un giornalista economico, avresse scritto tutto.
Due facce della stessa medialglia. In ogni caso, un buon passatempo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Romanzo forte, 02-03-2012
di E. De Matteis - leggi tutte le sue recensioni
Mikael Blomkvist è un giornalista d'assalto che lavora alla rivista Millenium. Sarà implicato in una causa legale per diffamazione ed è assunto dal magnate dell'industria svedese Henrik Vanger. Vanger vuole scoprire chi ha ucciso sua nipote Harriet e manda ogni anno, il giorno del compleanno, dei fiori per ricordargli quel tragico evento. Vanger sa che è stato uno della sua grande famiglia, una famiglia piena di segreti e odio. Due di loro erano anche nel partito nazista. A dare una mano a Blomkvist sarà la giovane hacker Lisbeth Salander. Lisbet è una ragazza problematica, con una particolare storia alle spalle. L'indagine svelerà cosa è accaduto a Harriet ma metterà luce anche alle storie dei protagonisti.
Primo romanzo del defunto Stieg Larsson. Celebre opera prima, anche grazie alle buone trasposizioni cinematografiche (David Fincher) . Un giallo thriller ben scritto e composto in maniera eccelsa. Larsson ci ha regalato un personaggio indimenticabile, la dark -pirata informatico Lisbet. Un personaggio complesso e affascinante, fuori dai normali schemi del romanzo giallo.
Un libro ottimo, consigliato a tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Molto forte, 18-02-2012
di M. M. - leggi tutte le sue recensioni
Sicuramente questo libro è molto forte nei contenuti... Non di facile lettura. Molto lento nello svolgere la vicenda e credo che sia un testo per lettori allenati, della serie leggo un libro di 1000 pagine ogni 3 giorni! L'ho portato a fine molto faticosamente, anche se ripeto la storia è molto bella.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Interessante , 03-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di L. Losasso - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro prima che scoppiasse il caso editoriale della trilogia Millennium. Devo dire che l'ho trovato certamente interessante e caratteristico, ma anche eccessivamente prolisso nelle descrizioni delle prime 300 pagine. La storia è particolare ed avvincente, ma a tratti anche molto cruda. In ogni caso non ho ritenuto di continuare la lettura degli altri libri della trilogia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Ma veramente piace?, 16-01-2012, ritenuta utile da 5 utenti su 7
di C. Bersani - leggi tutte le sue recensioni
Mi sono fatta tentare. Dalla pubblicità e dai commenti positivi. Non riuscivo a leggerlo. L'ho portato a termine soltanto perché per principio non lascio un libro prima dell'ultima pagina, ma ne ho saltate molte intermedie. Stile pesante, trama noiosa e scontata, che segue i più tradizionali schemi del genere. Tempo perso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Uomini che odiano le donne, 28-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 3
di G. Costa - leggi tutte le sue recensioni
Ci troviamo alle prese con un tipico romanzo che ha tutti i requisiti per diventare un bestseller, del quale a posteriori è facile spiegare le ragioni della sua straordinaria forza di attrazione sul lettore, il quale si divora le 600 e più pagine senza posa, o meglio soltanto perché la vita ogni tanto lo richiama alle sue incombenze ineliminabili (mangiare, dormire, ecc. ) . Ma a priori si sarebbe potuti essere altrettanto sicuri dell'efficacia dell'intreccio immaginato? Non direi proprio. Il classico caso di senno di poi.
Eppure Larsson era autore molto parco di colpi di scena ed effetti agghiaccianti. Vero che lancia subito l'esca al suo interlocutore, ma poi ci mette un po' ad avviare e poi accelerare la macchina narrativa e non le cento pagine di Eco, ma addirittura un po' più di un terzo della strada da compiere. Decisamente un po' troppo per la mentalità degli sbrigativi editor e dunque la domanda dovrebbe essere riformulata in altri termini: come ha fatto a incantare il suo editore quando nessuno avrebbe mai potuto scommettere sull'esito trionfale della sua opera?
Tornando alla storia, qualche osservazione si potrebbe fare sia sul meccanismo narrativo che sulla concezione del mondo che esprime, ma così facendo forse si disturberebbe la lettura del nuovo arrivato nell'universo di questo giallo di buon livello al quale poco garberebbe apprendere perfino le interpretazioni in merito alla dinamica della vicenda nonché alle possibili chiavi ermeneutiche. E dunque, in segno di rispetto di chiunque avesse modo di leggere questa nota e volesse leggere il primo dei romanzi di Millennium, taccio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Uomini che odiano le donne (145)