€ 8.32€ 18.50
    Risparmi: € 10.18 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' ultima estate che giocammo ai pirati

L' ultima estate che giocammo ai pirati

di Alessandro Soprani

4.5

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Omnibus
  • Data di Pubblicazione: marzo 2009
  • EAN: 9788804587453
  • ISBN: 8804587458
  • Pagine: 286
  • Formato: rilegato
Tre ragazzini - Luca, voce narrante, Davide e Mario -, i tre moschettieri, come vengono chiamati, sono i protagonisti di quotidiane avventure: giocano a biglie, ai pirati, alla guerra con mitici Sten di legno di faggio. Giocano, rovistano nei solai in cerca di cimeli, ed esplorano i luoghi proibiti dei partigiani... E proprio durante una di queste esplorazioni Luca scopre un cadavere: è Delmo, un uomo buono e innocente - lo scemo del villaggio, qualcuno direbbe - al quale i ragazzi, come tutti, volevano bene. Quando gli indizi sembrano incolpare Giona, un reduce inglese rissoso e ubriacone, Mario, il più maturo dei tre forse perché ha perso la mamma e ha un padre alcolizzato e violento, decide che non si può lasciare impunito l'assassino di Delmo. Bisogna vendicarlo. Si fa in fretta a passare dal gioco a una terribile realtà, soprattutto se si incontrano delinquenti senza scrupoli. Ma occorre molto coraggio, o incoscienza, quando la linea d'ombra che separa la giovinezza dall'età adulta non attraversa solo il mutare dei sentimenti e delle emozioni, ma si sporca di sangue. Questo è il messaggio chiaro che viene dalla voce addolorata e fiera dell'Italina, splendida figura di vecchia che di quei ragazzi è l'unica confidente, forse perché, custode a sua volta di un antico lacerante segreto, è l'unica che può veramente capirli.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 5 recensioni)

4.0L'UlTiMa EsTaTe ChE GiOcAmMo Ai PiRaTi, 03-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bravo Alessandro! Libro molto bello, una storia di guerra e di amicizia, semplice ed avvincente, atroce e delicata allo stesso tempo. Scrittura scorrevole che cattura sino alla fine. I personaggi sono interessanti e costruiti con molta cura: come non affezionarsi ai 3 giovani protagonisti e alla cara Italina? Ho apprezzato i dialoghi e l’uso del dialetto parmense che è stato definito da molti azzeccatissimo ma ammetto che da buona "terrona" ^^ alcune frasi ho faticato a coglierle e ho dovuto rileggerle più volte per afferrarne il significato. Mi ha vagamente ricordato “Io Non Ho Paura”, lettura consigliata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0bella storia, 16-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
una bella storia non banale, un libro che si fa leggere dall'inizio fino alla fine, bella l'ambientazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0fine della eta' spensierata, 10-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo sottolinea la fine della eta' spensierata. Il brusco passaggio dalla eta' infantile a quella adulta. Lo scontro con l'amara realta' di tre ragazzini che alla fine della storia ragazzini non sono piu'. Bello.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0bello..., 07-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo libro d'esordio per questo giovane autore Parmigiano che ci fa tornare indietro nel tempo, quando si usciva di casa la mattina e si rientrava solo per pranzare o per cenare e i genitori non ti davano per disperso!!!...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0UN BEL LIBRO E UNA BELLA STORIA, 16-02-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro mi è piaciuto molto (adesso me lo rileggo per riassaporarlo senza avere la foga di sapere come va a finire).
Desideravo leggere una storia semplice, pulita, ambientata in Italia.
Il libro si apprezza anche perché ha la voce narrante di un ragazzino dodicenne del 1955.
Ritieni utile questa recensione? SI NO